DIO VUOLE DARTI IL DONO PIÙ GRANDE CHE HA: LA SUA DIVINA VOLONTÀ! PER CONOSCERLA E POTERLA VIVERE, ISCRIVITI AL GRUPPO SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/300976603570798/

    PREGHIAMO ASSIEME 

E in verità vi dico anche: se due di voi sulla terra si accordano a domandare una cosa qualsiasi, quella sarà loro concessa dal Padre mio che è nei cieli.  Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro». Matteo 18:19,20 - "Bisogna pregare sempre, senza stancarsi mai". Luca 18:1 - Tutte le cose che domanderete in preghiera, se avete fede, le otterrete. Matteo 21:22  

 "Lasciate che i bambini vengano a Me" (Mc 10,14)

LA DIVINA VOLONTA LODI E VESPRI DEL REGNO DELLA DIVINA VOLONTA 

L'ORA SANTA tutti i giovedì - VIA CRUCIS tutti i venerdì  Eloi Eloi lema sabactani

http://www.youtube.com/watch?v=Nstc-BHpMVk  - http://www.youtube.com/watch?v=ytAa911alQA 

PERCHE' TUTTI QUESTI MMIGRATI: https://www.youtube.com/watch?v=easqQ7ZcSw8

COMMENTO AL VANGELO DI PADRE GIULIO MARIA SCOZZARO

 

 

Sabato 2 luglio 2016

XIII Settimana del Tempo Ordinario

 

 

+ VANGELO (Mt 9,14-17)

Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?

 

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno. Nessuno mette un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo porta via qualcosa dal vestito e lo strappo diventa peggiore. Né si versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti si spaccano gli otri e il vino si spande e gli otri vanno perduti. Ma si versa vino nuovo in otri nuovi, e così l’uno e gli altri si conservano». Parola del Signore

 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Anche oggi si parla con terrore dell’atto terroristico di Dacca in Bangladesh e già il solo parlarne è un grande risultato per i fanatici che agiscono senza pietà, avvolti da un violento odio contro tutti quelli che non professano o non conoscono le strofe del fondatore dell’islamismo.

Nel ristorante assaltato i terroristi non hanno ucciso quanti sapevano e ripetevano una strofa del Corano… Volete vedere che tutti i cittadini che si metteranno in viaggio per le vacanze o per lavoro, impareranno prima a memoria qualcosa da questo libro che parla di violenza, odio, omicidi e vendetta?

Le rivendicazioni sono arrivate da più parti e sono gravissime, i terroristi affermano di essere pronti a colpire in tutte le città occidentali, soprattutto negli Stati Uniti. Dopodomani ci sarà una delle feste più importanti e sentite per gli americani: la Festa dell’Indipendenza, per commemorare l’adozione della Dichiarazione d’indipendenza dalla Gran Bretagna.

Per tutte le vie delle città si celebrano grandi avvenimenti, tutto il Paese si veste eccessivamente con i colori della bandiera americana, è un giorno di euforia per gli americani e con le sfilate e con eccezionali fuochi d’artificio si abbassano anche le linee di difesa.

Questa mattina alcuni terroristi hanno annunciato che colpiranno il 4 luglio gli Stati Uniti e che sarà l’inizio degli attacchi.

Come abbiamo visto nei mesi scorsi, sono minacce altamente credibili e pericolose, non ci rimane che intensificare le preghiere e chiedere a Gesù e alla Madonna di aiutare tutti gli innocenti. Preghiamo affinché imprevisti minacciosi per i terroristi affiorino e si riesca a fermare i loro squilibrati propositi.

Ieri abbiamo saputo della clamorosa ed imprevista decisione della Cassazione austriaca che ha dichiarato nulle le votazioni delle presidenziali del 22 maggio, in quanto si sono verificati brogli.

Anche in Austria ci sono elezioni truccate, questa è una novità che sorprende e amareggia. Non per l’Austria, ma per lo spirito di legalità che viene sempre più annientato per l’orgoglio e l’egoismo di quanti utilizzano questi metodi criminali, anche in altre Nazioni, e con questi brogli elettorali hanno una aderente affinità.

Un quotidiano in prima pagina: “Truccato il voto in Austria, l’Europa perde la faccia”. Sì, perché chi ha vinto è un europeista, e non è stato certamente lui a compiere queste falsificazioni, ma quanti sono incaricati di manipolare le libere votazioni. Che non sono più libere ma contraffate.

L’Europa aveva paura della vittoria dell’altro candidato, euroscettico e contrario all’invasione degli immigrati, vuole che il Brennero diventi un confine invalicabile. I suoi nemici lo chiamano populista con accezione negativa, con disprezzo. In realtà, il populismo è un atteggiamento culturale e politico che esalta il popolo, sulla base di principi e programmi ispirati al socialismo.

Questo forse certi politici non lo sanno dato che accusano i loro avversari di seguire una teoria nata dalla corrente politica che seguono loro. Per denigrare sempre più l’avversario, il significato di populismo viene spesso confuso con quello di demagogia.

Con l’annullamento delle presidenziali austriache, gli europeisti devono temere seriamente l’effetto domino anti UE, ma già hanno compreso che la vera democrazia non bara. Non ci piace questo gioco sporco, è la prova che si vuole imporre a centinaia di milioni di europei una identità diversa da quella tradizionale e il sovvertimento della moralità.

Senza alcun problema possiamo essere favorevoli alla permanenza dell’Italia in Europa, ciò che invece è palesemente deplorevole è la sua politica economica. L’uscita dall’euro farebbe ripartire l’Italia e si romperebbe una macchinosa dipendenza, strana e vincolante…, con la banca centrale europea (BCE).

Gesù ci avvisa che non è cosa buona mettere “un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo porta via qualcosa dal vestito e lo strappo diventa peggiore”. Per la rinascita democratica dell’Europa, occorre una nuova mentalità, procedure sincere e un profondo interesse verso tutti i cittadini europei.

Oggi è la festa della Madonna delle Grazie, a Lei chiediamo una protezione speciale per allontanare non solo dall’Italia, ma dal mondo intero, ogni forma di terrorismo e di quei progetti illuminati… contrari alla popolazione mondiale.

 

1 Ave Maria per Padre Giulio