NOVENA A SAN MICHELE E AI NOVE CORI DEGLI ANGELI

 

La novena a san Michele e ai nove Cori degli Angeli può essere fatta in ogni momento in comune o da soli. Alcune formule non sono pre-scritte. Noi proponiamo semplicemente le preghiere qui di seguito, da recitare dal 15 al 23 di ogni mese. Queste stesse formule sono utilizzate nelle stesse date nel santuario di Monte San Michele. E' que-sto che permette a tutti i membri di unirsi. Un'indulgenza può essere guadagnata nel corso della novena in condizioni ordinarie.

 

OGNI GIORNO

Recitare Padre nostro, Ave Maria, Credo, Confesso a Dio. Terminare con la seguente preghiera secondo i giorni:

 1° GIORNO (IL 15 DEL MESE) IN ONORE DEI SERAFINI

Principe gloriosissimo della Milizia cele-ste, san Michele Arcangelo, difendici nella lotta contro gli spiriti maligni sparsi nel mondo per rovinare le anime. Vieni in soccorso degli uomini che Dio ha creato a sua immagine e somiglianza e che ha riscat-tato a prezzo del suo sangue. Che cresca in essi l'amore per Dio e per il prossimo.

 2° GIORNO (IL 16) IN ONORE DEI CHERUBINI

San Michele, Principe della Milizia degli Angeli, io t'invoco, esaudiscimi. Ti sup-plico di prendere la mia anima, nell'ultimo giorno, sotto la tua santa custodia e di condurla nella pace e nel riposo, con le anime dei santi che attendono nella gioia la gloria della Resurrezione. Che io parli o che io taccia, che io cammini o che mi ripo-si, custodiscimi in tutte le azioni della mia vita. Preservami dalle tentazioni del demo-nio e dalle pene dell'Inferno.      

                                                           Secondo un manoscritto del XV secolo

 GIORNO (IL 17) IN ONORE DEI TRONI

San Michele, grande difensore del popo-lo cristiano, affinché tu compia degna-mente la missione che ti è stata affidata di vegliare sulla Chiesa, moltiplica le tue vit-torie su coloro che vogliono far crollare la nostra fede. Che la Chiesa di Gesù Cristo accolga i nuovi fedeli e faccia conoscere il Vangelo ai nostri fratelli del mondo intero. Che tutti i popoli della terra si riuniscano e rendano gloria a Dio.                                               Secondo Leone XIII

 GIORNO (IL 18) IN ONORE DELLE DOMINAZIONI

San Michele, tu che sei il Principe dei buoni Angeli, assistimi sempre con la tua bontà e salvami affinché, sotto la tua guida, io condivida la luce eterna. Che, gra-zie a te, il mio lavoro, il mio riposo, i miei giorni, le mie notti siano sempre rivolti al servizio di Dio e del prossimo.                                                          Secondo un inno del XII secolo

 GIORNO (IL 19) IN ONORE DELLE POTESTA'

San Michele, la santa Chiesa ti venera come suo custode e suo protettore. E a te che il Signore ha affidato la missione di introdurre nella felicità del Cielo le anime redente. Prega dunque il Dio della pace di sconfiggere Satana, affinché quello non trattenga più gli uomini nel peccato. Pre-senta all'Altissimo le nostre preghiere, affinché senza indugio il Signore ci faccia misericordia.                                                                                          Secondo Papa Leone XIII

 GIORNO (IL 20) IN ONORE DELLE VIRTU'

San Michele, difendici nella lotta affin-inché non periamo nel giorno del giudi-zio. Principe gloriosissimo ricordati di noi e prega il Figlio di Dio per noi. Quando hai combattuto il demonio, si è sentita in Cielo una voce che diceva: "Salvezza, onore, potenza e gloria al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen".                      Secondo un responso della diocesi di Costanza

 GIORNO (IL 21) IN ONORE DEI PRINCIPATI

San Michele, Principe della Milizia cele-ste, incaricato da Dio di condurre la truppa degli Angeli, illuminami, fortifica il mio cuore agitato dalle tempeste della vita, innalza il mio spirito inclinato verso le cose della terra, rafforza i miei passi bar-collanti e non permettere che io abbando-ni il cammino del Vangelo. Aiutami anche a trovare un nuovo amore per servire i poveri e diffondi attorno a me il fuoco della carità.               Secondo papa Leone XIII

 GIORNO (Il 22) IN ONORE DEGLI ARCANGELI

San Michele, tu che hai la missione di raccogliere le nostre preghiere, di pesa-re le nostre anime e di sostenerci nella lotta contro il male, difendici contro i nemici dell'anima e del corpo. Porta soccorso a tutti quelli che sono nello sconforto e ren-dici attenti ai loro bisogni. Facci sentire il beneficio della tua assistenza e gli effetti del tuo vigilante affetto.

 GIORNO (IL 23) IN ONORE DEGLI ANGELI

San Michele, protettore della Chiesa universale, a cui il Signore ha affidato la missione di accogliere le anime e di pre-sentarle al cospetto di Dio, l'Altissimo, degnati di assistermi nell'ora della mia morte. Con il mio Angelo Custode vieni in mio aiuto e respingi lontano da me gli ngeli malvagi: non permettere che mi spa-ventino. Fortificami nella fede, nella spe-ranza e nella carità. Che la mia anima sia condotta nel riposo eterno, per vivere eter-namente con la Santa Trinità e tutti gli eletti.  

da "IL LIBRO DELLE NOVENE", Editrice Ancilla, C.P. 228, 31015 Conegliano TV (mail: ancilla@ancilla.it)

                                                         Secondo un'antica preghiera.