MESE DI PREGHIERA AL PADRE_2004

Lodato dai figli della Lista preghiera "DIO PADRE ED I SUOI FIGLI".

 

   

CONSACRAZIONE A DIO PADRE

Dio, Padre Nostro,  

con profonda umiltà e grande riconoscenza

ci apprestiamo al tuo cospetto  

e mediante quest'atto speciale di affidamento

e di consacrazione poniamo la nostra vita,

le nostre opere,

il nostro amore sotto la tua paterna protezione.

Ardentemente desideriamo poterti conoscere ed amare sempre più.

Umilmente aneliamo poter accogliere in noi la tua bontà

ed il tuo infinito paterno amore e di donarli ad altri.

Concedici, te ne preghiamo, la grande grazia di imparare ad amare

sempre più il divin Cuore del tuo amatissimo Figlio e,

così rafforzati dal tuo santo Spirito,

poter glorificare sempre la tua paterna ed eterna bontà,

o Padre infinitamente buono.

Santa Maria, figlia del Padre e nostra Madre Celeste,

prega per noi. Amen.  

 

1 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Ho appena aperto una sorgente d'acqua viva che, da oggi fino alla fine dei tempi, non si inaridirà mai. Vengo a voi, creature mie, per aprirvi il mio seno paterno appassionato d'amore per voi, figli Miei.

PADRE NOSTRO

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,

venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti,

come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non c'indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

DAMMI LA MANO

Guidami, luce amabile, tra l'oscurità che mi avvolge.

Guidami innanzi, oscura è la notte, lontano sono da casa.

Dove mi condurrai? Non te lo chiedo, o Signore!

So che la tua potenza m'ha conservato al sicuro da tanto tempo,

e so che ora mi condurrai ancora, sia pure attraverso rocce e precipizi,

sia pure attraverso montagne e deserti sino a quando sarà finita la notte.

Non è sempre stato così: non ho sempre pregato perché tu mi guidassi!

Ho amato scegliere da me il sentiero, ma ora tu guidami!

NOVENA IN ONORE DEL PADRE

1° giorno: La volontà di Dio

Il mio cibo è fare la volontà di Colui che mi ha mandato. (Gv 4, 32)

Padre Celeste amatissimo!

All'inizio della mia Novena, pienamente consapevole, mi rimetto totalmente alla tua santa volontà. Tu sei il Padre mio, infinitamente buono, il tuo cuore è pieno d'amore. Che debbo dunque temere? Quante volte ho già sperimentato la tua bontà, la tua misericordia, soprattutto la tua dolcezza. Mi hai preservato da tanti dolori e da tante sventure, note e sconosciute. Sempre hai provveduto per me, sei stato dalla mia parte, mi hai rincuorato quando c'era il buio nella mia anima. Mi hai già donato mille segni del tuo amore paterno ed ancora, ogni giorno, me ne regali altri. Nel tuo Messaggio dici: "Vedete, o uomini, che da tutta l'eternità non ho che un desiderio, quello di farmi conoscere dagli uomini e di farmi amare, desiderando stare incessantemente presso di loro. Per farvi conoscere la necessità nella quale siete di soddisfare la mia volontà su voi e perché io sia d'ora in avanti più conosciuto e meglio amato, voglio segnalarvi alcune delle innumerevoli prove del mio amore verso di voi!
Finché l'uomo non è nella verità, non prova affatto la vera libertà: credete di essere nella gioia, nella pace, voi, miei figli che siete al di fuori della vera legge per la cui obbedienza vi ho creati, ma in fondo al vostro cuore sentite che in voi non c'è, nè la vera pace, nè la vera gioia e che non siete nella vera libertà di colui che vi ha creati e che è vostro Dio, vostro Padre!
Ma voi, che siete nella vera legge o meglio che avete promesso di seguire questa legge che io vi ho dato per assicurarvi la vostra salvezza, ecco che siete stati condotti al male dal vizio. Vi siete allontanati dalla legge con la vostra condotta malvagia. Credete di essere felici? No. Voi sentite che il vostro cuore non è tranquillo. Pensate forse che cercando il vostro piacere ed altre gioie umane il vostro cuore si sentirà infine soddisfatto? No, lasciate che vi dica che non sarete mai nella vera libertà, nè nella vera felicità, finché non mi riconoscerete come Padre e non vi sottometterete al mio giogo, per essere dei veri figli di Dio vostro Padre! Perché? Perché vi ho creati per un sol fine che è quello di conoscermi, di amarmi e di servirmi, come il bambino semplice e fiducioso serve suo padre!"

Dio, Padre mio, vengo ancora a te con il desiderio sincero di ringraziarti e di compiacerti. Donami la grazia di riconoscere e fare in tutto la tua santa volontà.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, il cui Padre Celeste governa ogni figlio.

 

2 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Il mio Amore immenso per voi mi spinge a fare più ancora aprendo il mio seno dal quale sgorgherà quest'acqua di salvezza per i miei figli, ed io permetto loro di attingere liberamente tutto ciò che è loro necessario per il tempo e per l'eternità.

 

TOTALE FIDUCIA IN DIO

Mio Dio, non solamente confido in te, ma non ho fiducia che in te.

Donami dunque lo spirito di abbandono per accettare le cose che non posso cambiare.

Donami anche lo spirito di forza  per cambiare le cose che posso cambiare.

Donami infine lo spirito di saggezza per discernere ciò

che dipende effettivamente da me, e allora fa che io faccia la tua sola e santa volontà. Amen.

 

LA TENEREZZA

Ho sognato che camminavo in riva al mare con il Signore

e rivedevo sullo schermo del cielo tutti i giorni della mia vita passata.

E per ogni giorno trascorso apparivano sulla sabbia due orme:

le mie e quelle del Signore.

Ma in alcuni tratti ho visto una sola orma, proprio nei giorni più difficili della mia vita.

Allora ho detto: « Signore, io ho scelto di vivere con te

e tu mi avevi promesso che saresti stato sempre con me.

Perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti più difficili? »

E lui mi ha risposto: « Figlio, tu lo sai che io ti amo e non ti ho abbandonato mai:

i giorni nei quali c'è soltanto un'orma sulla sabbia

sono proprio quelli in cui ti ho portato in braccio ».

 

2° giorno: La preghiera di ringraziamento

"In ogni cosa rendete grazie, poiché questa è la volontà di Dio" (1 Ts 5, 18).
 Padre Celeste amatissimo!

Con tutto il cuore tu accogli le nostre preghiere di ringraziamento e ne lasci scaturire fiumi di grazia e benedizioni, quale pioggia su di noi. Il grazie che ti doniamo, o Padre, può essere il silenzioso contributo al compimento della tua volontà e alla diffusione della "Benedizione delle anime immolate" (in fondo a questo libretto), già fatta propria da molti.

Nel tuo Messaggio dici infatti (pag. 34):
"Certo occorrerà del tempo per arrivare ad una completa realizzazione di questi desideri che ho concepito sull'umanità e che ti ho fatto conoscere! Ma un giorno con le preghiere ed i sacrifici delle anime generose che si immoleranno per questa opera del mio amore, sì, un giorno sarò soddisfatto."
La preghiera di ringraziamento, tra tutte le forme di preghiera, occupa una posizione preminente poiché con essa ri riconosciamo poveri davanti a te, l' autore di ogni bene: nulla possiamo senza te. Allora il grazie diviene umiltà, così cara al tuo cuore paterno. La mia vita sia un unico grazie a te, il migliore dei Padri, la cui bontà non conosce limiti.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, al cui Padre Celeste spetta ogni grazie.

 

3 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Vi ho fatti a mia immagine perchè non troviate niente di strano quando parlate e familiarizzate con il Padre vostro, vostro Creatore e vostro Dio; poichè siete divenuti, per mezzo della mia misericordiosa Bontà, i figli del Mio Amore paterno e divino.

 

INNO A DIO PADRE

Ave o eterno sovrano, Dio vivente, che esisti dall'eternità!

Giudice tremendo e giusto, Padre sempre buono e misericordioso!

A te sia resa nuova ed eterna supplica, lode, onore e gloria,

per mezzo della tua Figlia vestita di sole, nostra ammirabile Madre! Amen.

 

IL DESIDERIO

A te io anelo e proprio a te io chiedo gli strumenti per anelare a te.

Se mi abbandoni, infatti, muoio; ma non mi abbandonerai,

perché sei il bene sommo, che sempre vien raggiunto da coloro

che lo cercan rettamente.

E lo cerca rettamente chiunque sia stato da te reso capace di cercar rettamente.

Fa', o Padre, che anch'io ti cerchi, preservami dall'errore:

che nella mia ricerca non si presenti a me nient'altro che te.

Se non desidero null'altro che te, fa', te ne prego, o Padre, che ti trovi.

E se vi fosse ancora in me qualche desiderio superfluo,

sii tu stesso a purificarmene, e rendermi capace di vederti.

3° giorno: L'adorazione

"Ma viene l'ora, ed è questa, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in ispirito e verità, chè tali sono appunto gli adoratori che il padre domanda." (Gv 4, 23)

Padre Celeste amatissimo!

Nel tuo Messaggio dici:
"Vorrei vedere l'uomo onorare il Padre suo ed il suo Creatore con un culto speciale."

Con tutto il mio cuore desidero adorarti, di continuo, giorno e notte: adoro la tua potenza, la tua volontà, la tua grandezza, la tua misericordia, la tua bontà, soprattutto la tua divinità. Voglio adorarti per mezzo del Cuore santissimo del Figlio tuo Gesù, con Maria e tutti gli Angeli e i Santi. Voglio unirmi al loro coro di lode, ma avverto chiara la mia debolezza e la mia pochezza. Perciò ti invoco, con tutto il cuore, manda i tuoi Angeli in mio aiuto, soprattutto quelli che sono prostrati in adorazione davanti al tuo trono. Che mi uniscano alla loro santa schiera e mi insegnino ad adorarti, in ispirito e verità, Te Dio santo ed immortale.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, al cui Padre Celeste è dovuta ogni adorazione.

 

4 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Quando Mi conoscerete, sarete dissetati, ristorati, i vostri mali guariranno, i vostri timori svaniranno; la vostra gioia sarà grande e il vostro amore troverà riposo che non aveva mai provato fino ad ora.

 

OFFERTA DEL SANGUE DI GESU' AL PADRE

Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo del Tuo Divin Figlio, Gesù,

in unione con tutte le Messe celebrate oggi nel mondo,

in suffragio di tutte le anime sante del Purgatorio,

per i peccatori di tutto il mondo,

per i peccatori della Chiesa Universale,

del mio ambiente e della mia famiglia. Amen.

 

PREGHIERA A DIO PADRE

"Dio mio, lo so che sono grandi e numerosi i miei peccati contro il tuo amore, ma io spero che tu mi perdonerai. Sono pronto a perdonare a tutti, all'amico come al nemico. O Padre, io spero in te e desidero vivere sempre nella speranza del tuo perdono" Amen. (Preghiera insegnata dalla Madre Regina della Pace nel Messaggio dato a Medjugorje il 14 gennaio 1985)

Ti amo e ho tanto bisogno di Te.  Gianfranco

4° giorno: Innocenza filiale

In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendogli: "Chi è il più grande nel regno dei cieli?". E Gesù, chiamato un fanciullino, lo pose in mezzo a loro, e disse: "In verità vi dico: se voi non vi cambierete e non diventerete come i pargoli non entrerete nel regno dei cieli.; Chi dunque si farà piccolo come questo fanciullo, sarà il più grande nel regno dei cieli. E chi riceve un fanciullo come questo in nome mio, riceve me." (Mt 18, 15)

Nel tuo Messaggio ti rivolgi agli uomini chiamandoli sempre figli tuoi. Noi, tue creature, così dici siamo divenuti figli del tuo amore per mezzo di tuo Figlio.
Ed ancora: "Certo, so ben capire la debolezza dei miei figli! Perciò ho chiesto a mio Figlio di donar loro dei mezzi per rialzarsi dalle loro cadute. Questi mezzi li aiuteranno a purificarsi dal loro peccato, affinché siano ancora i figli del mio amore. Sono principalmente i sette sacramenti e, soprattutto, il grande mezzo per salvarvi, nonostante le vostre cadute, è il Crocifisso, è il sangue del Figlio mio che ad ogni istante si riversa su di voi, purché voi lo vogliate, sia con il Sacramento della penitenza, sia anche con il santo sacrificio della Messa."

Padre Celeste amatissimo! Com'è grande il tuo amore per i bambini ed in essi per tutte le anime innocenti: sono davvero i tuoi eletti.
Noi uomini, amatissimo Padre, vogliamo essere come bambini, da te creati per immenso amore, da te guidati con dolcezza e premura, in ogni nostra imperfezione e smarrimento. Quanto più deboli, tanto più grande la tua sollecitudine!
Se ci poniamo quali veri figli davanti a te, possiamo sentire e vivere già in Terra la tua vicinanza, la tua premura, il tuo amore. Il santo Curato d'Ars ci insegna: "Quando Dio ci vede arrivare, noi sue creaturine, egli si china come un padre, in ascolto del figlio suo che gli vuole parlare."
Tu li ami, i bambini, per il loro candore, la loro naturalezza, la loro purezza. Nella loro innocenza essi sono semplici come colombe (Mt 10, 16), non conoscono paura alcuna del futuro, giacché si sentono assolutamente protetti dall'amore del loro padre e della loro madre, nè si lasciano prendere da pena o dubbi: il loro cuore semplice vive in totale fiducia.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, il cui Padre Celeste ama tutti i bambini.  

 

                                       5 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Venite a Me per la via della confidenza, chiamateMi vostro Padre, amateMi in Spirito e Verità!

ATTO DI ABBANDONO AL PADRE

Padre mio, io mi abbandono a te fa di me ciò che ti piacerà. Qualunque cosa tu faccia, io ti ringrazio. Sono pronto a tutto, accetto tutto, purché la tua volontà si faccia in me, in tutte le tue creature. Non desidero altro, o mio Dio. Rimetto la mia anima nelle tue mani. Te la dono, o mio Dio, con tutto l'amore del mio cuore, perché ti amo ed è per me un bisogno d'amore il donarmi, il rimettermi senza misura tra le tue mani, con infinita fiducia, perché tu sei mio Padre.  

COSI' IL PADRE CI AMA
Il Padre ci vede e ci conosce tutti, uno ad uno.
Chiunque tu sia Egli ti vede individualmente
Egli ti chiama con il tuo nome Egli ti comprende quale realmente ti ha fatto
Egli conosce ciò che è in te, tutti i tuoi sentimenti
E pensieri più intimi, le tue disposizioni e preferenze
La tua forza e la tua debolezza.
Egli ti guarda nel giorno della gioia e nel giorno
Della tristezza, ti ama nella speranza e nella tua tentazione
S'interessa di tutte le tue ansietà, di tutti i tuoi ricordi,
di tutti gli alti e bassi del tuo spirito.
Egli ha perfino contato i capelli del tuo capo e misurato
La tua statura,ti circonda e ti sostiene con le sue braccia
ti solleva e ti depone.
Egli osserva i tratti del tuo volto, quando piangi e sorridi
Quando sei malato o godi buona salute.
Con tenerezza Egli guarda le tue mani e i tuoi piedi
Sente la tua voce,il battito del tuo cuore,ode perfino
Il tuo respiro,tu non ami te stesso più di quanto Egli ti ama.
Tu non puoi fremere dinanzi al dolore, come Egli freme vedendolo venire sopra di te, e se tuttavia Te lo impone è perché anche tu se fossi saggio Lo sceglieresti per un maggior bene futuro
                                                                                                    
(Cardinale Newman)
(da Suor Luciana)

5° giorno: La gioia

"Siate lieti sempre nel Signore; lo ripeto, siate lieti." (Fil 4, 4)

Padre amatissimo!
Com'è bello, per un padre ed una madre di questo mondo, vedere che i loro figli sono felici. Forse che tu sei diverso? No, tu hai creato i figli tuoi per amore, per gioire di loro, come tu stesso dici:

"Il mio amore per le mie creature è così grande che io non provo nessuna gioia pari a quella di essere tra gli uomini. La mia gloria in cielo è infinitamente grande, ma la mia gloria è ancora più grande quando mi trovo tra i miei figli: gli uomini di questo mondo. Il vostro cielo, mie creature, è in Paradiso con i miei eletti, perché è lassù, nel cielo, che mi contemplerete in una visione perenne e che godrete di una gloria eterna. Il mio cielo è sulla Terra, con voi tutti, o uomini! Sì, è sulla Terra e nelle vostre anime che cerco la mia felicità e la mia gioia. Potete darmi questa gioia ed è per voi anche un dovere verso il vostro Creatore e Padre che da voi lo desidera e lo attende."

La gioia di cui parla l'apostolo Paolo è tuttavia la gioia che tu desideri dalle tue creature. "E' mia premura, ora, farmi trovare sempre irreprensibile, ed in questo provo le mie gioie, e quanto più esse sono umili, tanto più recheranno gioia", scrive la piccola santa Teresa in una sua lettera.
Concedimi, amato Padre Celeste, la vera umiltà, che sola mi può rendere felice e donare la tua vicinanza. Amen.

Decina del Rosario: Gesù, il cui Padre celeste allieta ogni suo bambino. 

 

6 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Se vi sentite freddi ed indifferenti, chiamateMi soltanto con il dolce nome di Padre ed Io verrò a voi!

 

VISITACI O PADRE

Visita, o Padre, la nostra casa e tieni lontano le insidie del nemico;

vengano i santi angeli a custodirci nella pace

e la tua benedizione rimanga sempre con noi. Per Cristo, Nostro Signore. Amen.   

 

RICOMINCIARE DA BAMBINI

Dio, che sei per noi padre e madre e tutto,

noi ti ringraziamo per l'umiliante rivelazione del nostro errare,

per questo tuo ricondurci fra i più piccoli e i più amati,

per questo crollo salvifico della nostra confusione e della nostra ragione.

Dispersi e disorientati, dobbiamo ricominciare da capo, come neonati,

come bambini rallegrarci dei tuoi doni, come fanciulli essere riconoscenti.

Come figli tuoi, sperare tutto da te.

6° giorno: La supplica

"In verità, in verità vi dico: Se voi domanderete qualcosa al Padre mio in mio nome, Egli vi darà"
Domandate e riceverete, affinché la vostra gioia si piena." (Gv 16, 23 ss)

Amatissimo Padre!

Tu dici, nel tuo Messaggio a madre Eugenia Ravasio, che nel ricevere la s. Comunione tu stesso vieni in noi, in modo tutto speciale, e che per noi diventa più facile presentarti le nostre richieste. In quest'attimo di unione con te, la nostra anima si fonde col tuo amore paterno. Allora possiamo chiederti ogni cosa, soprattutto una sempre maggiore bellezza interiore e la santità dell'anima. Così, beatitudine e luce aumentano in noi.
Padre Celeste, fa' ch'io riconosca cos'è opportuno chiederti. Donami le grazie di cui ho maggiormente bisogno, donamele ti prego in nome di Gesù e per intercessione della santa Madre di Dio. Amen.

Decina del Rosario: Gesù, il cui Padre celeste provvede per ogni bambino.  (Cyrillus Korvin Krasinski)  

7 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Fatevi apostoli presso coloro che non Mi conoscono, che non Mi conoscono ancora, ed Io benedirò le vostre fatiche e i vostri sforzi preparandovi una grande gloria vicino a Me, nell'eternità!

Maria, la nostra Madre Celeste, non mente!

Ci ha promesso un era di pace e finalmente Tu, Padre nostro, potrai riposare e potrai tornare a sorridere perchè tutto sarà stato purificato e l'uomo tornerà ad essere Tuo figlio, il figlio che Ti ama.

Tutto acquisterà luce e forza nuova, tutto si tramuterà in dolcezza, si tramuterà in amore, amore per i fratelli.

Da questo Amore io mi sento animata, mi sento sposa in Cristo, consacrata a Te, Papà, ed a Te totalmente continuo a donarmi in un unico e continuo atto d'amore.

Ho imparato a donare il mio tutto per il Tutto, o meglio, il mio nulla che il Tutto!

Cosa non fa una sposa per il suo Sposo?

Cosa non sarebbe capace di fare la sposa vedendoLo in pena, preoccupato, affaticato e stanco?

La sposa dimentica le sue pene, le sue stanchezze, i suoi mali per consolare Lui, lo Sposo, Colui che ha scelto come Compagno del suo cammino.

E, soprattutto, quando lo Sposo è triste per le pene del mondo, sarà la sposa a farGliele dimenticare col suo sorriso di luce.

Uno scambio d'amore!

Quanto è infinito tale Amore, infinito come sei infinito Tu, Padre mio!

Ed io voglio dire ai fratelli:

se solo conosceste la potenza dell'Amore, tornereste ad amare e tornereste a sperare!

Padre dolcissimo dell'anima mia, Padre tenerissimo, Padre di tutti i padri e di tutte le madri dell'universo, Tu sei la Luce, la Grazia, lo Splendore, l'Infinito!

Coraggio Padre mio, non aver timore, non mi stancherò, gli Angeli per Tuo desiderio, mi accompagnano e continuerò a testimoniare al mondo, in un modo o nell'altro, che li salverai tutti, perchè nessuno andrà perduto, ogni uomo Ti riconoscerà e tornerà a Casa.

Papà, ti amo!

Nicoletta

 

7° giorno: La gloria

"E in quell'istante si raccolse presso l'angelo uno stuolo dell'esercito celeste, che lodava Dio e diceva: "Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà.' " (Lc 2, 13 14)

Padre Celeste amatissimo!
Se gli uomini potessero penetrare il cuore di Gesù con tutti i sui desideri e la sua gloria, riconoscerebbero che il suo desiderio più ardente è di glorificare il Padre "con una gloria totale come l'uomo può e deve darmela, come Padre e Creatore, e ancora di più come Autore della loro redenzione!" Non è Perché ho bisogno della mia creatura e delle sue adorazioni che desidero essere conosciuto, amato ed onorato; è unicamente per salvarla e farla partecipe della mia gloria" Di tutto ciò che voi farete per la mia gloria, io farò il doppio per la vostra salvezza e la vostra santificazione."

Padre Celeste, grazie per la tua infinita pietà per noi uomini, per la tua pazienza e per il tuo smisurato amore chè ci preservano da ogni sventura e fanno sì che nessuna delle tue creature sia triste. Aiutami a riconoscere sempre più chiaramente la tua dolcezza paterna, la tua sapienza onnipotente affinché almeno io possa tributarti l'onore che spetta a te, Creatore e Autore di ogni cosa.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, al cui Padre celeste è dovuto ogni onore.

8 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Io sono l'oceano della Carità, figli miei ..... Non escludo nemmeno le società diverse, le sette, fedeli, infedeli, credenti, indifferenti, richiudo in questo Amore tutte le creature ragionevoli il cui insieme forma l'umanità.

 

PREGHIERA RIPARATRICE

Eterno Padre, per le mani di Maria Addolorata, ti offriamo il S. Cuore di Gesù con tutto il suo amore, con tutte le sue sofferenze e con tutti i suoi meriti: per espiare tutti i peccati che abbiamo commesso quest'oggi e durante tutta la nostra vita. Gloria al Padre...

per purificare il bene che abbiamo mal fatto quest'oggi e durante tutta la mia vita. Gloria al Padre...

per supplire al bene che dobbiamo fare e abbiamo trascurato di fare quest'oggi e durante tutta la mia vita. Gloria al Padre...

L'ULTIMO VIAGGIO

Padre, dona consolazione alla nostra coscienza nella nostra ultima ora,

che, per i nostri peccati e il tuo giudizio, ci incute terrore già adesso

e ancor più nell'avvenire.

Dona ai nostri cuori la tua pace, cosicché possiamo attendere con gioia il tuo giudizio.

8° giorno: La fiducia

"Accostiamoci dunque con fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovar grazia per opportuno soccorso." (Eb 4, 16)

Padre Celeste amatissimo!
Niente ti dà maggiore onore della fiducia filiale e profonda. Tu vuoi da noi il dono della nostra fiducia quale risposta al tuo sconfinato amore. La nostra fiducia ti deve mostrare che noi crediamo nel tuo amore e che gli facciamo spazio nel nostro cuore, così da lasciarci prendere interamente da esso. Tu dici nel tuo Messaggio: "Quanto ai mezzi per onorarmi come io desidero, non vi chiedo altro che una grande confidenza." La nostra confidenza è al tempo stesso la chiave per accedere al tuo cuore di Padre.
Perché, Padre Celeste, brami così tanto la completa fiducia delle tue creature? Perché tu sei il più amoroso, misericordioso e dolce dei padri, colui che non vuole che i suoi figli siano preoccupati, pensierosi, impauriti da mille cose. No, tu vuoi che noi si viva nella pace. Ma questo è possibile solo se abbiamo un'incondizionata fiducia in te.
Perciò anche Sant'Alfonso Maria de' Liguori disse: "Non si può amare Dio nostro Padre meglio che con una fiducia senza limiti."
Donami questa fiducia in te, mio buon Padre, poiché nessuno la merita come te.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, al cui Padre celeste è dovuta ogni fiducia.

 

9 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Tuffandosi in quest'oceano, le anime rese gocce amare dai vizi e dai peccati perderanno l'eccesso dell'amarezza, in questo bagno di Carità. Ne usciranno migliori, felici d'aver imparato ad essere buone e piene di carità.

OFFERTA A DIO PADRE

Eterno Padre, ti offro per le mani purissime di Maria Corredentrice,

il Sangue preziosissimo di Gesù sparso generosamente nella Passione

e ogni giorno sugli altari; unisco le preghiere, le azioni,

le sofferenze mie di questo giorno secondo le divine intenzioni della Vittima Santa,

in isconto dei miei peccati per i bisogni della Santa Chiesa.

In particolare te l'offro ...

 

IL SAPORE DEL PANE

Signore, insegnaci a sostenere il tuo silenzio,

quando l'ombra s'addensa e il fuoco si spegne.

Signore, insegnaci a consumare l'attesa, per far sbocciare l'alba che ci aspetta.

Signore, insegnaci ad ascoltarti, tu che affiori sulle nostre labbra quando preghiamo.

Signore, insegnaci a parlarti: il fuoco sia sulla nostra lingua dinanzi alla notte.

Signore, insegnaci a chiamarti Padre nostro: una preghiera che ha il sapore del pane. Una preghiera che sia la nostra casa.

9° giorno: L'amore

"Dio è amore: e chi sta nell'amore, sta in Dio e Dio in lui."  (1 Gv 4, 16)

Padre Celeste amatissimo!

Tu sei origine e fonte di ogni amore. Sì, tu sei l'amore stesso. Nel tuoi Messaggio dici persino: "Io sono un oceano d'amore," un padre che ama le sue creature a tal punto ed intensità da avvolgerle continuamente col suo amore, come nessun padre, nè madre terreni ne sono capaci. Tantomeno cessi di amare una creatura quand'essa smette di pensare a te: il tuo amore rimane fedele.
Tu dici: "Come Creatore e Padre dell'uomo sento il bisogno di amarlo" vivo dunque vicino all'uomo, lo seguo ovunque, lo aiuto in tutto, supplisco a tutto. Vedo i suoi bisogni, le sue fatiche, tutti i suoi desideri e la mia felicità più grande è di soccorrerlo e di salvarlo" Vorrei che tutte le mie creature avessero la convinzione che c'è un Padre che veglia su di loro e che vorrebbe far pregustare, anche quaggiù, la vita eterna" vi amo così teneramente". Se mi amate e mi chiamate con confidenza con questo dolce nome di Padre, voi cominciate a conoscere, fin da quaggiù, l'amore e la fiducia che faranno la vostra felicità nell'eternità".

Padre amatissimo, per mezzo di Madre Eugenia tu hai donato a tutte le creature questa tua Promessa: "Tutti quelli che mi chiameranno con il nome di Padre, non fosse che una volta sola, non periranno, ma saranno sicuri della loro vita eterna in compagnia degli eletti."

Ti invoco allora, e in nome di Gesù ti chiedo la grazia di poter amarti così come tu desideri da me e con questo amore ti reco in dono, nello spirito, tutti coloro che si chiudono al tuo amore.

Decina del Rosario: Contempliamo Gesù, al cui Padre celeste è dovuto ogni amore.

10 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Volete, figli miei, passare quaggiù la vostra vita nella pace e nella gioia? Venite a gettarvi in questo oceano immenso e restateci sempre, pur utilizzando la vostra vita con il lavoro, questa stessa vita sarà santificata mediante la Carità.

 

ATTO DI SPERANZA

Mio Dio, spero dalla tua bontà, per le tue promesse e per i meriti di Gesù  Cristo, nostro Salvatore, la vita eterna e le grazie necessarie per meritarla  con le buone opere, che io debbo e voglio fare. Signore, che io possa goderti in eterno.

  

VENIAMO A TE

Dio nostro Padre,

Tu vieni a noi nella novità e noi veniamo a te con le nostre abitudini.

Tu vieni a noi nella verità e noi veniamo a te con le nostre illusioni.

Tu vieni a noi nella santità e noi veniamo a te con le nostre viltà.

Liberaci, Signore, dai frutti di morte e donaci la gioia di seguire la tua strada in Gesù Cristo risorto,

che ci conduce a te, per vivere con te, nella gioia dello Spirito, l'amore che sfida i secoli.

 

11 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Quanto ai Miei figli che non sono nella Verità, voglio a maggior ragione coprirli delle mie più paterne predilezioni perchè aprano gli occhi alla luce che in questo tempo risplende più sensibilmente che mai.

E' il tempo delle grazie, previsto ed atteso da tutta l'eternità! 

ASCOLTA PADRE

Ascolta la nostra preghiera Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,

ascolta la nostra preghiera: manda dal cielo il tuo santo angelo a custodire,

confortare, proteggere, visitare e difendere tutti gli abitanti di questa casa.

Per Cristo nostro Signore. Amen.  

 

INDEGNI DI TE

Padre, la vita che viviamo non è degna di te, nulla è cambiato nel mondo;

offende il debole l'ingiustizia, opprime il povero la miseria,

manca la pace sulla terra.

Vieni, Padre, fra gli uomini, l'avvenire è incerto,

la fede è precaria, l'amore è debole.

Tu vieni perché siamo infelici, perché ci vuoi bene, perché abbiamo bisogno di te.

L'uomo dice di non aver bisogno di nessuno,

sostiene di farcela da solo, non intende ringraziare nessuno,

ma sente il peso della colpa e attende il tuo perdono.

Tu vieni nella vita dell'uomo,

vieni e perdoni chi vuol vivere senza te,  chi vuol salvarsi da solo,

chi amore non dona.

Tu vieni nella mia vita, vieni e riempi il vuoto che duole dentro di me.

La vita non mi ha dato la sicurezza che speravo,

l'esperienza mi ha lasciato più bisognoso di prima.

Tu vieni nel mondo, tu solo in un mondo senza pace fai vivere nella pace,

tu solo in un mondo che non sa amare fai gli uomini fratelli,

in un mondo di ingiustizia fai vivere nella rettitudine.

Tu che vieni fra gli uomini a rendere ricchi i poveri e far poveri i ricchi,

illumina il cielo dell'intelligenza e irrora la terra del cuore degli uomini.  

12 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Io sono là in persona per parlarvi, vengo come il più tenero e il più amabile dei padri. Mi abbasso, Mi dimentico per innalzarvi a Me e assicurare la vostra salvezza.

 

ATTO DI CARITA'

Mio Dio, ti amo con tutto il cuore sopra ogni cosa, perché sei bene infinito e nostra eterna felicità; e per amor tuo amo il prossimo come me stesso e perdono le offese ricevute. Signore, che io ti ami sempre più.

DA SEMPRE E PER SEMPRE

Padre, che da sempre, prima che il mondo fosse,

tu mi amavi, tu mi volevi. Quando il Verbo era ancora nel tuo seno, in lui tu mi chiamavi alla vita.

Quando il Verbo era presso di te ed era Dio

tu già decretavi di mandarlo a me per rivelarmi il tuo amore.

Questo Verbo che esisteva da sempre era anche una Parola d'amore che voleva essere detta a me.

Padre, quale stupore di gioia m'invade se penso che tu mi ami da sempre, che tu mi ami per sempre!

L' amore che tu hai per me non ha fine perché non ha principio.  

 

13 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Voi tutti che vivete oggi e anche voi che siete nel nulla, ma che vivrete di secolo in secolo fino alla fine del mondo, pensate che non vivete soli, ma che un Padre al di sopra di tutti i padri vive preso di voi, vive persino in voi, pensa a voi e vi offre di partecipare alle incomprensibili prerogative del Suo Amore.

 

RINGRAZIAMENTO A DIO PADRE

Ti benedico o Padre, all'inizio di questo nuovo giorno. Accogli la mia lode e il mio grazie per il dono della vita e della fede. Con la forza del tuo Spirito guida i miei progetti e le mie azioni: fa che siano secondo la tua volontà. Liberami dallo scoraggiamento davanti alle difficoltà e da ogni male. Rendimi attento alle esigenze degli altri. Proteggi con il tuo amore la mia famiglia. Così sia.

 

OLTRE L'EVIDENZA

Padre, non sappiamo più ascoltare;

Padre, nessuno più ascolta nessuno: nessuno sa fare più silenzio!

Abbiamo perso il senso della contemplazione, perciò siamo così soli e vuoti,

così rumorosi e insensati; e inevitabilmente idolatri!

Anche quando l'angoscia ci assale donaci, o Padre, di non dubitare;

o anche di dubitare, ma insieme di sempre più credere:

di credere alla tua fedeltà, al tuo amore al di là di tutte le apparenze;

e con il tuo Spirito sempre presente nella nostra storia.  

 

14 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) La sorgente è il simbolo della Mia Conoscenza e l'oceano quello della Mia Carità e della vostra fiducia. Quando volete bere a questa sorgente, studiateMi per conoscerMi e quando Mi conoscerete, gettatevi nell'oceano della mia Carità confidando in Me con una confidenza che vi trasformi e alla quale Io non possa resistere; allora perdonerò i vostri errori e vi colmerò delle più grandi grazie.

 

TI ADORO

Ti adoro, mio Dio, e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa notte. Ti offro le azioni della giornata: fa che siano tutte secondo la tua santa volontà per la maggior tua gloria. Preservami dal peccato e da ogni male. La tua grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. Amen.

RITROVARMI IN TE

Mio Dio, sono una tua creatura e vengo a te come figlio al Padre.

Cerco il colloquio rassicurante e la salvezza della tua divina paternità che tutto comprende.

Rimanendo alla tua presenza mi confronto in te per ritrovare me stesso.

Sei il mio rifugio, nella dissacrante realtà di un'effimera vita,

in un mondo senza pace. Riconosco la tua paternità spirituale.

Amore che tutto crea e tutto riempie. Io credo in te.

E, così, vedo i miei limiti. Sono con te, e mi sottometto come creatura al Creatore, e chiedo protezione, Signore!  

 

15 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Felici quelli che credono questa verità e che approfittano di questo tempo di cui le Scritture hanno parlato in questi termini: "Ci sarà un tempo in cui Dio deve essere onorato e amato dagli uomini come Egli lo desidera."

RINGRAZIAMENTO A DIO

Ti benedico, o Padre, al termine di questo giorno.

Accogli la mia lode e il mio grazie per tutti i tuoi doni.

Perdona ogni mio peccato:

perché non sempre ho ascoltato la voce del tuo Spirito.

Non ho saputo riconoscere il Cristo nei fratelli che ho incontrato.

Custodiscimi durante il riposo:  allontana da me ogni male

e donami di risvegliarmi con gioia al nuovo giorno.

Proteggi tutti i tuoi figli ovunque dispersi. Amen.

PER GESù AL PADRE

Gesù, la promessa del Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il Figlio del Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, la Parola del Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il testimone del Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, la tenerezza del Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il benedetto dal Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il prediletto dal Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, l'inviato dal Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il nato dal Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il risorto dal Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il fedele al Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, il consustanziale al Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, la via al Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, la guida al Padre. Rivelaci il Padre.

Gesù, l'asceso al Padre. Rivelaci il Padre.  

16 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Gli uomini che sono già cristiani possono dirMi: "Noi amiamo da quando siamo venuti al mondo o dalla nostra conversione, poichè diciamo spesso nell'orazione domenicale: Padre nostro che sei nei cieli!"

Sì, figli Miei, è vero, voi Mi amate e Mi onorate quando dite la prima invocazione del Pater. Ma continuate le altre richieste e vedrete:

"Che il Tuo Nome sia santificato!" Il Mio Nome è santificato?

Continuate: "Venga il Tuo Regno!" Il Mio Regno è venuto?

LA DIFESA

Dio, come un padre difende il proprio figlio e come un uomo difende il proprio amico,

così tu fai, e ben di più, così ti stiamo a cuore

e non v'è uno che impedire ti possa d'esser nostro Dio.

Contiamo su di te e ti attendiamo e al tuo nome ci affidiamo,

verità troppo grande per le nostre parole, spazio e tempo di vita fin nell'eternità.  

17 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Voi onorate, è vero, con tutto il vostro fervore la regalità del Figlio mio Gesù, ed in Lui onorare Me! Ma rifiuterete a Vostro Padre questa grande gloria di proclamarlo "Re" o almeno di farmi regnare perchè tutti gli uomini possano conoscerMi ed amarMi?

 

L'ADORAZIONE SILENZIOSA

O Dio, ti ho cercato e trovato.

Sei splendente di una luce speciale che nulla può velare od oscurare.

Tu hai creato l'armonia del mondo.

Tu, da solo, sopporti e sostieni il creato e non provi stanchezza.

Chi potrà mai narrare la tua gloria, tu che il mondo creasti con la sola Parola?

Stabilisti nell'empireo dei cieli la tua santa dimora,

ma fissasti una sede vicino a Mosè nella tenda del convegno.

Concedesti profezie e apparizioni.

Ti mostrasti senza assumere forma, ma luce soltanto,

ché la mente divina non conosce confini.

Infiniti sono gli atti che testimoniano la tua intelligenza: chi può mai enumerarli?

Oh, beato colui che ti adora tacendo.  

18 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Desidero che celebriate questa festa della regalità di mio figlio in riparazione degli insulti che Egli ha ricevuto davanti a Pilato e anche da parte dei soldati che flagellavano la sua santa ed innocente umanità.

GLORIA AL PADRE

Amore che mi formasti a immagine dell'Iddio che non ha volto,

Amore che sì teneramente mi ricomponesti dopo la rovina,

Amore, ecco, mi arrendo: sarò il tuo splendore eterno.

Amore, che mi hai eletto fin dal giorno che le tue mani plasmavano il corpo mio,

Amore celato nell'umana carne, ora simile a me interamente sei,

Amore, ecco, mi arrendo: sarò il tuo possesso eterno.

Amore, che al tuo giogo anima e sensi, tutto m'hai piegato,

Amore, tu involi nel gorgo tuo, il cuore mio non resiste più, ecco, mi arrendo, Amore: mia vita ormai eterna.  

19 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Chiedo non di sospendere questa festa, al contrario, di celebrarla con entusiasmo e fervore; ma perchè tutti possano veramente conoscere questo Re, occorre anche conoscere il suo Regno.

Ora, per giungere a questa doppia conoscenza in maniera perfetta è necessario ancora conoscere il Padre di questo Re, il Creatore di questo Regno.

DAL CHIEDERE ALL'IMPARARE

Ho chiesto a Dio forza e ho provato solo debolezza:

così ho imparato a ubbidirgli con umiltà.

Ho chiesto a Dio salute per fare cose grandi e mi ha dato malattia:

così ho imparato a fare cose più grandi.

Ho chiesto a Dio soldi e fortuna per essere felice e mi ha dato povertà: così ho imparato ad essere sapiente.

Ho chiesto a Dio onori e gloria perché tutti parlassero di me e ho avuto solo umiliazioni: così ho imparato a sentir bisogno di lui.

Ho chiesto a Dio tutto ciò che rende bella la vita e lui mi ha dato solo la vita:

così ho imparato che tocca a me rendere belle tutte le cose.

Non mi ha dato nulla di ciò che chiedevo ma mi ha dato tutto quello che non osavo sperare.

A mio dispetto Dio ha risposto a tutte le preghiere che io non sapevo fare, così da farmi sentire tra gli uomini un privilegiato.  

20 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) In verità, figli miei, la Chiesa questa società che ho fatto fondare da mio Figlio completerà la sua opera facendo onorare Colui che ne è l'autore: il vostro Padre e Creatore.

  LA CHIESA

Padre, la Chiesa sia sempre serra di Vangelo. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre cenacolo di preghiera. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre spazio di libertà. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre luogo di pace. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre casa dei poveri. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre specchio di verità. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre riserva di misericordia. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre luce e sale della terra. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre grembo di santità. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre scuola di servizio. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre madre dei credenti. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre voce di profezia. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre anelito di unità. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre sentinella di speranza. Benedicila tu!

Padre, la Chiesa sia sempre sinfonia di ministeri. Benedicila tu!   

21 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Sappiate, figli miei, che il Padre vostro ha sempre vegliato sulla Chiesa fin dalla sua nascita e che, d'accordo con mio Figlio e con lo Spirito Santo, l'ho voluta infallibile mediante il mio Vicario il Santo Padre. Tuttavia, non è vero che se i cristiani Mi conoscessero quale Io sono, cioè come il Padre tenero e misericordioso, buono e liberale, praticherebbero con più forza e sincerità questa religione santa?

  LA TUA SANTA PRESENZA

Padre buono e santo, degnati di concedermi un'intelligenza che ti comprenda

e un sentimento che ti senta, un animo che ti gusti e una diligenza che ti cerchi,

una sapienza che ti trovi e uno spirito che ti conosca,

un cuore che ti ami e un pensiero che sia rivolto a te,

un'azione che ti dia gloria e un udito che ti ascolti,

degli occhi che ti guardino e una lingua che ti annunci,

una parola che ti piaccia e una pazienza che ti segua,

una perseveranza che ti aspetti e una fine perfetta,

la tua santa presenza, la risurrezione, la ricompensa e la vita eterna.   

22 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Figli miei, non è forse vero che se sapeste di avere un Padre che pensa a voi e che vi ama di un amore infinito, vi sforzereste a titolo di reciprocità, anche di cittadini, per essere giusti e per render giustizia a Dio e agli uomini?

   

 

IL SANTO

  Santo sei, Dio, Padre di tutte le cose,

la cui volontà si compie per la propria potenza.

Santo sei, Dio, che vuole essere conosciuto ed è conosciuto da quelli che lo amano. Santo sei tu, che formasti gli esseri con la tua parola:

la natura è la tua immagine e tu non sei formato dalla natura.

Tu sei santo e più forte di ogni potere, santo al di sopra di ogni lode.

Ricevi dalle nostre labbra il sacrificio dell'anima e del cuore:

sale verso di te, o Ineffabile, cui solo il silenzio dà nome.

Fa' che non ci allontaniamo dalla conoscenza del vero: illumina chi è nell'ignoranza.

Crediamo fermamente in te, camminiamo verso la luce.

Sii benedetto, o Padre, da tutti gli uomini, cui hai dato il potere di essere partecipi della tua santità.   

23 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Non è vero che se aveste la conoscenza di questo Padre che vi ama tutti senza distinzione e che, senza distinzione, vi chiama tutti con il bel nome di figli, Mi amereste come figli affettuosi e l'amore che Mi dareste, non diventerebbe, sotto il mio impulso, un amore attivo che si estenderebbe al resto dell'umanità che non conosce ancora questa società di cristiani e meno ancora Colui che li ha creati e che è loro Padre?

  TU SEI PADRE

Mio Dio, tu sei Padre ricco di misericordia e sempre fedele nel tuo amore.

Riconosco di aver peccato e mi pento con tutto il cuore di essermi allontanato da te.

Donami il tuo perdono e, in Cristo morto e risorto, rendimi partecipe della vittoria sul peccato e sul male.

Converti a te il mio cuore e conservalo fedele alla tua amicizia, con la forza del tuo Spirito. Amen  

LETTERA DI GEMMA AL PADRE

caro Padre

il mio pensiero e rivolto a te in ogni momento della giornata e mi rattristo quando non sono orante in ogni momento, anzi nel leggere le varie preghiere che i miei amici mi mandano provo una grande tristezza, non riesco a dirle tutte Ho una pena nel mio cuore non riesco piu a dire il Rosario con mio marito,lui mi sfugge. Abbi misericordia di mio suocero dei miei amici che spesso non vanno a messa Vorrei che le stirpe dei miei avi e di quelli di mio marito stiano a contemplarti Ti affido i genitori di mia nuora Maria. Fa che abbia anche lei un pargoletto, donami salute affinche possa accudirlo lei non ha nessuno.Aiuta i miei figli con i rispettivi consorti nella loro vita e  che non si allontanano mai da te. tu devi essere il loro faro. Ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me, mi hai perdonata rifacendomi rinascere a nuova vita; ti ringrazio per aver mi fatto conoscere questo gruppo di preghiera. Ti offro tute le mie miserie ,i miei peccati, il mio egoismo ,questo e il regalo che ti posso fare.Mi accuccio davanti ai tuoi piedi e confido in  te,spero in te. Grazie amore mio, voglio essere solo tua, spero di riuscirci. Voglio vivere nel mondo, ma non essere del mondo tu lo sai bene,quando ti penso,molte volte piango, se mi confesso piango, non voglio farti del male.ma voglio essere il tuo sostegno quando soffri per noi. Ti Abbraccio, abba padre.

Gemma 

NOVENA...

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  Indulgenza parziale Mons. Girare  Vicario Apostolico Cairo (Egitto) 9 Ottobre 1935 Jean Card. Verdier Arcivescovo di Parigi 8 Maggio 1936.

Padre mio, Padre buono, a Te mi offro a Te mi dono per la Tua Gloria! 

Da recitarsi per nove giorni consecutivi  

24 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Se qualcuno andasse a parlare a tutte queste anime abbandonate alle loro superstizioni, o a tante altre che mi chiamano Dio poichè sanno che esisto senza sapere che sono vicino a loro, se dicesse loro che il loro Creatore è anche il loro Padre che pensa a loro e che si occupa di loro, che le circonda di un intimo affetto in tante sofferenze e scoraggiamenti, questi otterrebbe la conversione anche dei più ostinati e queste conversioni sarebbero più numerose ed anche più solide, cioè più perseveranti.

  LA TAVOLA

Padre nostro, che sei nei cieli... dacci oggi il nostro pane quotidiano;

fa' che nessuno dei tuoi figli si veda privato dei frutti della terra;

che nessuno soffra più l'angustia di non avere il pane quotidiano per sé e per i suoi cari.

Fa' che tutti, ripieni dell'immenso amore con cui tu ci ami,

sappiano solidamente distribuire quel pane che tu ci dai tanto generosamente:

fa' che sappiamo allargare la tavola, per far posto ai più piccoli e ai più deboli,

sì che un giorno meritiamo di sedere tutti alla tua mensa celeste.  

DA GLORIA...

 Nome del Padre del Figlio e Dello Spirito Santo Amen.

Nel Sangue Preziosissimo di Gesu' per intercessione del Cuore Immacolato di Maria, adorando La Santa Eucarestia e la Croce Gloriosa di Nostro Signore, ecco Dio Padre Celeste che vengo a Te con il mio povero Amore.

Dio Padre, desidero porgerTi un grande ringraziamento per il Tuo Amore infinito e renderti Lode Onore e Gloria.

Per la Tua festa desidero tanto che si realizzi per Te tutto quanto Il Tuo Sacro Cuore desidera, ed in maniera speciale Ti chiedo umilmente di concedere la grazia di poterTi festeggiare solennemente e che la Chiesa faccia la Tua festa.

Desidero Padre Nostro che Tu sia Benedetto Glorificato e Santificato nel Tuo Paterno Amore e che tutti Ti conoscano e Ti amino. Desidero consolare il Tuo Sacro Cuore e riparare le bestemmie le offese e le indifferenze e i peccati che tanto Ti fanno soffrire.

Desidero Padre Nostro che Tu riceva tantissimo filiale ed affettuoso Amore come mai fino adesso Tu l'abbia ricevuto dai Tuoi figli.

Grazie Padre, la Tua gioia sara' la nostra.....

Manda tanti operai alla Tua vigna, salva tutte le Tue creature in Terra ed in Cielo, Libera dal male tutti e tutto e Venga presto il Tuo Regno. Perdonaci e guariscici tutti nel cuore nell'anima, nello spirito e nel corpo. Dona pace all'umanita'. Concedi a tutti noi e i nostri cari, Santa morte nel Sangue di Gesu' Cristo e con i Sacramenti. Grazie.

Concedi a tutti un cuore nuovo e lo Spirito Santo.

Fa' mio Dio che giunga a termine il Tuo piano di Salvezza secondo la Tua volonta' e il Tuo Disegno.

VIENI SIGNORE GESU'....

Padre Nostro Nella Tua infinita Bonta' Ti chiedo di concedere a tutti noi ai nostri cari e anche ai nostri nemici tutte le grazie che abbiamo bisogno e leggi in noi.

Grazie Padre mio Padre Buono a Te mi offro a Te mi dono.

SIA FATTA LA TUA VOLONTA'  TI AMO PADRE, TI ADORO PADRE SEI IL MIO SOMMO BENE, TUTTO....

Tua per sempre Gloria e la sua piccola mamma AnnaMaria

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

25 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Finché le tre Persone non saranno onorate con un culto particolarmente speciale nella Chiesa e nell'umanità intera, qualcosa mancherà a questa società.

L'INGRATITUDINE

Poiché tu ci vuoi liberi, diciamo che non parli. Padre, perdonaci.

Poiché tendi un volto umano, diciamo che ti nascondi. Padre, perdonaci.

Poiché punti sui deboli, diciamo che sei morto. Padre, perdonaci.

Poiché sei un Dio paziente, diciamo che dormi. Padre, perdonaci.

Poiché il tuo Spirito è inafferrabile, diciamo che tutto va male. Padre, perdonaci.

Poiché non accetti di essere complice, diciamo che sei inutile. Padre, perdonaci.

Poiché non schiacci nessuno, diciamo che non reagisci al male. Padre, perdonaci.

Poiché non sei un Dio qualsiasi, diciamo di te qualsiasi cosa. Padre, perdonaci.

Poiché ci hai creati a tua immagine, deformiamo il tuo volto. Padre, perdonaci.

 

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

26 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Vengo a renderMi simile alle mie creature per correggere l'idea che avete di un Dio terribilmente giusto, poichè vedo tutti gli uomini trascorrere la loro vita senza confidarsi al loro unico Padre che vorrebbe far loro sapere il Suo unico desiderio, quello di facilitare il passaggio della loro vita terrena per dar loro dopo, in Cielo, una Vita tutta divina.

  L'OFFERTA

Prendi e ricevi, o Padre, tutta la mia libertà, la mia memoria, la mia intelligenza e tutta la mia volontà.

Tutto quel che ho e possiedo, me l'hai donato tu: a te, Signore, io lo rendo.

Tutto è tuo, tu puoi disporne secondo la tua piena volontà.

Accordami il tuo amore e la tua grazia, sono abbastanza, per me.

  VORREI...

Vorrei anche aggiungere poche parole di preghiera per la Sua festa. Voglio dirGli solo: Grazie, grazie, grazie e perdono, perdono, perdono.

 Daniela

PREGHIERA

SIGNORE PRENDI TUTTA LA MIA LIBERTA', PRENDI LA MIA MEMORIA, L'INTELLETTO E TUTTA LA MIA VOLONTA'. TUTTO QUELLO CHE HO E POSSIEDO ME LO HAI DATO TU. TE LO RESTITUISCO TOTALMENTE E LO ABBANDONO ALLA TUA VOLONTA' PERCHE' TU LO GOVERNI. DAMMI SOLO IL TUO AMORE CON  LA TUA GRAZIA E SONO RICCO ABBASTANZA, E NON HO PIU' BISOGNO DI  ALTRO. ('preghiera di s. Ignazio che il sacerdote recitava in latino dopo la Messa)

 Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido la mia vita... Sia fatta la tua volontà 

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido tutta la mia famiglia... Sia fatta la tua volontà 

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido Angela malata di tumore... Sia fatta la tua volontà 

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido tutti i miei amici...  Sia fatta la tua volontà 

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido la mia parrocchia e don Evandro...  Sia fatta la tua volontà

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido la Chiesa tutta e il nostro Papa... Sia fatta la tua volontà 

Per questo mese a te dedicato, Padre, ti affido l'umanità intera e il suo futuro... Sia fatta la tua volontà  A M E N      (da Claudio)

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

27 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Ma adesso che Io vi dò questa Luce, restate nella Luce e portate la Luce a tutti; sarà un mezzo potente per ottenere delle conversioni e anche per chiudere, se è possibile, la porta dell'inferno.

  ATTO DI FEDE

Mio Dio, perché sei verità infallibile, credo tutto quello che tu hai rivelato e la santa Chiesa ci propone a credere. Credo in te, unico vero Dio, in tre Persone uguali e distinte, Padre e Figlio e Spirito Santo. Credo in Gesù Cristo, Figlio di Dio, incarnato, morto e risorto per noi, il quale darà a ciascuno, secondo i meriti, il premio o la pena eterna. Conforme a questa fede voglio sempre vivere. Signore, accresci la mia fede.

IL DISCERNIMENTO NELLA PREGHIERA

Io gridavo a te di notte, ma tu, Padre, non mi esaudivi.

Ti pregavo infatti per cose che, se le avessi ricevute, sarebbero state a mio danno. Concedi ciò che comandi e comanda ciò che vuoi.

Ogni mia speranza è posta nell'immensa grandezza della tua misericordia.

O amore che sempre ardi senza mai estinguerti, carità, mio Dio, infiammami!

O SIGNORE

"O Signore, ti ringraziamo per il grande dono della preghiera. Concedi a noi di trovare in essa la forza di osservare la tua legge, di accettare la tua volontà e di vivere il comandamento della carità. Per Cristo nostro Signore. Amen."

(Da Ambra)

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

28 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Io rinnovo qui la mia promessa che non potrà mai venir meno e che è questa:

TUTTI QUELLI CHE MI CHIAMERANNO CON IL NOME DI PADRE, NON FOSSE CHE UNA VOLTA SOLA, NON PERIRANNO, MA SARANNO SICURI DELLA LORO VITA ETERNA IN COMPAGNIA DEGLI ELETTI.

  L'ORA DI DIO

Il sole lascia l' ombra in tutte le cose che illumina...;

un artista lascia il segno del suo genio nelle sue opere.

E Dio non lascerà impronte sull' uomo?

Bisognerà studiare Cristo guardando attorno.

I segni di Cristo ci assediano.

Ma quante impronte svanite!

Come neve al sole e come sabbia al vento.

La dispersione di Dio?

Che realtà malinconica e triste 

(da Annarella)  

ETERNO PADRE

Eterno Padre, provo a scriverti per cercare un contatto con te...

riesco molto facilmente sai a sentire Gesù come fratello, la dolce Maria come Mamma,

e lo Spirito Santo come consolatore delle mie sofferenze e come suggeritore quando devo decidere qualcosa per me,

oppure quando devo parlare e consigliare qualcuno.... ma con te... è più difficile...

ti voglio bene come a un Papà dolce e buono, ma nello stesso tempo, ho timore e rispetto di Te!

Tu sei Grande e Potente... sei l'Onnipotente!! e io sono così misera....

Ho sempre l'impressione di disturbarti, ma so che ci sei sempre e che mi Ami tanto tanto nonostante la mia piccolezza....

Padre Buono io mi affido a Te e metto nelle Tue mani

fin da ora il mio Spirito, perchè ogni giorno se dovesse essere l'ultimo per me 

Tu possa riceverlo e accogliermi fra le tue braccia senza fermarti a guardare ai miei peccati

perchè quel giorno avrò bisogno di tutta la tua Misericordia!

Con tanta, tanta fiducia....

Padre mio Ti Amo!

Gabri

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica  

29 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Ed a voi che lavorerete per la mia Gloria e che vi impegnerete a farMi conoscere, onorare ed amare, assicuro che la vostra ricompensa sarà grande, poichè conterò tutto, anche il minimo sforzo che farete e vi renderò tutto al centuplo nell'eternità.

 

O DIO

O Dio, onnipotente e misericordioso; ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza, conforto nel pianto,

ascolta la preghiera che, coscienti delle nostre colpe, rivolgiamo a Te:

salvaci dalle angustie presenti e donaci un sicuro rifugio nella tua misericordia...

Guarda la nostra dolorosa condizione: conforta i tuoi figli e apri i nostri cuori alla speranza,

perchè sentiamo in mezzo a noi la tua presenza di Padre.

Il mondo passa, il tempo fugge, gli uomini scompaiono, la morte tutto rapisce.

Una sola cosa ti resterà sempre: IL TUO DIO! 

Annarella

  SE IL DESIDERIO DI TE

Se il desiderio di Te, mio Dio, sana ogni pecca, fa che ogni mia omissione sia cancellata e sia reso valido l'amore imperfetto ma sincero che ho per Te, o Padre. Possa io riversarlo sul prossimo mio che ho tanto trascurato. Amen.(1690)

(Da Simone)

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!    

30 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) Ora è giunta la mia ora. Vengo Io stesso a fare conoscere agli uomini, miei figli, ciò che fino ad oggi non avevano completamente capito. vengo Io stesso a portare il fuoco ardente della legge d'Amore perchè, con questo mezzo, possa fondere e distruggere l'enorme strato di ghiaccio che circonda l'umanità.

  TUO PAPA', DIO

Quando ti sei svegliato questa mattina ti ho osservato e ho sperato che tu mi rivolgessi la parola

anche solo poche parole, chiedendo la mia opinione o ringraziandomi per qualcosa di buono che era accaduto ieri.

Però ho notato che eri molto occupato a cercare il vestito giusto da metterti per andare a lavorare.

Ho continuato ad aspettare ancora mentre correvi per la casa per vestirti e sistemarti e io sapevo che avresti avuto del tempo

anche solo per fermarti qualche minuto e dirmi "Ciao".

Però eri troppo occupato.

Per questo ho acceso il cielo per te, l'ho riempito di colori e di dolci canti di uccelli per vedere se così mi ascoltavi

però nemmeno di questo ti sei reso conto.

Ti ho osservato mentre ti dirigevi al lavoro e ti ho aspettato pazientemente tutto il giorno.

Con tutte le cose che avevi da fare, suppongo che tu sia stato troppo occupato per dirmi qualcosa.

Al tuo rientro ho visto la tua stanchezza e ho pensato di farti bagnare un po' perché l'acqua si portasse via il tuo stress.

Pensavo di farti un piacere perché così tu avresti pensato a me ma ti sei infuriato e hai offeso il mio nome,

io desideravo tanto che tu mi parlassi, c'era ancora tanto tempo.

Dopo hai acceso il televisore, io ho aspettato pazientemente, mentre guardavi la TV, hai cenato, però ti sei dimenticato

nuovamente di parlare con me, non mi hai rivolto la parola.

Ho notato che eri stanco e ho compreso il tuo desiderio di silenzio

e così ho oscurato lo splendore del cielo, ho acceso una candela,

in verità era bellissimo, ma tu non eri interessato a vederlo.

Al momento di dormire credo che fossi distrutto.

Dopo aver dato la buonanotte alla famiglia sei caduto sul letto e quasi immediatamente ti sei addormentato.

Ho accompagnato il tuo sogno con una musica, i miei animali notturni si sono illuminati,

ma non importa, perché forse nemmeno ti rendi conto che io sono sempre lì per te.

Ho più pazienza di quanto immagini.

Mi piacerebbe pure insegnarti ad avere pazienza con gli altri, TI AMO tanto che aspetto tutti i giorni una preghiera,

il paesaggio che faccio è solo per te.

Bene, ti stai svegliando di nuovo e ancora una volta io sono qui e aspetto senza niente altro che il mio amore per te,

sperando che oggi tu possa dedicarmi un po' di tempo.

Tuo papà DIO.

 Annarella

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (.... Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

31 agosto

(Dal Messaggio del Padre...) O cara umanità! O uomini che siete miei figli, uscite, uscite dai legami nei quali il demonio vi ha incatenati fino ad oggi, con la paura di un Padre che non è che Amore! Venite, avvicinatevi, voi avete tutti il diritto di avvicinare vostro Padre, dilatate i vostri cuori, pregate mio Figlio, perchè vi faccia conoscere sempre meglio le mie Bontà verso di voi.

O voi che siete prigionieri delle superstizioni e delle leggi diaboliche, uscite da questa tirannica schiavitù e venite alla Verità delle verità. Riconoscete Colui che vi ha creati e che è vostro Padre. Non pretendete di usare dei vostri diritti dando adorazione e omaggi a quelli che ci hanno trascinato a condurre fin qui una via inutile, ma venite a Me, vi aspetto tutti perchè tutti siete miei figli.

E voi che siete nella vera Luce, dite loro quanto è dolce vivere nella Verità!  

IO SONO IL TUO DIO

Io sono il tuo Dio e ti stò vicino, non puoi avere di più sulla terra,
solo io posso riempire il tuo cuore.
Sei solo ? Io ti farò compagnia
Nessuno ha una parola buona per te?
Ricorri con fiducia al mio cuore e ti esaudirò.

Io sono il tuo Dio e ti resto fedele anche quando ti mando la croce
per quanto pesi, se la porti con amore, diventerà leggera

Io sono il tuo Dio e penso a te.....dall'eternità ho pensato a te
e per te ho dato il mio sangue e la mia vita,
come posso dimenticarmi di te!!!!!!.

Io sono il tuo Dio e tutto dispongo per il tuo meglio
se ora non lo capisci un giorno lo vedrai con tutta la chiarezza e mi ringrazierai.

Io sono il tuo Dio, ti amo fedelmente, conosco tutto ciò che affligge il tuo cuore,
vedo ogni sguardo, ascolto ogni parola che ti contraria.
Accetta tutto con tranquillità e pace perché sono io che permetto
affinché tu perseveri. Restami fedele affinché il mio cuore te ne ricompensi,

Io sono il tuo Dio, il mondo passa, il tempo fugge, gli uomini scompaiono,
la morte tutto ti rapisce, una sola cosa ti resterà, il tuo Dio.

(da Carmela)

Per Ipsum, cum Ipso et in Ipso

DIO E' MIO PADRE

Padre mio che sei nei cieli, com'è dolce e soave il saper che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo. E' soprattutto quando è cupo il cielo dell'anima mia e più pesante la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi: Padre credo al Tuo Amore per me! Sì, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono Tuo figlio! Credo, che mi ami con Amore infinito! Credo, che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso! Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male. Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano; ed anche sotto le mani che percuotono, io bacio la Tua mano che guarisce! Credo ...., ma aumenta in me la fede, la Speranza e la Carità! Insegnami ad aver sempre il Tuo Amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma. Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami! Padre mio, poichè Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria, (...Chiedere la grazia)  Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Ti prometto di essere più generoso, specialmente in questi nove giorni, soprattutto nei confronti di chi in qualche modo mi ha mortificato o offeso. Dammi la Luce, la Grazia e la Forza dello Spirito Santo. Confermami in questo Spirito in modo ch'io non abbia mai a perderLo, nè a contristarLo nè ad affievolirLo in me. Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua Paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre, e proteggimi ovunque come  la pupilla del Tuo occhio. Fa' che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me! Padre Divino, dolce speranza delle anime nostre, Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, bontà infinita, che s'effonde su tutti i popoli. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini! Padre Divino, rugiada benefica dell'umanità. Sii conosciuto, onorato ed amato da tutti gli uomini!  

Io, figlia tua, ti sono fedele (Brunina)

...I tuoi figli più cari...


 
 

Adele, Alessandro, Alessandro, Alfonso, Alfonso, Giacomo, Angelo, 
Angelo, Stefania, Anna, Annarosalia, Antonio, Antoinette, Adriana, 
Daniele, Federica, Carlo, Carmela, Clorinda, Alvaro, Cinzia, Silvia, 
Daniela, Davide, Suor Luciana, Eleonora, Devis, Emanuele, Michele, 
Gildo, Elisa, Egenio, Annarella, Amalia, Flavio, Flavia, Gabriella, 
Gaetano, Vincenzo, Germano, Gianfranco, Giovanni, Giovanni, Henry, 
Lauro, Leonardo, Maria, Letizia, Vera, Nicoletta, Barbara, Manuel , 
Maria, Maria, Gloria, Marilena, Marylin, Roberta, Paolo, Mariano, Pino, Claudio, Daniela, Simone, Sara, Ely, Suor Teresa, 
Franco, Valeria, Valter, Vincenzo, Marion, Paola, Giovanna, Riccardo, Gemma, Daniela, acsecnarf_71, albadimare, 
anabasi, arowla, aspo, ANTONIO, biblioteca clod2001, filomeno13, fiore.g.vico.eq, gl2403, golino1, irrigano, kiaraluce, 
loreto2004, militiasmichele, mrnmng, m_ela2000,  parroco santamariaintemerata, rafinv, saomiguelit, selina_mail, 
settesettesette2000, sissi49, sonofking75, supermonix, cavdirodi, pali1967