NOVENA RIPARATRICE IN ONORE DEL SACRO CUORE DI GESù

dettata da Gesù ad un'anima pia.

(da farsi preferibilmente e, non solo, in preparazione al Primo Venerdì del mese)

PRIMO GIORNO Inizierò la mia giornata, unen-domi subito al Sacro Cuore di Gesù, in modo da entrare nel Suo Cuore Sacratissimo con un atto di intenso amo-re. Consacrerò in maniera responsabile tutto me stesso, perché già tutto Gli appartengo. A Lui, durante tutta la giornata, onore, amore e gloria!

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

SECONDO GIORNO Orienterò ogni mia pratica di pietà e di devozione al divin sacrificio della Messa, unendomi a Gesù Cristo che rinnova la sua Passione e Morte. Se ho modo di partecipare alla S. Messa mi unirò intimamente con Cristo In atteggiamento di immolazio-ne, dall'Offertorio alla Comunione, con atto di puro amore, per riparare gli oltraggi diretti al Suo Divin Cuo-re non riamato dagli uomini.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

TERZO GIORNO Seguendo durante la Messa ogni preghiera del sacerdote, mi unirò a Gesù che si im-mola e che offre se stesso al Padre, per la salvezza delle anime e la pace nel mondo. Queste due intenzioni mi ac-compagneranno durante l'intera giornata.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

QUARTO GIORNO Partecipando alla S. Messa mi unirò alle intenzioni e ai desideri del Cuore divino e umano di Cristo, supplicandolo di applicare i suoi meriti per farmi capire ciò che desidera da me e dalle altre ani-me che lo amano. Sarà la giornata dominata dalla preoc-cupazione di essere fedele esecutore della volontà di Dio.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

QUINTO GIORNO Durante la giornata, anche nelle azioni più ordinarie, sarò unito sempre alle azioni della vita pubblica di Gesù. Lo supplicherò di offrire al Padre il frutto del mio impegno e di ogni sacrificio, per-ché si realizzino i suoi disegni in favore dei sacerdoti e delle anime consacrate.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

SESTO GIORNO Sarà la giornata nella quale re-sterò sempre dentro alla fornace fiammeggiante di amore del Divin Cuore. Facendo la Comunione supplicherò Ge-sù, con voce di amore, di infondere la sua grazia nell'ani-ma mia e il suo puro amore nel mio cuore. Tutta la gior-nata sarà costellata di frequenti comunioni spirituali.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

SETTIMO GIORNO Passerò tutta la giornata nella massima serenità, accettando ogni difficoltà e con-trasto, come prova da presentare generosamente a Gesù, sommo amore. Esprimerò il vivo desiderio di mettere in pratica il S. Vangelo, meditandone qualche pagina.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

OTTAVO GIORNO Questa sarà la giornata del fuoco divino. Mi lascerò prima di tutto bruciare, entran-do interamente nel Cuore di Gesù. Pregherò per la S. Chiesa e per il mondo intero, perché divampi ovunque e mai più, si spenga quel fuoco che Gesù ha portato sulla terra.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.

 

NONO GIORNO Sarà la giornata nella quale, coltivando uno speciale clima di silenzio, riparerò per la ingrata umanità. Sarò dominato inoltre da sentimenti di lode e di ringraziamento per avermi Gesù Cristo dato di scoprire la grandezza, l'immensità, la profondità del suo Cuore divino e umano.

PREGHIERA Amorosissimo nostro Gesù, Signore e Padrone di tutte le cose, Vi rendiamo grazie per tutti i benefici che cì avete fatti, e per tutti i mali da cui ci avete liberati, lodando il Vostro Cuore affettuo-sissimo, che è la sorgente di tutti. i doni. Vi ringraziamo principalmente di aver-ci fatti figli della S. Chiesa, e Vi pre-ghiamo di conservarci sempre il sacro deposito della S. Fede! Ah! Cuore amo-rosissimo del nostro Gesù, quanto male abbiamo corrisposto alla Vostra grazia! con quanta infedeltà Vi abbiamo offeso! Nondimeno Voi sempre Vi siete mostra-to affettuoso e benefico. Deh! nostro Gesù, per quell'amore che Vi ha fatto rimanere fra noi Sacramen-tato, illuminate la nostra mente, corro-borate la nostra debolezza, accendete il nostro cuore del fuoco del Vostro amore. Dateci, o Signore, la grazia di soffrire tutte le cose contrarie con spirito di ve-ra dolcezza, imitando Voi, mansuetissimo Agnello di Dio, Figlio consustanziale del Padre e Figlio della gran Vergine Maria. Così sia.

Cor Jesu, flagrans amore nostri. Inflamma cor nostrum amore tui.

OREMUS Illo nos igne, quaesumus, Domine, Spi-ritus Sanctus inflammet, quem Dominus noster Jesus Christus e penetralibus Cor-dis sui misit in terram et voluit vehe-menter accendi. Qui vivis et regnas in saecula saecülorum. Amen.