VIII ORA SANTA

CONFIDIAMO NEL CUORE DI GESù

Adorazione

Al re Salomone io diedi larghezza di cuore, come l'arena che è sul lido del mare. Ma quale larghezza e profondità di cuore può gareggiare con quella del mio Divin Cuore, essendo io il vero Re pacifico, in tutto lo splendore della mia gloria e ricchezza? La vastità del mare è una debole immagine di questo mio Cuore, in cui si racchiude tutta la bontà di un Dio per comunicarla agli uomini.

Invero, questo mio Cuore è l'organo sensibilissimo e delicatissimo del Verbo Divino, Figlio di Dio. Per l'unione così intima tra la natura divina e la natura umana nella mia Persona di Figlio di Dio, questo Cuore è Cuore di Dio; quindi ha tutta la grandezza, tutta la perfezione, tutti i diritti di Dio.

Adorate dunque questo mio Cuore, grande della grandezza di Dio, buono della bontà di Dio, potente della potenza di Dio!

Adoratelo dell'adorazione che a Dio solo si conviene, amatelo dell'amore che Dio solo si merita!

Sono il Re mite e mansueto, predetto dai Profeti, Re costituito dal Padre sopra l'opera delle sue mani. Presentatemi l'omaggio, le lodi e le adorazioni che si addicono al Re degli Angeli e degli uomini! Gradisco tanto gli omaggi delle anime! Invocatemi in questi termini

Ti adoro, Cuore di Re, nobilissimo, formato dallo Spirito Santo, che in sé racchiude.

Cuore di Re, potente, sapiente, santo! In te sono tutti i tesori di sapienza e di scienza, in te si spiegano tutti i misteri della natura e della grazia; a te sono manifesti tutti i segreti del cuore umano!

Cuore Divino, ideale di santità e di virtù, modello di ogni perfezione, invincibile Condottiero, che coi sublimi slanci di un eroismo inarrivabile trai i cuori e le anime alla più sublime perfezione ... io ti adoro! O Re Divino, quali lodi ed adorazioni innalzerò a te? ... Oh, perché vi sono ancora tanti che non ti conoscono, che vivono ancora nelle tenebre dell'idolatria, dell'eresia e dell'incredulità? ... Potessi io lodarti e benedirti per tutti costoro! ... Potessi io far sentire la tua voce d'invito a tutti, perché vengano dinanzi a te per riconoscere la tua Regalità e mettersi sotto il tuo scettro! Adveniat, adveniat regnum tuum!

Questa preghiera di adorazione rinnovatela spesso; ripara essa la Regalità del mio Cuore misconosciuto da molti.

Per ubbidire al Padre Celeste, mi umiliai sino alla morte di Croce; per questo il Padre mi ha dato un nome che è sopra ogni nome e vuole che si pieghi davanti a me ogni ginocchio, che è in Cielo, sulla terra e negli abissi.

Nell'Eucaristia è la continuazione reale dell'umile ubbidienza al Padre mio. Adoratemi Sacramentato e ripetete coi Beati del Cielo: è degno di ricevere onore, gloria e benedizione l'Agnello Immacolato, il cui Cuore si manifesta con tutti i caratteri di una sublime Regalità!

Pater Ave Gloria Una lode.

 

Ringraziamento

Mirate il mio Cuore e vedrete com'è pietoso e compassionevole! E' un Cuore di fratello!

Mi resi in tutto simile ai fratelli, per essere misericordioso; volli apprendere per esperienza i dolori della vita umana; mi accostai a voi quanto più era possibile.

Re immortale dei secoli, divenni vostro Fratello, Fratello Primogenito della grande famiglia dei predestinati.

Mi abbassai a voi, per innalzarvi a me; mi feci Uomo, perché voi partecipaste della mia Divinità.

Col Cuore di fratello, durante la vita terrena mi accostai di preferenza ai fratelli più poveri, ai più umili, che sono anche i più numerosi tra gli uomini.

Il mio Cuore, intenerito alla vista delle umane miserie, moltiplicava i prodigi e più volte pianse!

Vi lasciai in segno di fratellanza la mia Santissima Madre Maria come vostra Madre. Vi comunicai l'adozione di figli di Dio e quindi l'eredità del Cielo.

Vi feci un dono, che è sopra ogni dono, dandovi tutto me stesso nell'Eucaristia! Potete mettervi a contatto col mio Cuore Divino, comunicandovi.

A tutti dico, ardente di amore: Prendete e mangiate! Questo è il mio Corpo Nell'Eucaristia vi ho donato il mio Cuoie. Potete riceverlo ogni giorno.

O creatura, cosa sei tu perché io abbia a porre il mio Cuore così vicino al tuo? è l'amore di Fratello che spinge a questo!

Sciogliete l'inno di ringraziamento! Mostrate la vostra riconoscenza con l'amarmi sempre più e ripetete col Profeta Davide:

Cosa vi è per me in Cielo e sulla terra? Dio del mio cuore e mia porzione in eterno! Pater Ave Gloria Una lode.

 

Riparazione

Nessuno ha tanta carità come quella di colui che dà la vita per quelli che ama. Con il sacrificio della Croce io ho compiuto questo in tutta la realtà.

Pertanto, se il ricordo dei miei benefici vi deve riempire di gratitudine, la storia dei miei dolori vi deve riempire l'anima di compassione.

Quanta ingratitudine in tanti cuori! ... Non è tanto per i dolori sofferti nella Passione che mi lamento, quanto per la cattiva corrispondenza verso l'Eucaristia. Questo lamento io feci espressamente alla mia diletta figlia Margherita Alacoque: La freddezza verso l'Eucaristia mi è più sensibile di quanto

soffersi nella Passione. Tu almeno porgimi questa gioia di supplire quanto potrai all'ingratitudine dei Cristiani!

Anche voi, o anime fedeli, nonostante la vostra indegnità e la parte che avete presa alle ingratitudini che feriscono questo Cuore, anche voi in quest'ora consolatemi e riparate!

Riparate per le mancanze di rispetto, che per ignoranza o malizia si commettono alla mia presenza eucaristica, passandomi innanzi senza rivolgermi saluto, ciarlando o ridendo insolentemente.

Riparate per tutte le colpe, ond'è ferito il mio Cuore mentre si celebra la Messa... per quelli clie ricusano di ascoltarla, per quelli che, pur assistendovi, così poco pensano alle pene ed alle umiliazioni della Croce, di cui la Messa è rinnovazione!

Riparate per tutti i peccati che oltraggiano il mio Cuore nella Comunione! Oh, quanti rifiuti, umiliazioni, abbandoni!

Chiedete perdono per quelli che non fanno mai Pasqua e per tanti infelici che rifiutano di ricevermi sul letto di morte!

Riparate per coloro che mi ricevono con tiepidezza e riparate specialmente per le Comunioni sacrileghe, nelle quali il purissimo mio Cuore, condannato al contatto di cuori corrotti, subisce un'onta peggiore che non il bacio di Giuda!

Date condegna riparazione per i ladri sacrileghi, che per amore dell'oro osano mettere le loro mani sulla mia Eucaristia! Implorate misericordia per tutti quegli empi, che sfogano sull'Ostia Santa il loro odio satanico! Potrei punire e fulminare questi sacrileghi ... eppure tutto tollero in silenzio!

 

Invocazione

Cuore di Re, di Fratello e d'Amico, quale più dolce confidenza mi può ispirare? Per alimentarla sempre, perché sempre la mia preghiera sia fervida dinanzi a te, io ricorderò sempre le promesse del tuo Divin Cuore fatte a Santa Margherita:

Il Santuario del mio Cuore sarà sempre aperto per ascoltare le preghiere di colo

ro che vengono dinanzi ad Esso per pregare. Io darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato. Li consolerò nelle loro pene. Spargerò abbondanti benedizioni sulle loro imprese. I peccatori troveranno nel mio Cuore la fonte della misericordia. Le anime tiepide diverranno fervorose. I Sacerdoti troveranno l'arte di commuovere i cuori più ostinati. Il mio Divin Cuore sarà un luogo di rifugio durante la vita e principalmente in morte.

O Gesù, Cuore amabilissimo, compi in me le tue promesse!

Pater Ave Gloria. Una lode.

 

Supplica

O Gesù, Signor nostro, che ti degni rimanere con noi in questo ammirabile Sacramento sino alla consumazione dei secoli, per dare gloria incessantemente al Divin Padre con la memoria della tua Passione e somministrare a noi l'alimento di vita immortale, concedici di piangere amaramente le tante ingiurie che ricevi in questo adorabile Mistero ed i tanti sacrilegi che si commettono dagli empi, dagli eretici e dai malvagi Cristiani; ed accendici di santo zelo per riparare tutti questi obbrobri, ai quali hai voluto sottoporti, piuttosto che separarti dalle anime fedeli.

O Vergine Maria, nostra Signora del Santissimo Sacramento, gloria del popolo cristiano, letizia della Chiesa, salute del mondo, prega per noi ed ottieni ai fedeli tutti la devozione verso la Santissima Eucaristia, affinché si rendano degni di riceverla quotidianamente!

Angeli e Santi del Paradiso, circondate, difendete, esaltate tutti i Tabernacoli Eucaristici ed infiammateci del vostro amore per Gesù Sacramentato!

Cuore di Gesù, fonte di ogni consolazione, pietà, pietà di noi!

 

Litanie riparatrici

O Gesù Sacramentato, noi vi adoriamo!

Del gran dono, che ci avete dato, noi vi ringraziamo!

Per mostrarvi tutto il nostro amore, invochiamo misericordia! Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare tutti i dolori che avete sofferto e soffrirete in questo Sacramento, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare l'incredulità dei Cafarnaiti alla grande Promessa Eucaristica, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare il sacrilegio dì Giuda, nell'atto stesso dell'Istituzione, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le negazioni e gli insulti degli eretici, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le ostinazioni degli uomini increduli e degli empi, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la supina ignoranza delle moltitudini e di chi le guida, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la trascuratezza che hanno gli stessi credendi per voi Sacramento, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare il grave peccato di chi neppur soddisfa al Precetto Pasquale, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare il sacrilegio di chi si comunica in peccato mortale, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le bestemmie contro il Nome, il Corpo ed il Sangue Vostro Divino, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare lo scandalo delle mode procaci al vostro cospetto, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare l'irreverenza dì chi vi passa v dinanzi senza adorarvi, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la viltà di chi finge di ignorarvi, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare l'amara solitudine dei Tabernacoli, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare il grave peccato di chi trascura di santificare le feste, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la deficienza degli adoratori nelle ore solenni, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le divagazioni di chi sta a Messa solo materialmente, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la resistenza ai vostri pressanti inviti alla Comunione, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la tiepidezza di tanti che pur la frequentano, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare la stoltezza di chi la rifiuta anche sul letto di morte, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le ingratitudini di chi si comapica coi peccati veniali senza detestarli, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare il male uso di ritardare la Comunione agli innocenti, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le acute ferite che ricevete da certi cuori a voi consacrati, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le infedeltà alle speciali effusioni del vostro amore, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Per riparare le opposizioni al vostro Regno sociale, Ci uniamo al vostro Cuore o adorabile Gesù

Ostia Pura, a Voi onore ed adorazione!

Ostia Santa, a Voi onore e riparazione!

Ostia Immacolata, a Voi grazie e benedizioni!

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci!

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici!

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi!

Mirate, o Signore, la nostra afflizione, e rendete gloria al vostro santo Nome! Amen