NOVENA A SAN GIUSEPPE

 San Giuseppe, padre putativo così fedele del Bambino divino, sposo verginale della Madre di Dio, potente protettore della santa Chiesa, noi veniamo verso di te per raccomandarci alla tua protezione spe-ciale. Tu non hai cercato niente in questo mondo, se non la gloria di Dio ed il bene del prossimo. Hai dato tutto al Salva-tore, Egli era la tua gioia di pregare, di lavorare, di sacrificarti, di soffrire e di morire per Lui. Tu eri sconosciuto in que-sto mondo ma conosciuto da Gesù. Il suo sguardo riposava compiaciuto sulla tua vita semplice e nascosta in Lui. San Giuseppe, tu hai aiutato già tanti uomini. Noi veniamo verso di te con gran fiducia. Tu vedi alla luce di Dio ciò che ci manca, tu conosci le nostre preoccu-pazioni, i nostri problemi e le nostre pene. Noi raccomandiamo alla tua sollecitudine paterna questa faccenda particolare... La mettiamo nelle tue mani che, un tempo, hanno salvato Gesù Bambino. Ma prima di tutto, implora per noi la grazia di non separarci mai da Gesù a causa del peccato mortale, di conoscerlo e di amarlo sempre di più, così come la sua Santa Madre, concedici di vivere sempre in presenza di Dio, di fare tutto per la sua gloria e per il bene delle anime e di giunge-re, un giorno, alla visione beata di Dio per lodarlo eternamente con te. Amen.

da "IL LIBRO DELLE NOVENE", Editrice Ancilla, C.P. 228, 31015 Conegliano TV (mail: ancilla@ancilla.it)