ORA SANTA PER I DEVOTI DELLE SANTE PIAGHE 

1. "E prende con Sé Pietro, Giacomo e Giovanni" (Marc. XIV, 33).

Dolcissimo Gesù, la Vostra straziante agonia sta per cominciare, e Voi desiderate che i vostri più cari siano con Voi; perciò con gli Apostoli prediletti, invitate pure tutti coloro che Vi hanno dedicato il loro cuore, che Vi hanno scelto per loro porzione ed eredità. Voi invitate specialmente i devoti delle Vostre Sante Piaghe, che devono come Maria SS. consolare i vostri ultimi istanti, numerare i Vostri Dolori, le Vostre Piaghe; ed offrirli incessantemente al Vostro Celeste Padre, a salute del mondo intero. Chiamandoci a gustare il Vostro Calice d'amarezza, Voi ci trattate, o Gesù, come i più cari amici del Vostro adorabile Cuore. Ecco che rispondiamo con amorosa gratitudine a tanta divina degnazione e, trasportandoci ispirito al Giardino degli ulivi, vogliamo consolarVi nella Vostra mortale tristezza; vogliamo vegliare e pregare con Voi, o Divin Redentore e imparare da Voi come si ama.

Purissimo Gesù, Vi consideriamo con viva compassione stretto dal terrore, dal ribrezzo sotto l'ignominoso carico dei nostri peccati. Voi, Agnello Immacolato. Voi, Candor dell'eterna luce, Voi Fiore verginale di Maria SS., a contatto col fango delle nostre iniquità! Voi, Purità per essenza, Santità infinita, rivestito della sozzura del peccatore! O Gesù, l'indignazione del Vostro Celeste Padre, Vi è più dolorosa delle Piaghe atrocissime che, tra poco soffrirete sulla Croce, per redimerci dalle nostre colpe. Per quelle Piaghe Sacratissime, Fonti perenni di carità, concedeteci, appassionato Gesù, la più veemente contrizione dei nostri peccati; fate che concepiamo un immenso dolore delle nostre colpe, cagione del Vostro straziante martirio. Concedeteci che, col cuore spezzato dal dolore, ci annientiamo al cospetto della Divina Giustizia, affinché, ottenendo col Vostro perdono la candida stola di una rinnovata innocenza, possiamo offrirVi con animo puro, i nostri conforti, il nostro amore.

Maria SS., che assistete col cuore, all'agonia del Vostro dolcissimo Gesù, insegnateci a consolatLo, ad amarLo, a soffrire con Lui.

Breve meditazione...

ROSARIO DELLE SANTE PIAGHE

1) Gesù Divin Redentore, sì misericordioso per noi e per il mondo intero. Amen.

2) Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero. Amen.

3) Grazia e Misericordia, o mio Dio, nei pericoli presenti, coprici col tuo Sangue preziosissimo. Amen.

4) O Padre Eterno, usaci misericordia per il Sangue di Gesù Cristo Tuo unico Figlio, usaci misericordia, noi te ne scongiuriamo. Amen, Amen, Amen.  

Su i grani piccoli dell'Ave Maria si dice: Gesù mio, perdono e misericordia, per i meriti delle tue Sante Piaghe. 

Sui grani grossi del Padre Nostro si dice: Eterno Padre, Ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre.  

Terminata la corona si ripete 3 volte: Eterno Padre, ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre e delle anime del purgatorio. 

 

2. "Non avete potuto vegliare un'ora con Me". (Matt. XXVI, 40).

Amorosissimo Gesù, siamo qui che vegliamo e soffriamo con Voi e, lo proponiamo fermamente, mai più Vi lasceremo solo in quest'ora in cui l'anima Vostra SS. è triste fino alla morte; giacché vogliamo espiare, con un rinnovamento di fedeltà il nostro passato. Quante volte, per l'addietro doveste, o Gesù, volgere anche a noi il Vostro amoroso lamento! Mentre eravate là sfinito, agonizzante, prostrato nella polvere, tutta inzuppata del Vostro Sangue Divino, il Vostro Cuore straziato si rivolgeva a noi, cercando invano un pietoso consolatore. O Gesù dolcissimo, se i vostri nemici Vi avessero trattato così, Vi sarebbe sembrato meno duro! ma noi, i vostri prediletti, i devoti delle Vostre Sante Piaghe, noi, ricchi di questi Tesori che disarmano la Divina Giustizia! sì, noi Vi abbiamo dimenticato nell'ora delle Vostre più strazianti agonie, per occuparci di un misero interesse terreno, di una frivola soddisfazione, ovvero per una vile indolenza, che ci faceva trovar duro il vegliare un'ora con Voi. Quale il figlio tanto snaturato, che osi passare con indifferenza trastullandosi, ovvero che si addormenta mentre il padre agonizza e va a morire per lui?! Purtroppo molte volte abbiamo offerto al Cielo ed alla terra questo triste spettacolo! Oh! durezza inconcepibile del cuore umano verso un Dio che S'immola per conquistarci un'eterna felicità! Gesù mio, perdono e misericordia, per i Meriti delle Vostre Sante Piaghe! Voi lo sapete, amoroso Redentore, lo spirito è pronto, ma la carne è inferma; avvalorateci, Vi preghiamo, con la Vostra grazia onnipotente ed accordateci quell'amore appassionato, che non sente peso, non calcola fatica; ma corre generoso al sacrifizio, per offrire almeno un misero ricambio a Voi, Agnello Divino, immolato per i nostri peccati.

Maria SS., che assistete col cuore, all'agonia del Vostro dolcissimo Gesù, insegnateci a consolatLo, ad amarLo, a soffrire con Lui.

Breve meditazione...

ROSARIO DELLE SANTE PIAGHE

1) Gesù Divin Redentore, sì misericordioso per noi e per il mondo intero. Amen.

2) Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero. Amen.

3) Grazia e Misericordia, o mio Dio, nei pericoli presenti, coprici col tuo Sangue preziosissimo. Amen.

4) O Padre Eterno, usaci misericordia per il Sangue di Gesù Cristo Tuo unico Figlio, usaci misericordia, noi te ne scongiuriamo. Amen, Amen, Amen.

 

Su i grani piccoli dell'Ave Maria si dice: Gesù mio, perdono e misericordia, per i meriti delle tue Sante Piaghe. 

Sui grani grossi del Padre Nostro si dice: Eterno Padre, Ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre e delle anime del purgatorio.  

Terminata la corona si ripete 3 volte: Eterno Padre, ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre. 

 

3. "Padre mio, se questo calice non può passare senza che Io lo beva, sia fatta la Tua volontà". (Matt. XXVI, 42).

Gesù, lo strazio del Vostro Cuore adorabile è giunto al colmo! L'orror del peccato, l'indignazione del Vostro Celeste Padre, l'indifferenza delle vostre creature, per le quali soffrite un sì atroce martirio; la perdita di tante anime, che rifiutano ostinatamente le vostre grazie, formano un cumulo tale di dolori, che il Vostro adorabile Cuore par che ne resti sommerso. Ma non si sommerge un Cuore Divino, che si è offerto perché ha voluto! Voi volete bensì, o Gesù, nell'infinita Vostra carità, rivestirVi della nostra debolezza, e agonizzate davanti al Calice amaro, per insegnarci poi, col Vostro Divino "fiat", come si deve trionfare delle ripugnanze della natura. O Gesù, mentre l'Angelo Vi porge il Calice del dolore, noi pure vorremmo aiutarVi a sorbirne l'amarezza; ma perché allora non facciamo tesoro delle nostre croci d'ogni giorno che sono una porzione di questo Calice inebriante d'amore, che Voi porgete ai vostri carissimi? Salvatore pietoso, che compatite sì teneramente alla nostra debolezza, fateci ripetere in tutti gl'incontri dolorosi della vita la vostra sublime preghiera. Il "fiat", in cui sta racchiusa la nostra santità, in cui si compendia l'amore, risuoni continuamente sulle nostre labbra, ci mantenga continuamente uniti a Voi, dolcissimo Gesù, che protraete la Vostra agonia fino a darci il Sangue del Vostro Cuore! Sì, agonizzeremo con Voi, o Gesù, ma giammai Vi negheremo un sacrifizio. Amorosissimo Salvatore, questo conforto non ve lo negheremo mai più, e in quest'ora solenne, in cui l'Angelo Vi presenta il Calice amaro, noi Vi offriamo il calice del nostro amore e della nostra inviolabile fedeltà.

Maria SS., che assistete col cuore, all'agonia del Vostro dolcissimo Gesù, insegnateci a consolatLo, ad amarLo, a soffrire con Lui.

Breve meditazione...

ROSARIO DELLE SANTE PIAGHE

1) Gesù Divin Redentore, sì misericordioso per noi e per il mondo intero. Amen.

2) Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero. Amen.

3) Grazia e Misericordia, o mio Dio, nei pericoli presenti, coprici col tuo Sangue preziosissimo. Amen.

4) O Padre Eterno, usaci misericordia per il Sangue di Gesù Cristo Tuo unico Figlio, usaci misericordia, noi te ne scongiuriamo. Amen, Amen, Amen.  

Su i grani piccoli dell'Ave Maria si dice: Gesù mio, perdono e misericordia, per i meriti delle tue Sante Piaghe. 

Sui grani grossi del Padre Nostro si dice: Eterno Padre, Ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre e delle anime del purgatorio.

 

Terminata la corona si ripete 3 volte: Eterno Padre, ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre. 

 

4. "Alzatevi, andiamo: ecco, si avvicina il mio traditore". (Matt. XXVI, 46).

Pazientissimo Gesù, non abbiamo il coraggio di assistere al bacio infernale che sta per sfiorare il Vostro Volto Divino, trafiggendo, nel più intimo, il Vostro amorosissimo Cuore; il ricordo dei nostri proprii tradimenti ci spezza l'animo di contrizione e di dolore. Sentiamo però il dovere imperioso di riparare, e, prostrati ai Vostri Sacratissimi Piedi, li baciamo con sviscerata tenerezza, implorando perdono e misericordia, e offrendoVi riparazione d'amore. Baciamo le Vostre Mani Divine, sempre aperte per beneficarci e che ora dovranno aprirsi, per essere trafitte dai chiodi, ed offrirci così le chiavi del Regno dei Cieli. Poi, compresi d'amorosa riverenza, leviamo gli occhi al Vostro Volto Divino, ove gli Angeli non osano fissare gli sguardi, e supplichiamo la Vostra purissima Madre a deporvi, con le sue labbra verginali, il nostro bacio riparatore. Oh! ci ottenga, questa Madre pietosa, che i peccatori tornino pentiti al Vostro Cuore, e vi depongano il bacio del pentimento e della riparazione. Suscitate, o Gesù, per la di Lei intercessione, una vera falange di anime sacerdotali, di vergini consacrate, la cui vita sia una continua riparazione, un bacio non interrotto d'amore.

Ed ora, o Gesù, ecco che, mediante la Vostra grazia, ci siamo alzati dalle nostre infedeltà, dalla nostra tiepidezza, per seguirVi ferventi al Calvario. Sì, noi saremo gli apostoli della Vostra Santa Passione, i figli amorosi della Vostra Madre Imnacolata, di cui procureremo di lenire i dolori, con la nostra fedeltà nel divino servizio. Maria SS., accettateci per vostri figli, come riceveste il discepolo prediletto, imprimeteci nel cuore la Passione di Gesù affinché, dopo avere onorato in vita le di Lui SS. Piaghe, possiamo cantare con Voi, dolcissima Madre, l'etemo Alleluja nel Cielo.

Maria SS., che assistete col cuore, all'agonia del Vostro dolcissimo Gesù, insegnateci a consolatLo, ad amarLo, a soffrire con Lui.

Breve meditazione...

ROSARIO DELLE SANTE PIAGHE

1) Gesù Divin Redentore, sì misericordioso per noi e per il mondo intero. Amen.

2) Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero. Amen.

3) Grazia e Misericordia, o mio Dio, nei pericoli presenti, coprici col tuo Sangue preziosissimo. Amen.

4) O Padre Eterno, usaci misericordia per il Sangue di Gesù Cristo Tuo unico Figlio, usaci misericordia, noi te ne scongiuriamo. Amen, Amen, Amen.  

Su i grani piccoli dell'Ave Maria si dice: Gesù mio, perdono e misericordia, per i meriti delle tue Sante Piaghe. 

Sui grani grossi del Padre Nostro si dice: Eterno Padre, Ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre e delle anime del purgatorio.  

Terminata la corona si ripete 3 volte: Eterno Padre, ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre. 

Ripetere tre volte: Eterno Padre, ti offro le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle anime nostre.