NOVENA A SANTA RITA don Giuseppe Tomaselli

1 giorno - Noi lodiamo il Signore, o innocentis-sima Santa Rita, perché nasceste prodi-giosamente, per miracolo dell'altissimo Dio, da sterili genitori, ed appena battez-zata, uno sciame di api apparve sulla vo-stra culla, le quali entravano ed uscivano dalla vostra bocca quasi a presagio di quel miele di dolcezza e di santità che doveva stillare dalle vostre labbra.

O gloriosa Santa, otteneteci dal Signore Gesù che siamo fedeli alle promesse fatte nel S. Battesimo. Gloria Patri.

Lode a Dio, diletta Rita,

Perché, appena al mondo nata,

Come rosa in Ciel fiorita,

Fosti d'api circondata;

Tu ci ottieni dal Signore

D'innocenza il bel candore.

 

2 giorno - Noi lodiamo il Signore, o virtuosissima Santa Rita, perché la vostra infanzia e la vostra giovinezza furono un continuo eser-cizio di pratiche di pietà, di sante virtù e di aspre penitenze, avendovi formato un solitario Oratorio, nel quale passavate le lunghe ore in segrete orazioni col vostro diletto Gesù.

O gloriosa Santa, otteneteci dal Signore un grande desiderio di crescere in virtù e perfezione. Gloria Patri.

Pria bambina e poi donzella

Fosti umil devota e pia.

Ti chiudesti in una cella,

Per amar Gesù e Maria.

Tu ci ottieni dal Signore

Vita santa e gran fervore.

 

3 giorno - Noi lodiamo il Signore, o dolcissima S. Rita, che, ubbidendo ai vostri genitori e molto più alla ispirazione della imperscrutabile volontà di Dio, passaste allo sta-to coniugale, tolleraste con invitta pazienza e mansuetudine tutti i maltrattamenti del vostro consorte, educaste santamente i vo-stri due figli, divenendone vero modello di sposa e di madre cristiana.

O gloriosa Santa, otteneteci dal Signore la grazia di osservare perfettamente gli obblighi del nostro stato. Gloria Patri.

Dolcissima alla voce

D'inesperti genitori,

Fosti sposa ad uom feroce,

Che ti oppresse di dolori.

Deh! Ci ottieni dal Signore

Pazienza e santo amore.

 

4 giorno - Noi lodiamo il Signore, o amabilissima Santa Rita, perché, favorita dalla Divina Misericordia, essendo già morti il vostro compagno e i vostri due figli, rimaneste libera e sciolta da ogni terreno legame, on-de tutta vi dedicaste al ritiro e all'orazione; e mentre eravate ad ascoltare la S. Messa nella Chiesa delle Agostiniane, Gesù vi parlò, dicendovi: Io sono la Via, la Verità e la Vita.

O gloriosa Santa Rita, otteneteci dal Signore la grazia di sentire le sue divine ispirazioni e di seguirle. Gloria Patri.

Santa vedova e disciolta

D'ogni affetto, o vaga Rita,

Con Gesù tutta raccolta,

Al suo cuor Gesù t'invita.

Deh! Ci ottieni dal Signore

Di seguirlo in tutte l'ore.

 

5 giorno - Noi lodiamo il Signore, o fortunatis-sima S. Rita, perché, votata non vi vol-lero accettare, foste miracolosamente in-trodotta in quel monastero, a porte chiuse, dai gloriosi S. Giovanni Battista, Sant'Ago-stino e San Nicola da Tolentino.

O gloriosa Santa Rita, otteneteci dal Signore abbondanti e vere vocazioni per le Case religiose di uomini e di donne, a gloria di Dio ed a salute delle anime. Gloria Patri.

Il bel chiostro d'Agostino

Tu sospiri ed oh! portento,

Col Battista e il Tolentino

Ei ti guida in un momento;

Deh! Ci ottieni dal Signore

La sua grazia e il suo favore.

 

6 giorno - Noi lodiamo il Signore, o S. Rita, per-ché nel monastero di S. Agostino foste mo-dello prima di novizia e poi di professa con la perfetta osservanza delle regole claustrali. Lodiamo il Signore per l'umiltà profonda con cui vi faceste la serva di tutte, per l'esattissima ubbidienza, onde tutte edificaste, per la singolare carità che usaste con le inferme, per le aspre peni-tenze, veglie e digiuni che moltiplicaste e per la eroica fermezza onde abbatteste tutti i demoni.

O gloriosa Santa Rita, ottenete dal Si-gnore lo spirito della perfetta osservanza a tutte le religiose istituzioni. Gloria Patri.

La tua vita claustrale

Fu modello d'osservanza;

Alla Patria immortale

Sollevasti ogni speranza.

Tu ci ottieni dal Signore

Dei peccati un gran dolore.

 

7 giorno - Noi lodiamo il Signore, o dilettissima di Gesù S. Rita, perché, innamorata del Crocifisso, stavate a meditare di giorno e di notte le pene del Divin Redentore e talmente vi accendeste della brama di es-serne partecipe, che una spina (staccatasi dalla corona del Crocifisso) trafisse la vo-stra fronte, formandbvi una misteriosa piaga che vi durò per quindici anni. Lo-diamo il Signore, il quale, ad accresci-mento di vostro merito, dispose che tale piaga, benché celeste, esalasse cattivo odore e verminasse, esponendovi così al ri-fiuto delle vostre compagne.

O gloriosa Santa Rita, otteneteci dal Si-gnore di meditare anche noi con grande amore le pene di Gesù Crocifisso e. parte-ciparle. Gloria Patri.

O che grazia assai divina

Ti concesse il Sommo Bene!

Ti trafisse d'una spina,

Ti fe' parte di sue pene.

Deh! Ci ottieni dal Signore

Di patir per Lui d'amore.

 

8 giorno - Noi lodiamo il Signore, o pazientissima Santa Rita, che tolleraste eroicamente una lunga infermità di quattro anni ed indi, avvisata da Gesù e Maria della vostra im-minente morte, vi disponeste al gran passo con santi trasporti di amore divino, foste favorita di preziosi miracoli dal vo-stro Celeste Sposo e, tutta assorta in Dio, rendeste placidamente il vostro spirito per incontrare quell'eterno premio, che il giu-sto e misericordioso Signore vi aveva pre-parato.

O gloriosa Santa Rita, otteneteci dal Signore la grande grazia della buona mor-te e della eterna salvezza. Gloria Patri.

Come effluvio puro e mondo

Che si leva al ciel diretto,

Così tu da questo mondo

Ten volasti al tuo diletto.

Deh! Ci ottieni dal Signore

Di morir per Lui d'amore.

 

9 giorno - Noi lodiamo il Signore, o prodigiosis-sima S. Rita, per la grande, incomprensi-bile gloria, che vi ha dato il sommo Dio nel Cielo, e per le meraviglie singolaris-sime di cui il Signore ha circondato il vo-stro sacro corpo, che si conserva tuttora incorrotto, che manda tuttora celeste fra-granza,, si muove e si solleva miracolosa-mente nella cassa, ov'è deposto, o per dare salutari avvisi, o per fare atto di ossequio ai Provinciali dell'Ordine ed ai Vescovi della Diocesi, che vengono devotamente a visitarla.

O gloriosa Santa Rita, otteneteci dal Signore la felicissima risurrezione dei giu-sti nel gran giorno del finale giudizio. Gloria Patri.

La tua spoglia veneranda

Cinque secoli sorpassa,

Sempre intatta odor tramanda,

Or si innalza ed or si abbassa.

Deh! Tu ottieni dal Signore

Pace eterna all'uom che muore.

Preghiera - Sotto il peso del dolore, a Voi, cara Santa Rita, io ricorro fiducioso di essere esaudito. Liberate, vi prego, il mio cuore dalle angustie che l'opprimono e ridonate la calma al mio spirito. Voi, che foste pre-scelta da Dio per avvocata dei casi dispe-rati, impetratemi la grazia (si, esprima quanto si desidera).

Se le mie colpe sono di ostacolo al com-pimento dei miei desideri, ottenetemi da Dio perdono e ravvedimento. Confortate la mia fiducia in Voi ed a gloria di Dio farò conoscere il vostro misericordioso patroci-nio a tutti gli animi afflitti.

O gloriosa S. Rita, Voi che foste pro-digiosamente partecipe della gloriosa Pas-sione di nostro Signore Gesù Cristo, otte-netemi di soffrire con pazienza le pene di questa vita e proteggetemi in tutte le mie necessità.

 

Tratto da: "Santa Rita" di don Giuseppe Tomaselli - Opera Caritativa Salesiana 'Don Giuseppe Tomaselli'- Viale Regina Margherita 27 - 98121 MESSINA ccp.: 12047981