PREGHIERE4 DAVANTI A GESU' SACRAMENTATO 

Sia lodato il Volere del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Sia lodata e ringraziata ogni momento la Volontà di Gesù immolata nel SS. Sacramento.

Sia lodato e glorificato il Volere del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Sia lodato il Volere del Padre in ogni Tabernacolo della terra.

Sia ringraziato il Volere del Figlio in ogni Ostia consacrata.

Sia glorificato il Volere dello Spirito Santo, perché rinnovi la faccia della terra.

Sia lodato e ringraziato ogni momento il Volere della SS. Trinità in questo SS. Sacramento.

 

Maestà Suprema, mi prostro innanzi a Te per offrirti le mie adorazioni, gli omaggi e le lodi, a nome di tutti, con la Potenza della tua Volontà, con la Sapienza e con la Volontà del tuo Amore Supremo.  Voglio farti sentire la Potenza della tua Volontà che Ti adora, la Sapienza della tua Volontà che Ti glorifica, l'Amore della tua Volontà che Ti ama e Ti loda.  E siccome la Potenza, la Sapienza e l'Amore delle Tre Divine Persone sono in comunicazione con l'intelletto, memoria e volontà di tutte le creature, voglio che Tu senta scorrere le mie adorazioni, i miei omaggi e le lodi in tutte le intelligenze delle creature, che elevandosi tra il Cielo e la terra Ti faranno sentire l'eco della tua stessa Potenza, Sapienza ed Amore, che Ti adora, Ti loda e Ti ama.  Adorazioni più grandi, omaggi più nobili, amore e lodi più divine non posso darti e nessun altro atto mio può eguagliare quest'atto, né darti tanta gloria e tanto amore, perché in quest'atto della tua creatura Tu trovi gli atti tuoi, in quest'atto Tu vedi aleggiare la Potenza, la Sapienza ed il reciproco Amore delle Tre Divine Persone. (Cfr. Vol. 17 - 2.10.1924)

 

Unione con la Volontà di Dio in Gesù Sacramentato

Mio Gesù, Tu per amor mio Ti restringi nell'Ostia quasi scomparendo a tutto, ed io in quest'atto, o Gesù, voglio scomparire nella tua Volontà affinché racchiuda tutto Te stesso in me, formando del mio essere un'altra ostia da gareggiare col tuo Amore Sacramentato.  E Tu, o Gesù, distruggi tutto il mio povero essere secondo il peccato, affinché consacri in me, col tuo Volere, tutto Te stesso, ed io potrò dirti:  "Ecco, o Gesù, la mia ostia", come Tu lo dici per me.  In quest'atto o Gesù, mi nascondo nella tua Volontà affinché trovi la tua Vita Sacramentale, e preghi, e operi e prenda parte a tutto ciò che fai Tu, ed i veli sacramentali siano l'ombra che ci tiene nascosti insieme da renderci inseparabili.

Gesù, stando nel tuo Volere Ti ringraziamo perché operi il miracolo più grande che è tenere nascoste nei veli del Pane e del Vino consacrati le vesti del fulgidissimo Sole del tuo SS. Volere, altrimenti la luce sfolgorante e smagliante del tuo Volere ci avrebbe già accecati e stramazzati a terra, e nessuno potrebbe ardire di toccarti, di avvicinarti, di guardarti e di trattare con Te nel SS. Sacramento.   Grazie, Gesù, per me e per tutti.

Ti adoro, Gesù, con la tua Volontà. 

Vieni, Divina Volontà ad adorare in me, e poiché la tua Volontà moltiplica gli atti all'infinito, così intendo darti soddisfazione come se tutte le creature di tutte le generazioni fossero prostrate qui davanti a Te in profonda adorazione, in atto di fondere la loro  volontà umana con la tua Divina Volontà. 

O mio Gesù, a nome di tutti io vivamente credo, fermamente spero, ardentemente amo. 

 

Entro in Te e mi Rivesto del tuo Amore

Gesù, entro in Te, in tutto il tuo interno, nelle tue più intime fibre, nei tuoi palpiti di fuoco, nella tua Intelligenza, che è come incendiata e, prendendo tutto il tuo Amore, mi rivesto dentro e fuori del fuoco che Ti incendia.  Uscendo poi fuori di Te, mi riverso nella tua Volontà, dove trovo tutte le creature:  ad ognuna do il tuo Amore, o mio Gesù e, ritoccando i loro cuori, le loro menti con questo tuo Amore, cerco di trasformarle tutte in amore.  Poi, coi tuoi desideri, coi tuoi palpiti, coi tuoi pensieri, formo Te, Gesù, nel cuore di ogni creatura.   E per darti ristoro e confortare il tuo Amore, ecco che Ti porto e metto intorno a Te, o mio Gesù, tutte le creature che hanno Te nel proprio cuore. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 5a Ora)

 

Ti Benedico, o Gesù, insieme alla dolce Mamma

Ti adoro, o Gesù, con le adorazioni profonde della tua SS. Mamma.

Mi unisco a Te, o dolce Mamma, e con Te voglio girare il Cielo per chiedere al Padre, allo Spirito Santo, agli Angeli tutti, un Ti benedico a Gesù, affinché Gli possa presentare le loro benedizioni.  E qui in terra voglio andare da tutte le creature e chiedere da ogni labbro, da ogni palpito, da ogni passo, da ogni respiro, da ogni sguardo, da ogni pensiero, benedizioni e lodi al mio Gesù;  e se nessuno me le vorrà dare, intendo io darle per loro.

O dolce Mamma, dopo aver girato e rigirato per chiedere alla Triade Sacrosanta, agli Angeli, alle creature tutte, alla luce del sole, al profumo dei fiori, alle onde del mare, ad ogni alito di vento, ad ogni favilla di fuoco, ad ogni foglia che si muove, al luccicar delle stelle, ad ogni movimento della natura, un Ti benedico, vengo da Te, e insieme alle tue metto le mie benedizioni per Gesù.  E vedo, dolce Mamma mia, che Tu tutte le offri a Gesù le mie benedizioni, a riparazione delle bestemmie e maledizioni che Egli riceve dalle creature.  E, quando Gesù è colpito dai flagelli, trapassato dai chiodi, schiaffeggiato e coronato di spine, dovunque, insieme al tuo, Egli trova, a suo sollievo, anche il mio Ti benedico.

E Tu, dolce Amor mio Gesù, riversa su di me e su tutti le tue divine benedizioni e, con la tua dolce Madre, benedici ogni pensiero, ogni cuore, ogni mano, ogni passo, ogni opera di creatura. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 1a Ora)

 

Il mio grazie sempre è a Te, dolce Gesù, con il mio Ti lodo e benedico per tutto ciò che hai fatto e patito per me e per tutti.  Grazie e Ti benedico per ogni goccia di Sangue che hai versato, per ogni tuo respiro, palpito, passo, parola, sguardo, e per ogni amarezza e offesa che hai sopportato.  Per tutto, o mio Gesù, innalzo a Te il mio Grazie e Ti benedico.  Fa', o dolce mio Amore, che tutto il mio essere Ti mandi un flusso continuo di ringraziamenti e benedizioni, in modo da attirare su di me e su tutti il flusso delle tue benedizioni e grazie!  Stringimi, al tuo Cuore con le tue santissime mani e segna tutte le particelle del mio essere col tuo Ti benedico, per far sì che da me altro non possa uscire che un inno continuo verso di Te, mentre metto i miei pensieri in Te per difenderti dai tuoi nemici, il mio respiro per corteggio e compagnia, il palpito per dirti sempre Ti amo e a rifarti dell'amore che non Ti danno gli altri;  le gocce del mio sangue a ripararti e a restituirti gli onori e la stima che Ti tolgono i tuoi nemici con gl'insulti, sputi e schiaffi, e metto tutto il mio essere a tua difesa.

Mi fondo nel tuo Cuore, o dolce mio Bene, per far vita insieme a Te.  E Tu dammi il bacio del tuo Divino Amore, abbracciami e benedicimi, mentre io Ti bacio nel dolcissimo tuo Cuore e rimango nascosto in Te, mentre, con le mie preghiere e riparazioni fuse nelle tue, voglio, insieme a Te, dare vita a tutti.  Con i miei pensieri, i miei sguardi, le parole, i palpiti, gli affetti, i desideri, i passi, le opere mie e le preghiere nascoste in Te, Eucaristico mio Gesù, voglio abbracciare tutti i secoli per essere, con Te, pensiero di ogni mente, parola di ogni lingua, desiderio d'ogni cuore, passo d'ogni piede, opera d'ogni braccio.  Così, mio dolce Gesù, posso stornare dal tuo Cuore il male che vogliono farti tutte le creature e sostituire a tutto questo male tutto il bene che trovo a mia disposizione nella tua Divina Volontà.  E con questi pegni divini nelle mani mi unisco a Te nel chiedere all'Eterno Padre salvezza, santità, amore per le anime tutte. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - Preghiera di Ringraziamento)

 

O Gesù, dolce Amor mio, sia io la tua piccola ostia per racchiudere in me, come Ostia vivente, tutto Te stesso.

Guidato dalla Mamma Celeste, con Lei che è la tua perfetta adoratrice, Ti accompagno, amabile mio Gesù, con i miei atti di ringraziamento e di riparazione, nelle gioie e nei dolori della tua Vita Eucaristica: 

-   Prendo quindi parte all'atto in cui istituisci la SS. Eucaristia e ricevo in deposito la tua Vita Sacramentale; 

-   partecipo all'atto di ricevere Te stesso, per poterti ricevere io stesso nella degna dimora della tua Umanità e con il decoro e gli onori della tua Divinità e, faccio la stessa cosa per ogni anima. 

-   Ti ricambio, Amor mio, a nome di tutti, con il tuo stesso Amore Divino;  Ti riparo le offese e i sacrilegi commessi contro il tuo SS. Sacramento; 

-   prego perché tutti si dispongano a riceverti ed impetro il frutto completo del Sacramento per tutti. 

-   Porto, quindi, tutta la Creazione intorno a Te, Gesù mio, per lodarti e glorificarti con le stesse tue opere e chiamo pure tutti gli Angeli ed i Santi intorno a Te ad adorarti. 

-   Rinnovo, infine, e confermo, il mio desiderio di vivere in comunione perenne con Te, Vita mia, nella Unità della tua Divina Volontà.

 

PELLEGRINAGGIO  SPIRITUALE A GESU' SACRAMENTATO

Prima Visita  -  O Prigioniero d'amore, Ti amo, mi pento dei miei falli, e Ti adoro in tutte le chiese del mondo, solo e disprezzato.  Deh fa', che il mio cuore sia lampada ardente, che bruci sempre innanzi al tuo cospetto in ogni giorno, in ogni ora, in ogni istante, e per tutta l'eternità.

Eterno Padre, Ti ringrazio delle grazie concesse a Maria SS., per averla fatta tua Figlia Primogenita.

Eterno Figlio, Ti ringrazio delle grazie concesse a Maria SS. per averla fatta tua Madre, sempre Vergine.

Eterno Spirito Santo, Ti ringrazio degli abissi di grazie con cui colmasti Maria SS. per averla fatta tua Immacolata Sposa.

SS. Trinità, abbiate pietà di me.  Angelo mio Custode, custodiscimi.  San Giuseppe, assistimi.  San Michele Arcangelo, difendimi.  Arcangelo San Raffaele, accompagnami.

 

Seconda Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu te ne stai stanco ed oppresso per i tanti sacrilegi che si commettono nella celebrazione dei divini sacrifici, specialmente quando sei costretto a scendere in tanti cuori sacrileghi!  Oh Gesù, tanti atti di riparazione intendo farti per le tante Messe profanate, per quanti passi, per quanti movimenti, parole ed opere facesti Tu stesso nella tua vita mortale.

Vergine Desolata, bacio i tuoi piedi,regola tutte le mie parole e tutti i miei passi.

 

Terza Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai qui, ed io Ti adoro:  e tanti atti di adorazione intendo farti, per quante stelle stanno nel cielo, per quanti atomi e quanti uccelli volano per l'aria.

Vergine Immacolata, bacio i tuoi piedi, liberami dalle insidie del demonio, e dirigi tutti i passi delle creature a Gesù.

 

Quarta Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai abbandonato e solo, ed io sono venuto a farti compagnia;  Ti amo, e innumerevoli atti d'amore intendo farti, altrettante volte ricordarmi di Te, ed essere pronto a ripararti qualunque offesa, qualunque oltraggio Ti venga fatto.  In questa compagnia che Ti sto facendo, intendo pure amarti per chi non Ti ama, lodarti per chi Ti disprezza, benedirti per chi Ti bestemmia, chiederti perdono per chi Ti offende, inginocchiarmi alla tua presenza per chi non si inginocchia e se ne passa indifferente.  Intendo fare tutto ciò che la creatura ha dovere di fare a tuo onore, per essere Tu rimasto nel Santissimo Sacramento;  e tante volte intendo ripetere questi atti, per quante gocce di acqua, per quanti granelli di arena, per quanti pesci stanno nel mare.

O Vergine del SS. Rosario, Ti bacio le mani, e fa'che operi sempre per la maggior gloria di Dio;  e con le tue mani materne porta tutte le creature a Gesù in Sacramento.

 

Quinta Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu te ne stai povero e mortificato, e i mondani abbondano nelle ricchezze e nei piaceri, e a Te, che così li benefichi, hanno l'ardire di negare una goccia di olio, un tantino di cera, ed, ancorpiù, si portano alla tua presenza con vanità ed abbigliamenti, come se loro fossero i padroni e Tu il servo!  Per riparare tanta tua povertà, Ti offro le ricchezze del Paradiso, e per ripararti tanta mortificazione, Ti offro il piacere che provi nel cuore dei giusti, quando questi corrispondono alla tua grazia.  E tante volte intendo ripetere questi atti, quante volte si muovono le nature angeliche, umane e diaboliche.

Regina dei redenti, offro al tuo Volto tutti i baci di Gesù. 

Innamorami della tua bellezza ed innamora tutte le creature della bellezza di Gesù.

 

Sesta Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai offeso ed oltraggiato, ed io tanti atti di riparazione intendo farti, per quante specie di peccati si commettono dinanzi alla tua Sacramentale Presenza;  ed intendo offrirti tanti atti di pentimento per i tanti peccati che si commettono da tutte le creature, quanti sono i palpiti del mio cuore.

O Vergine del Santissimo Sacramento,Ti bacio il piede sinistro e Tu raddrizza i miei passi sregolati;bacio il tuo piede destro, Tu guida i miei passi al bene; bacio la tua mano sinistra, liberami dalla schiavitù del demonio; bacio la tua mano destra, ammettimi nel numero dei tuoi veri devoti;  bacio il tuo purissimo Cuore, seppelliscimi nel tuo Cuore ed in quello del tuo Figlio Gesù.

 

Settima Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu non solo sei imprigionato ma quasi incatenato e con ansia febbrile stai aspettando i cuori delle creature per discendere in loro e sprigionarti, e, con le catene che Ti avvincono, legare le loro anime al tuo Amore.  Ma con sommo tuo dolore vedi che le creature vengono innanzi a Te con somma indifferenza, senza premura di riceverti, altre che non Ti vogliono affatto ricevere, ed altre che, sebbene Ti ricevano, hanno però i loro cuori legati ad altri cuori, e pieni di vizi.  Per queste anime sembra che Tu sia il loro rifiuto!  E Tu, Vita mia, sei costretto ad uscire da questi cuori incatenato come sei entrato, perché non Ti hanno dato la libertà di farsi legare, ed hanno così cambiate le tue ansie in pianto.  Mio Gesù, permettimi che Ti riasciughi le lacrime e Ti chieda il pianto d'amore;  e per ripararti, Ti offro le ansie, i sospiri, i desideri ardenti e le gioie che Ti hanno dato tutti i Santi, che sono stati e saranno, quelli della tua cara Mamma e lo stesso Amore del Padre e dello Spirito Santo;  ed io, facendo mio tutto questo Amore, voglio farti da sentinella per ripararti e allontanare quelle anime che volessero riceverti per farti piangere!  E tante volte intendo ripetere questi atti per quanti contenti hai dato a tutti i Santi nel Paradiso.

Regina Mamma, incoronata di tutte le grazie dalla Triade Sacrosanta, dal trono ove siedi, scendano tutte le grazie  a pro dei miseri mortali, e queste grazie siano scala per far salire
tutte le anime al Cielo.  O Madre cara, custodisci i miei affetti, i desideri, i palpiti, i pensieri e mettili come lampade alla porta del Tabernacolo per corteggiare Gesù.

 

Ottava Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai afflitto e sconsolato, ed io son venuto a consolarti.  Ma come posso io consolarti, essendo anch'io pieno di miserie e di peccati?...  Addolorata Mamma, vengo a Te e Tu dammi il tuo Cuore per consolare il tuo Figlio.  Ecco, o Signore, Ti porto il Cuore della tua Madre per consolarti, il sangue che hanno versato i martiri, l'amore vicendevole che Vi portate fra le Tre Divine Persone.

E a Te, Madre Addolorata, afflitta ancora per i tanti nostri peccati, offro il Cuore del tuo Figlio per consolarti, gli ossequi che hanno praticato per Te tutti i Santi, l'amore che
Ti portò la SS. Trinità allorché Ti costituì Regina del Cielo e della Terra e dell'inferno;  e tante volte intendo ripetere questi atti a conforto e sollievo d'entrambi, per quanti fili d'erba, per quanti fiori, per quante piante spuntano dalla terra.

 

Nona Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai famelico ed assetato, e certe anime non fanno altro che apprestarti un cibo disgustoso, freddo, tiepido ed incostante, sebbene siano anime a Te consacrate!  Oh Gesù, tanti atti di riparazione intendo farti, per quante scintille contiene il fuoco, per quanti raggi di luce contiene il sole.

Mamma bella, guardami sempre e tienimi continuamente adombrato sotto il manto della tua protezione.

 

Decima Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Te ne stai umile e rassegnato, offerto continuamente alla Volontà del Padre;  ed io tante volte intendo offrirmi vittima della Santa Volontà, quante volte Ti offristi Tu stando su questa terra;  e tanti atti di riparazione intendo offrirti per le tante mancanze di rassegnazione, d'ira, d'impazienza, di disobbedienza che dagli uomini si commettono, per quante volte respiro.

Corredentrice Mamma, bacio la tua maestosa fronte, e tu regola tutti i miei pensieri, e dalla santità della tua mente scendano raggi di luce nelle menti delle creature, perché possano conoscere Gesù.

 

Undicesima Visita  -  O Prigioniero d'amore, come stai solitario e abbandonato!  Ah, Tu sei famelico d'amore delle tue creature, e noi siamo così freddi e dissipati!  Intendo, Amor mio, presentarti tutti i cuori di tutte le creature e immergerle nel tuo Divino Amore e nel tuo Divin Cuore, perché restino infiammati e purificati nel fuoco eterno della tua Carità, perché Tu possa essere pienamente riparato di ogni umana ingratitudine!

O Immacolata Madre mia Maria, presenta Tu stessa questa offerta e questa riparazione a Gesù e convertici tutti al suo Amore.

 

Dodicesima Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu sei saturo della ingratitudine, incorrispondenza e infedeltà degli stessi tuoi figli, ed io altrettanti atti di gratitudine, di corrispondenza e di fedeltà intendo farti, perché ci hai creati a tua immagine e somiglianza, ringraziarti per tutte le specie di benefici che ci hai fatti.  Intendo unirmi a Te e dolermi di tutte le offese che ricevesti nel corso della Passione e che ora ricevi nel SS. Sacramento e tante volte intendo raccomandarti tutti i figli della Chiesa, tutti i Sacerdoti, i miei parenti, i peccatori, gli eretici, gl'infedeli, gli agonizzanti, affinché tutti corrispondano ai disegni del tuo SS. Cuore.  Infine Ti raccomando tutte le anime del Purgatorio perché tutte possano volare al Cielo e sfuggire nessuna, a costo di qualunque sacrificio.  E tante volte intendo ripetere questi atti, per quante volte si muovono le onde del mare e le fronde degli alberi.

Dolce Mamma, speranza nostra, rifugio dei peccatori,nascondici sotto il tuo manto e intercedi per noi.

 

Tredicesima Visita  -  O Prigioniero d'amore, Tu Ti senti affogare dall'ansia di voler far conoscere la tua Volontà a tutti.  Deh, dai tuoi veli sacramentali sfolgora i tuoi fulgidi raggi ed investendo tutti i cuori, comunica la tua Volontà a tutti, perché festante e trionfante regni e domini in tutto il mondo.

Vergine Immacolata, Regina del Fiat Divino, bussa a tutti i cuori e, col tuo impero di Regina, deponi in essi la vita della Divina Volontà;  e confortaci ed allietaci con la tua santa materna benedizione.

 

Voglio darti i miei nonnulli

Vedi, mio Gesù, ch'io non so far nulla né tengo nulla da darti, però voglio darti anche i miei nonnulli.  Unisco i miei nonnulli al Tutto, che sei Tu, e Ti chiedo anime.  Così, come respiro, i miei respiri Ti chiedono anime;  il palpito del mio cuore con grido incessante Ti chiede anime;  il moto delle mie braccia, il sangue che mi circola, il battere delle mie palpebre, il muovere delle labbra, sono anime che chiedono;  e questo lo chiedo unita con Te, col tuo Amore e nel tuo Volere, affinché tutti possano sentire il mio grido incessante che in Te sempre chiede le anime. (Cfr. Vol. 12 - 10.12.1918)     

ATTO DI RIPARAZIONE A GESU' SACRAMENTATO
 
(di Luisa Piccarreta)

O Gesù, Prigioniero d'amore nell'Eucaristia, ma prigioniero per amor mio, anche io voglio rendermi prigioniero per amor tuo.  La mia prigione sia il tuo Cuore Sacramentato;  mi avrai sempre in tua compagnia, non Ti lascerò mai più solo, divideremo insieme le tue pene, i tuoi dolori, le tue amarezze;  ameremo e ripareremo insieme, e quando Ti vedrò bruciante, delirante d'amore per comunicarti alle anime, e vedrò che in compenso ne riporterai indifferenze, ingratitudini, offese e fin sacrilegi enormi, per cui mi apparirai lacrimante, trafitto nel Cuore, stanco ed oppresso ed insieme smaniando d'amore cercando ristoro e riposo, io Ti riasciugherò le lacrime, Ti ristorerò col mio amore e Ti darò il mio cuore per letto del tuo riposo.  E mentre Tu riposerai, io affronterò tutte le tue offese, mi metterò nel tuo posto, nel tuo tabernacolo, affinché nessuno Ti dia molestia, patendo io, amando, ed offrendomi vittima in vece tua. 

O Amore insaziabile!  Da dentro quell'Ostia adorata par che mi guardi e mi dici:  "Vieni, o figlio, a tenermi compagnia, non Mi lasciare mai solo ché troppo ne ho bisogno:  grandi sono le mie amarezze, e da tutti, anche dai miei stessi figli!". 

O Amore, centro di tutto il mio essere!  Mentre Ti terrò compagnia voglio dirti una parola per tutti, e specie per i tuoi figli, tuoi Ministri:  quando toccheranno l'Ostia Santa, fa' loro sentire il tuo fuoco, brucia in essi tutto ciò che non è tuo, trasformali in Te, fa' loro comprendere l'altezza della missione a loro affidata.

E poi, una parola al tuo Cuore per tutti i miei fratelli peccatori.  O Amore, dà amore a tutti, e benedici tutti. Amen.

 

Voglio Ripararti col tuo stesso Cuore

Gesù, mio Bene, a nome di tutti voglio riparare tutte le offese che si fanno al tuo SS. Sacramento. 

Afflitto Amor mio, faccio mia la tua Vita per poter riparare insieme a Te tutto ciò che Tu ripari.  Voglio entrare nei più intimi nascondigli del tuo Cuore Divino per riparare col tuo stesso Cuore le offese più intime e segrete che ricevi anche dalle anime a Te più care.  Voglio, o mio Gesù, seguirti in tutto, ed insieme con Te voglio girare per tutte le anime che Ti devono ricevere nell'Eucaristia ed entrare nei loro cuori e, insieme alle tue, metto le mie mani per purificarle, affinché, quando esse Ti ricevono, Tu possa trovare in loro le tue compiacenze.  Quindi, fondendomi in Te, mio dolce Gesù, faccio mie le tue preghiere, le tue riparazioni e i tuoi rimedi opportuni per ciascun'anima;  voglio mescolare le mie lacrime alle tue, affinché Tu mai sia solo, ma possa trovare sempre me unito a Te, per dividere insieme le tue pene.

Gesù, Vittima Divina, vedo in ciascuna Ostia consacrata schierata tutta la tua dolorosa Passione, perché le creature, agli eccessi del tuo amore, Ti preparano eccessi d'ingratitudine.  Per questo, nel tuo Volere, io mi rendo presente con Te in ogni tabernacolo, in tutte le pissidi ed in ciascun'Ostia consacrata che si troverà sino alla fine del mondo, ad emettere i miei atti di riparazione, a seconda delle offese che ricevi.

O Gesù, Ti contemplo nell'Ostia santa e, come se Ti vedessi nella tua adorabile Persona, bacio la tua fronte maestosa ma, baciandoti, sento le punture delle tue spine.  Mio Gesù, in quest'Ostia santa quante creature invece di mandarti l'omaggio dei loro buoni pensieri, Ti mandano le spine dei loro pensieri cattivi!  Amore mio, insieme con Te voglio dividere le tue pene:  metto tutti i miei pensieri nella tua mente per spingere fuori queste spine che tanto Ti addolorano e faccio scorrere ogni mio pensiero in ogni tuo pensiero per farti l'atto di riparazione per ogni pensiero cattivo e consolare così la tua mesta mente.

Gesù, mio Bene, bacio i tuoi begli occhi:  Ti vedo in quest'Ostia Santa con i tuoi occhi amorosi in atto di aspettare tutti quelli che si portano alla tua presenza, per guardarli con i tuoi sguardi d'amore e per avere il ricambio dei loro sguardi d'amore.  Ma quanti, innanzi a Te, invece di guardare e cercare Te, guardano cose che li distraggono, privandoti del gusto che provi nello scambio degli sguardi d'amore!  Mio Gesù, metto i miei occhi nei tuoi per dividere insieme a Te queste tue pene e, per riparare tutti gli sguardi distratti delle creature, Ti offro i miei sguardi d'amore sempre fissi in Te.

Gesù, mio Amore, bacio le tue santissime orecchie.  Tu sei intento ad ascoltare ciò che vogliono da Te le creature, per consolarle ed invece esse Ti fanno giungere alle orecchie preghiere malamente recitate, piene di diffidenze, preghiere fatte per abitudine;  e così il tuo udito in quest'Ostia santa è molestato più che nella tua stessa Passione.  O mio Gesù, prendo tutte le armonie del Cielo e le metto nelle tue orecchie per ripararti;  e metto le mie orecchie nelle tue, non solo per dividere insieme le tue pene, ma per stare sempre attento a ciò che Tu vuoi e soffri, per farti subito il mio atto continuo di riparazione e, per consolarti.

Gesù, Vita mia, bacio il tuo santissimo Volto.  Ti vedo insanguinato, livido e gonfio.  Le anime, vengono innanzi a Te, nell'Ostia santa e, con le loro posizioni indecenti ed i discorsi cattivi che fanno innanzi a Te, invece di onorarti, Ti danno schiaffi e sputi.  E Tu, come nella Passione, li ricevi con pace e pazienza, sopportando tutto.  O Gesù, metto il mio volto nel tuo Volto per condividere il tuo dolore e per carezzarti e baciarti mentre ricevi questi schiaffi e toglierti gli sputi.  E, nel tuo Volere, vengo in ogni tabernacolo del mondo e su ogni altare dove sei sacramentalmente presente, per darti adorazioni divine, atti completi, a nome di tutti.

Gesù, mio Tutto, bacio la tua dolcissima bocca.  Vedo che nello scendere nei cuori delle creature, vieni poggiato per primo sulla loro lingua.  Oh, come resti amareggiato e Ti senti attossicare, trovando molte lingue mordaci, impure, cattive!  E peggio è quando scendi nei loro cuori!  Mio Gesù, vengo nel Tuo Volere per potermi trovare nella bocca di ciascuna creatura, per addolcirti e per ripararti qualunque offesa che da esse ricevi.  Voglio darti per tutte il ricambio d'amore al tuo infinito Amore.

Mio Gesù, Freccero divino, bacio il tuo petto.  E' tale e tanto il fuoco che in esso contieni che, per dare un po' di sfogo alle fiamme del tuo Amore, Ti metti a giocare con le creature che vengono innanzi a Te, tirando loro frecce d'Amore che escono dal tuo petto, per ferirle.  Ma molti, o Gesù, Te le respingono, mandandoti per ricambio frecce di freddezza, di tiepidezza e d'ingratitudine.  Tu ne rimani molto afflitto, che le creature facciano fallire il tuo gioco d'amore.  O Gesù, ecco il mio petto pronto a ricevere non solo le tue frecce destinate per me, ma anche quelle che Ti respingono gli altri, per ripararti le freddezze, le tiepidezze e le ingratitudini che ricevi.

Bacio, Gesù mio, la tua mano sinistra e intendo riparare tutti i tocchi illeciti o non santi fatti alla tua presenza;  Ti prego, con questa mano, di tenermi sempre stretto al tuo Cuore.  E bacio la tua mano destra intendendo riparare tutti i sacrilegi, specie le Messe malamente celebrate.  Forse, in certi tuoi Ministri Tu trovi i sacerdoti della tua Passione che, con i loro enormi sacrilegi, rinnovano il deicidio.  Mio dolce Gesù, un'altra volta, come nella Passione, Tu Te ne stai in quelle mani indegne, quale agnellino mansueto, aspettando di nuovo la tua morte.  Mio Gesù, quanto soffri!  Ti prego:  quando Ti trovi in queste mani, fammi essere presente, perché io possa ripararti.  Voglio coprirti con la purità degli Angeli e profumarti con le tue stesse Virtù divine e, voglio offrirti il mio cuore per scampo e rifugio.  E mentre stai in me, io Ti prego per i sacerdoti, affinché siano tutti degni tuoi ministri e la tua Vita Sacramentale non sia più messa in pericolo.

O Gesù, bacio il tuo piede sinistro intendendo ripararti per quelli che Ti ricevono per abitudine e senza le dovute disposizioni;   e mentre bacio il tuo piede destro intendo riparare per quelli che Ti ricevono per oltraggiarti.  Ti prego, mio dolce Gesù, che quando le creature ardiscono di fare ciò, di rinnovare il miracolo che operasti quando Longino Ti trapassò il Cuore con la lancia:  al flusso del tuo Sangue che, sgorgando, gli toccò gli occhi, Tu lo convertisti e lo risanasti;  così al tuo tocco sacramentale converti le offese in amore e gli offensori in anime amanti.

Gesù mio, bacio il tuo Cuore divino, centro dove si riversano tutte le offese.  Intendo ripararti per tutto e per tutti, darti un contraccambio d'amore e sempre insieme con Te dividere le tue pene.   O mio Celeste Freccero d'Amore, se qualche offesa sfugge alla mia riparazione, Ti prego di imprigionarmi nel tuo Cuore e nella tua Volontà, affinché nulla mi possa sfuggire.  La tua e mia dolce Mamma mi terrà sempre attento e, insieme con Lei Ti ripareremo per tutto e per tutti;  Ti baceremo insieme e, riparandoti, Ti allontaneremo le onde delle amarezze che ricevi dalle creature. 

Rinchiudimi nel tuo Cuore, dolce Gesù, e con le catene del tuo amore lega uno per uno i miei pensieri, gli affetti, i desideri ed incatena le mie mani e i miei piedi al tuo Cuore perché io non abbia altre mani e altri piedi che i tuoi.  Il mio carcere sarà il tuo Cuore;  le mie catene, l'amore;  i cancelli che mi impediranno di uscire dal tuo Cuore sarà la tua Santissima Volontà;  le tue fiamme d'Amore saranno il mio cibo, il mio respiro, il mio tutto.  E così, dalle tue fiamme, dal fuoco, io riceverò vita e morte come quelle che subisci Tu nell'Ostia e, così Ti darò la mia vita.  E mentre io resterò imprigionato in Te, Tu resterai sprigionato in me.  Perché è proprio questo il tuo intento nel carcerarti nell'Ostia:  di essere scarcerato dalle anime che Ti ricevono, prendendo vita in loro.

Ed ora, dolce mio Signore, in segno d'amore, benedicimi e dammi un bacio, mentre io Ti abbraccio e rimango stretto in Te. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 4a Ora)

 

Gesù, rivestimi di Te

Mio dolce Gesù, mai la creatura avrebbe potuto riceverti, se non ci fossi stato Tu che, preso da eccesso di amore, come un Dio preparatore, Ti sei voluto dare alla creatura per prepararla.  Mia Vita, Gesù, Tu hai messo i tuoi passi davanti ai miei, le tue opere davanti alle mie, il tuo amore davanti al mio;  e poiché in Te c'era la Passione, hai messo anche le tue pene, per prepararmi.  Perciò, rivestimi di Te, coprimi di ciascun atto tuo, ed io potrò riceverti con atti degni di Te. (Cfr. Vol. 12 - 24.10.1918)

E come Tu, dolce Gesù, Ti sei nascosto nell'Ostia per dare vita a tutti e nel tuo nascondimento abbracci tutti i secoli e dai luce a tutti, così anch'io nascondendomi in Te, con le mie preghiere e riparazioni darò luce e vita a tutti.  E' per farmi simile a Te, che io nascondo tutto il mio essere in Te:  ed in Te nascondo, o mio Gesù, i miei pensieri, i miei sguardi, le mie parole, i palpiti, gli affetti, i desideri, i passi, le opere e, le stesse mie preghiere le nascondo nelle tue preghiere.  E come Tu, mio Amante divino, nell'Eucaristia abbracci tutti i secoli, così anch'io li abbraccio insieme a Te e, stretto a Te, con Te voglio essere pensiero di ogni mente, parola di ogni lingua, desiderio d'ogni cuore, passo d'ogni piede, opera d'ogni braccio.  Così facendo posso stornare dal tuo Divin Cuore tutto il male che vogliono farti le creature, sostituendo a tutto questo male tutto il bene che mi è possibile fare.  Solo così, o mio Redentore, posso ardire di chiederti per le anime tutte, salvezza, santità e amore. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - Riflessioni alla 4a Ora)

 

Voglio fare vita con Te, nel tuo tabernacolo

Nel tuo Volere, o mio Gesù, vengo in tutti i tabernacoli del mondo per fare vita con Te.  Voglio vivere tutte le azioni della mia giornata con l'intenzione di farti continua compagnia e darti sollievo e riparazione continua.  Voglio prestare grande attenzione a tutto ciò che Tu vuoi fare in me, o mio Gesù:  quando Tu vuoi pregare, io Ti presto tutto il mio essere:  la mia voce, i miei affetti, il mio cuore, perché Tu, in me, possa innalzare al Cielo la tua preghiera, per parlare al Padre e per rinnovare nel mondo gli effetti della stessa  tua preghiera.

Amante Gesù, Tu in questo SS. Sacramento eserciti tutte le virtù, ed io da Te voglio attingere fortezza, mansuetudine, pazienza, tolleranza, umiltà, ubbidienza;  voglio stare attento a tutti i miei moti interni, perché Tu possa ripetere in me la tua stessa Vita. 

Mio buon Gesù, Tu mi dai le tue Carni in cibo, ed io per alimento Ti voglio dare l'amore, la volontà, i desideri, i pensieri, gli affetti miei.  Voglio gareggiare col tuo Amore, mio buon Gesù;  non voglio fare entrare nulla in me che non sia Te, così tutto ciò che farò, tutto servirà per tuo alimento.  Col mio pensiero  voglio alimentare il tuo pensiero divino:  mi ricorderò quindi che Tu sei nascosto in me e vuoi l'alimento del mio pensiero e così pensando santamente alimenterò il pensiero divino.  La mia parola, i palpiti, gli affetti, i desideri, i passi, le opere, tutto voglio che serva per alimentare Te, Gesù;  ed in Te intendo alimentare anche tutte le creature.

Dolce Amor mio, come Tu transustanziasti Te stesso nel pane e nel vino, fa' che tutto ciò che dico e faccio, sia una continua consacrazione di Te in me e nelle anime.   E quando Tu vieni in me, fa' che ogni mio palpito, ogni desiderio, ogni affetto, pensiero, parola, possa sentire la potenza della consacrazione sacramentale, in modo che, consacrato tutto il mio piccolo essere, divenga tante Ostie per poter dare Te alle anime.

O Gesù, dolce Amor mio, sia io la tua piccola Ostia per poter racchiudere in me, come Ostia vivente, tutto Te stesso. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - Riflessioni alla 4a Ora)

 

Gesù, trasformami in Te

Gesù, trasformami in Te, fammi una cosa con Te.  Gesù, voglio far mia la tua Vita, le tue preghiere, i tuoi gemiti di amore, le tue pene, i tuoi palpiti di fuoco coi quali Tu vuoi bruciarmi.  Tu in quest'Ostia rinasci, vivi, muori e Ti consumi;  anch'io, mio Gesù, voglio consumarmi per Te.  Voglio ripetere ciò che fai Tu per farti sentire come se un'altra volta Tu ricevessi Te stesso;  voglio darti gloria completa, contentezze divine, sfoghi di amore che Ti nobilitino.  Mio Gesù, voglio consumarmi della tua stessa consumazione. (Cfr. Vol. 11 - 24.2.1917)

Voglio vivere tutti i miei atti nella Volontà tua, che è tutta la mia Vita come è la Vita tua.  Ogni atto fatto da me nella Volontà tua Divina, è un'ostia ch'io voglio donarti e della quale Tu puoi cibarti, come io mi cibo di Te;  ogni mio atto nella tua Volontà, è un'ostia che io formo per renderti amore per Amore. (Cfr. Vol. 12 - 20.10.1917)

Perché, come Tu nell'Ostia Santa Ti fai Cibo per me, così io voglio farmi cibo per Te e voglio che tutto il mio interiore:  i miei pensieri, gli affetti, i desideri, le inclinazioni, i palpiti, i sospiri, l'amore, tutto, tutto tenda a Te;  tutto il mio interiore voglio convertire in alimento per Te.  Così Tu, mio amato Bene, vedendo il vero frutto del tuo Cibo che a me doni, che è il divinizzare l'anima mia e convertirla tutta in Te, Tu stesso Ti puoi cibare dell'anima mia, cibandoti quindi dei miei desideri, del mio amore e di tutto il resto.  Ed allora io posso dirti:  "Come Tu, Amore mio, sei giunto a farti mio Cibo e a darmi tutto, anch'io mi son fatto tuo cibo;  non mi resta altro da darti, mio buon Gesù, poiché tutto ciò che sono è tuo". (Cfr. Vol. 6 - 17.11.1904) 

 

Tu, mio dolce Gesù, nel SS. tuo Sacramento dell'Amore vuoi essere nutrito del tuo stesso cibo, ed allora io faccio mia la Volontà tua e faccio mio il tuo Amore, le tue preghiere, le tue riparazioni e i tuoi sacrifici e Te li do come cose mie, delle quali Tu possa nutrirti.  

Mio amabile Gesù, unendomi a Te tendo le mie orecchie per sentire ciò che Tu stai facendo, per farlo anch'io insieme con Te;  e così, mentre replico i tuoi stessi atti, Ti do il mio cibo, per renderti felice;  perché soltanto nelle ostie viventi Tu trovi la ricompensa per la solitudine, per il digiuno e per ciò che soffri nei tabernacoli.  E quindi io voglio continuamente far scorrere la mia volontà nella Tua;  i miei desideri, ogni mio atto, tutto ciò che sono, tutto voglio far scorrere in Te, nella tua Volontà, perché Tu possa rinnovare in me, atto per atto, la tua consacrazione.  Così, in me, quale ostia vivente, Tu continuerai la tua Vita. (Cfr. Vol. 11 - 17.12.1914)

O mio Gesù, il mio corpo sia il tuo tabernacolo;  la mia anima, sia la pisside che Ti contiene;  il palpito del mio cuore sia come particola, che Ti consenta di trasformarti in me come dentro d'una particola.  Ma, mentre nella particola - che si consuma - Tu sei soggetto a continue morti, nel palpito del mio cuore - che Ti simboleggia il mio amore e che non è soggetto a consumarsi - la tua Vita sarà continua, o mio Eterno Amore, mio Gesù.

 

Mi uniformo al tuo Spirito, dolce mio Gesù

Le mie azioni, i miei atti, le mie preghiere, tutto voglio fare con le stesse tue intenzioni, o mio Gesù, e tutto nella tua Volontà, sacrificando me stesso, come Te, per la gloria del Padre e per il bene delle anime.  Mi uniformo perciò al tuo Spirito, per operare con gli stessi sentimenti tuoi;  mi abbandono in Te, sia in ogni dolore e contrarietà esterna, come in tutto ciò che Tu disporrai nel mio interno.  E per darti, Vita mia, dei larghi sorsi dolci che mitighino l'attossicamento che Ti arrecano le creature d'ogni tempo, e per consolare il tuo Divin Cuore, tutto io voglio vivere nella Volontà tua Divina.  

Con le tue stesse intenzioni ed insieme a Te, mio amato Gesù, in ogni mio passo voglio glorificare il Padre e chiedergli la salvezza delle anime.  Metto quindi i miei passi nei tuoi per racchiudere in ogni mio passo, insieme a Te, tutti i passi delle creature e riparare, con le riparazioni dei tuoi stessi passi, tutti i passi cattivi e dare al Padre la gloria dovuta e vita a tutti i passi cattivi delle creature e portarle a camminare per la via del bene. (Cfr. Le Ore della Passione di  N.S.G.C. - 2a Ora)

E fondo tutti i miei atti in Te, mio Gesù, negli atti della tua SS. Umanità, nella tua Divina Volontà.  I miei pensieri, gli affetti, i palpiti, le preghiere, le azioni, il prendere cibo, il lavoro, tutto chiudo nel tuo Cuore Divino, nell'atto di operare, per operare insieme a Te e così tutte le mie azioni prendano l'attitudine divina. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 2a Ora)

E vedendo che Tu, o mio amabile Gesù, anche nel respiro Ti senti come soffocare per la perdita delle anime, io per sollevarti Ti voglio dare il mio respiro d'amore.  Prendo quindi il tuo respiro come mio e, toccando le anime che si distaccano dalle tue braccia, voglio dar loro la vita del tuo respiro divino affinché, invece di fuggire, ritornino e si stringano maggiormente a Te.  E quando mi trovo in pena e sento che quasi il mio respiro non esce libero, mi ricordo, mio Gesù, che anche Tu, contenendo nel tuo respiro il respiro di tutte le creature, come queste stanno per perdersi, Tu Ti senti togliere un respiro;  ed io metto allora il mio respiro dolente ed affannato nel tuo respiro divino per sollevarti e con la mia pena corro dietro al peccatore per costringerlo a rinchiudersi nel tuo Cuore Divino, o amato mio Signore.  (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 3a Ora)

 

Gesù, Amor mio, io Ti amo con la tua Volontà; vieni, a formare la tua Vita in me;  Vieni, con la tua Divina Volontà, a prendere in me la parte operante e dirigente, ed a me dà la parte concorrente.

ANELITI A GESU' SACRAMENTATO

(Cfr. Luisa Piccarreta)

Mio Gesù Sacramentato, coi tuoi raggi d'Amore, infiammami il cuore, Venga il Tuo Regno!

Gesù, il mio cuore giubila nel sentire che mi chiami sul Tabor dell'Amore, Venga il Tuo Regno!

Il mio cuore vola, con le ali della colomba, a Te, Gesù mio Sacramentato.  Adora, prega e
pensa solo a Te, mio Gesù in Sacramento, Venga il Tuo Regno!

Il mio cuore tutto a Te, Gesù, mio Prigioniero d'Amore, che Ti sei lasciato nel Tabernacolo dell'Altare, disposto a chi Ti cerca a dispensare grazie a chi domanda          , Venga il Tuo Regno!

Vola, vola, anima mia, al Tabernacolo di Gesù, Prigioniero d'Amore, Venga il Tuo Regno!

Gesù, dammi slanci d'Amore, il mio cuore non trova pace senza l'Amore, Venga il Tuo Regno!

Gesù, quanto sei bello!  Sei Padre amoroso; Padre consolatore;  Gesù, consola il mio cuore 

Gesù, vieni nel mio cuore che Ti ama e Ti sospira, vieni a far risorgere il mio cuore all'Amore, Venga il Tuo Regno!

Vorrei la lingua di fuoco ardente, per lodare e benedire il tuo Nome Santissimo, mio Gesù, Venga il Tuo Regno!

Gesù, dà uno sguardo d'Amore al mio cuore, Venga il Tuo Regno!

Sacro Cuore di Gesù, ferisci il mio cuore e infuocalo d'Amore, Venga il Tuo Regno!

Ti dono il Cuore dei Cherubini, per lodarTi, o Gesù, Venga il Tuo Regno!

Gesù, appaga la brama ardente di questo cuore e riposi senza che il nemico venga a disturbarmi, Venga il Tuo Regno!

Gesù, sei il giglio candido di puro Amore, Venga il Tuo Regno!

Non c'è altro nel mio cuore, solo lo Sposo di puro Amore, Venga il Tuo Regno!

Gesù, Ti bacio i piedi come serva, Ti bacio la fronte come anima, Ti bacio il Cuore come Sposo          , Venga il Tuo Regno!

Gesù, sei fuoco prezioso d'Amore.  Gesù, il mio cuore è freddo, infiammami di puro Amore, Venga il Tuo Regno!

Gesù, non so dir più nulla, sono povero, Venga il Tuo Regno!

 

(Gesù all'anima:)   Diletta mia, la fiamma del mio Cuore ti bruci d'Amore.  Tu Mi baci i piedi, la fronte e il Cuore e, il tuo Gesù t'infonde ardente Amore nel tuo cuore;  tu Mi coroni il capo e, il tuo Gesù ti dona il diadema come eletta del mio Cuore. Ami e sospiri, il tuo Bene!

 

CORONCINA A GESU' SACRAMENTATO
(di Luisa Piccarreta)

Signore, pietà, Signore, pietà

Cristo, pietà, Cristo, pietà

Signore, pietà, Signore, pietà

Cristo, ascoltaci, Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici, Cristo, esaudiscici

Padre Celeste, Dio, Abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi                                  

Spirito Santo, Dio, Abbi pietà di noi                                                          

Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi                                               

Gesù, sorgente d'Amore, Venga il tuo Regno!

Gesù, sorgente di virtù, Venga il tuo Regno!                                             

Gesù, fonte di grazie, Venga il tuo Regno!                                              

Gesù, fonte di pietà, Venga il tuo Regno!                                                 

Gesù, fonte di misericordia, Venga il tuo Regno!                                      

Gesù, vaso prezioso d'Amore, Venga il tuo Regno!                                         

Gesù, profumo d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                 

Gesù, profumo di bellezze eterne, Venga il tuo Regno!                                     

Gesù, gloria dei Cieli, Venga il tuo Regno!                                                        

Gesù, profumo dei campi in fiore, Venga il tuo Regno!                                     

Gesù, giglio senza macchia, Venga il tuo Regno!                                             

Gesù, giardino d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                 

Gesù, bocca e sorriso di grazia, Venga il tuo Regno!                               

Gesù, puro Amore Divino, Venga il tuo Regno!                                               

Gesù, Cuore infiammato d'Amore, Venga il tuo Regno!                                  

Gesù, giglio di candidezza, Venga il tuo Regno!                                             

Volto raggiante, Venga il tuo Regno!                                                               

Volto più bello del sole, Venga il tuo Regno!                                                    

Volto più bello della luna, Venga il tuo Regno!                                                 

Volto più bello delle stelle, Venga il tuo Regno!                                       

Volto che fa germogliare le vergini, Venga il tuo Regno!                           

Volto Celeste di Paradiso, Venga il tuo Regno!                                                

Sospiro d'Amore,  Venga il tuo Regno!                                                           

Pascolo della vita eterna, Venga il tuo Regno!                                                  

Pascolo d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                             

Legame d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                            

Bellezza di grazia e d'Amore, Venga il tuo Regno!                                          

Vaso prezioso d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                   

Unguento d'Amore che risana, Venga il tuo Regno!                                         

Giglio nato dal candore verginale, Venga il tuo Regno!                                   

Sposo di puro Amore, Venga il tuo Regno!                                                       

Propiziatore tra Cielo e terra, Venga il tuo Regno!                                           

Vita dell'alleanza e dell'Amore, Venga il tuo Regno!                                      

Bocca sorridente d'Amore, Venga il tuo Regno!                                             

Occhio risplendente grazia, Venga il tuo Regno!                                              

Cuore ferito d'Amore, Venga il tuo Regno!                                                      

Candide mani e piedi verginali, Venga il tuo Regno!                                         

Candore delle vergini, Venga il tuo Regno!                                                       

Tesoro dell'anima mia, Venga il tuo Regno!                                                     

Delizia del mio cuore, Venga il tuo Regno!                                                      

Ricchezza di Paradiso, Venga il tuo Regno!                                                       

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi

 

- Prega per noi Madre e Regina del Divin Volere

- Affinché la Divina Volontà regni in terra come regna in Cielo

Preghiamo

Gesù, depongo ai tuoi piedi l'adorazione, la sudditanza di tutta l'umana famiglia, depongo sul tuo Cuore il bacio di tutti, nelle tue labbra imprimo il mio bacio per suggellare il bacio di tutte le generazioni, con le mie braccia Ti stringo per stringerti con le braccia di tutti, per portarti la gloria di tutti, le opere di tutte le creature. 

Amen. (Cfr. Vol. 12 - 22.5.1919)

 

LITANIE DI AMORE AL CUORE EUCARISTICO DI GESU'

Amore sovrano, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, sospiro e desiderio del mio cuore, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, gioia interminabile, io Ti amo con la Tua Volontà!     

Cuore Eucaristico di Gesù, bellezza che mai stanca, io Ti amo con la Tua Volontà!     

Cuore Eucaristico di Gesù, focolare di carità, io Ti amo con la Tua Volontà!     

Cuore Eucaristico di Gesù, refrigerio e delizia dell'anima mia,   io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, sorriso e Sacrificio perenne, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, calamita dei cuori, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, fiamma che mai estingue, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, Tesoro Supremo, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, Paradiso anticipato, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, felicità sempre nuova, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, luce e perdono infinito, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, sorgente di tutte le grazie, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, sacrario di tutte le perfezioni, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, asilo di pace, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, virtù e fortezza mia, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, conforto dolcissimo, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, modello e santificatore delle anime, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, Vita della mia vita, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, mia passione e mio tutto, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nella mente eterna di Dio, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nell'atto dell'Incarnazione, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nel Seno di Maria, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nel lungo spasimo eucaristico della tua Vita mortale, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nel supremo palpito del Cenacolo, in cui realizzasti il            capolavoro della tua carità,  io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, in tutti gli istanti della tua Vita Sacramentale, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, in tutte le Ostie, in tutti i Tabernacoli del mondo, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, con l'Amore scambievole della SS. Trinità, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, con l'amore di Maria, degli Angeli e dei Santi, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più di quanto Ti odiano tutti i tuoi nemici e persecutori sulla terra, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più di quanto Ti odia tutto l'inferno, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, con l'amore di tutte le madri, io Ti amo con la Tua Volontà!
di tutti i congiunti, di tutti gli amici, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, con tutti gli amori di ogni specie che furono, sono e saranno,       io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, per tutte le creature che non Ti amano, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, in unione a tutte le creature che Ti amano, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, con l'amore con cui Tu stesso istituisti questo adorabile Sacramento, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più della vita, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più delle ricchezze, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più degli onori, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, più di me stesso,          io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nelle gioie e nelle pene, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nei pericoli e nelle tentazioni, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nella gloria e nelle umiliazioni, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nella sanità e nell'infermità, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nelle ricchezze e nella povertà, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nel fervore e nell'aridità, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, in ogni ora in ogni istante, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, nella vita e nella morte, io Ti amo con la Tua Volontà!

Cuore Eucaristico di Gesù, sempre, sempre, io Ti amerò con la tua Divina Volontà!

Preghiamo:    O Cuore divino, che nel santo Tabernacolo bruci sempre della stessa fiamma in cui creasti il dolcissimo Mistero Eucaristico, fa' che noi tutti, consumandoci d'amore in Te, possiamo vivere in terra come in Cielo nel tuo SS. Volere. Amen. 

 

Al Cuore Eucaristico di Gesu' per ottenere Sacerdoti per il Regno del Divin Volere

Mio dolcissimo Gesù, entro nella Tua SS. Umanità, attraverso questi veli Eucaristici, per penetrare nel tuo SS. Volere.  Qui vengo a pregarti, a glorificarti, a lodarti per tutti, ma in modo particolare per i fratelli Sacerdoti, parte primaria della tua Chiesa.

Inabissato nel chiostro della mia beata nullità, ma sorretto e nutrito dalla Potenza del Santo Volere Trinitario, faccio mio il Fiat con cui stai istituendo il Santo Sacrificio Eucaristico, frutto della tua perfetta immolazione sulla terra e di quella moltiplicata all'infinito nell'Eucaristia.

Vita mia Gesù, ricchezza divina della mia anima, contemplo in quest'Ostia Santa il Regno del Divin Volere sulla terra, perché vedo come da un purissimo cristallo ogni singola anima rifatta da Te nel tuo Volere, che rende gloria perenne al Padre, uguale come Adamo allo stato d'origine.   Ma, o Gesù, Ti contemplo in modo speciale a capo di tutti i tuoi e miei figli Sacerdoti, l'esercito in cui hai depositato la Potenza del tuo Fiat e l'infinità dei Tesori Divini, perché trasmettessero ed infondessero la Luce del tuo Volere, affinché si sviluppasse fino a raggiungere la stabilità e l'estensione del tuo Regno sulla terra.  O Gesù, Ti prego insistentemente per i tuoi Ministri, perché possano essi aprirsi alla Verità del Divin Volere ed assorbire i tesori della tua Vita d'immolazione, di Vittima perenne, di annullamento vitale della umana volontà, di Sacrificio integro, e solo e sempre per la Gloria del Padre.

Mio Gesù, la mancanza di vita sacerdotale nei sacerdoti costituisce nella tua Passione e nella tua Chiesa una parte doppiamente dolorosa, che non viene né riparata né supplita.  Sì, o mio amato Gesù, ascolto di continuo e con insistenza il tuo invito a riparare per i sacerdoti, a rifare i sacerdoti, a fare ciò che essi non fanno, mediante anime misticamente sacerdotali.   Eccomi pronto, o Gesù, racchiuso nel tuo Fiat Eucaristico;  a nome di tutti i fratelli Sacerdoti, faccio mia, nel tuo Volere, la tua Vita Sacerdotale, la tua perfettissima immolazione di volontà al Padre, e ripeto con Te ed in Te le parole vitali della Consacrazione:  Ecco il mio Corpo, Ecco il mio Sangue, Ecco la mia volontà, perché la sacrifichi e la trasformi nella tua, entro la Quale raccolgo le volontà di tutti i fratelli sacerdoti, per offrirle al Padre come un fascio di Gloria.   Questa offerta intendo continuamente ripeterla ed estenderla da un confine all'altro della terra, ove ininterrottamente viene celebrato il Sacrificio Eucaristico, inclusi anche quelli possibili da celebrarsi ma eliminati per mancanza di fedeltà di coloro che Ti hanno posposto al piacere terreno.  In queste concelebrazioni Eucaristiche metto nel tuo Santissimo Volere tutto il clero, con a capo il Santo Padre il Papa, fino al più piccolo seminarista, e tutte le anime che con l'offerta della propria volontà vivono il Sacerdozio Mistico secondo il Volere del Padre.

O Gesù, immerso, sperduto nel tuo Santo Volere, voglio vivere in Te la Vita Eucaristica, nell'immolazione perfetta, nel silenzio, nel nascondimento, nell'abbandono, nell'adorazione e ringraziamento perenne, solo pregando e riparando per i sacerdoti tutti, perché prestissimo si ravvedano e ritornino a prendere il proprio posto con Te sulla Croce.

Mamma Santissima, Regina del Fiat  Eucaristico Sacerdotale, e quindi Regina dei sacerdoti, fa' che questi figli tuoi rientrino nell'autentica vita sacerdotale, e che non offuschino i tesori di grazie divine depositati nel loro Ministero.  Mamma bella li voglio tutti riuniti sotto la tua guida, sorretti dalla tua materna protezione, perché possano attingere da Te, Sacerdote per eccellenza, perché unita perfettamente al Sacerdozio di Gesù, il vero spirito sacerdotale:  la Vita del Divin Volere, in tutta la sua perfetta immolazione.  Maria Santissima, Madre e Regina dei sacerdoti, affretta il Regno del Divin Volere nei sacerdoti e nella Chiesa di Gesù.

Luisa, sposa diletta dell'Altissimo, rapisci il cuore di tutti i chiamati al ministero sacerdotale.  Infondi in loro il Dono del Divin Volere, affinché possano guidare il gregge affidato con la manna purissima della Divina Volontà, in preparazione al suo Regno sulla terra così com'è in Cielo.   Così sia.

O mio Gesù, mi unisco alle tue suppliche, ai tuoi patimenti, al tuo amore penante.  Dammi il tuo Cuore, affinché io senta la stessa tua sete per le anime consacrate a Te e, con i miei palpiti, Ti restituisca l'amore e gli affetti di tutti.  Permettimi di andare da tutte e di deporre il tuo Cuore in loro.  Al suo contatto si riscaldino le fredde, si scuotano le tiepide, si sentano richiamare le fuorviate, ed in loro ritornino le tante grazie respinte. 

Ed io, per consolarti, o mio Gesù, faccio scorrere il mio palpito nel tuo Volere per dirti in tutti i palpiti:  "Ti amo, Ti amo!", e muovendomi nel tuo Volere, Ti do gli abbracci di tutti, affinché stretto a Te, abbracciato dalle tue braccia, nessuno più Ti offenda e tutti Ti amino, Ti adorino, Ti benedicano e facciano tutti la tua Santa Volontà.  Il fuoco del tuo Amore che, unito a Te, io depongo nel cuore di tutte le anime a Te consacrate, bruciando ogni debolezza di umana volontà faccia salire da ogni loro labbro la preghiera: 

"Mio dolce Gesù, chiudimi nella tua Volontà, affinché non veda, non senta, non tocchi che il tuo Santo Volere, e con la sua potenza formi tanti Gesù nei miei atti per riempire Cielo e terra della Vita Divina. 

Mio Gesù, mi chiudo nel tuo Volere affinché respiri col tuo respiro per respirare col respiro di tutti e cambiarli in tanti baci affettuosi per Te. 

Mamma Regina, sii Tu la mia guida, la mia maestra e non permettere che faccia anche un sol respiro senza della Divina Volontà".  (le  Preghiere di Luisa)

 

PREGANDO per i FRATELLI, a chi applicare le nostre preghiere?  Gesù, il 25 settembre 1914 (Vol. 11), dice a Luisa Piccarreta:  "Figlia mia, le preghiere fatte insieme con Me e con la stessa mia Volontà, possono darsi a tutti, senza escludere nessuno e tutti hanno la loro parte ed i loro effetti come se si fossero offerte ad una sola;  però agiscono a seconda le disposizioni delle creature.  Come la Comunione, la mia Passione:  per tutti ed a ciascuna Io la do, ma gli effetti sono secondo le disposizioni loro;  e col riceverla dieci, non è meno il frutto che se l'avessero ricevuto cinque.  Tale è la preghiera fatta insieme con Me ed alla mia Volontà".

 

Pregando  per  i  Fratelli

Stando nella Divina Volontà attraverso il Cuore Immacolato della Regina Madre, abbraccio e faccio mie tutte le opere passate, presenti e future di  N.N.,  ed entrando in ogni suo atto  (oppure:  in ogni loro atto)  interno ed esterno, volontario ed involontario, in Gesù, offro tutto a Te, o Padre, rifacendo tutto nel tuo Divino Volere, e rivestendo e smaltando tutto con gli atti già rifatti da Gesù e da Maria nella tua Divina Volontà;  per la tua maggior gloria e per la santificazione universale.                   

(altra versione:)

Nella Divina Volontà abbraccio e faccio miei tutti gli atti umani, passati, presenti e futuri di  N.N.,  e in Gesù li offro a Te, o Padre, convertiti in Volontà Divina, per la tua maggior gloria e per la santificazione universale. (Cfr. Vol. 24 - 5.9.1928)

 

Preghiera di Contraccambio per le anime in pericolo di perdizione eterna

Gesù, Vita mia, nel tuo SS. Volere, come continuamente scorre il mio respiro, il battito del mio cuore e tutta la vita del mio essere, così, con la stessa continuità, intendo bloccare la strada che conduce le anime all'inferno con i miei Ti amo, i miei Fiat, i miei atti di lode, di benedizione, di ringraziamento e di amore, in sostituzione di questi stessi atti che avrebbero dovuto darti lucifero e tutti i dannati se avessero accettato la tua SS. Volontà e fossero vissuti in Essa.  Ti amo, Trinità SS., Ti lodo all'infinito, per lucifero e per tutto l'inferno e, per questo loro amore respinto e che faccio mio, Ti chiedo di salvare le anime che stanno sulla via della perdizione eterna, specie quelle che stanno per esalare l'ultimo respiro.  Lo chiedo per la tua Gloria o Padre e perché venga presto a regnare il tuo Volere sulla terra.

 

Offerta della propria Vita alla Volontà di Dio in Punto di Morte

Mio dolce Gesù, voglio morire nella tua Volontà.  La mia agonia e quella di tutti gli uomini le unisco alla tua, e la tua agonia sia la mia forza, la mia difesa, la mia luce ed il dolce sorriso del tuo perdono.

L'ultimo anelito lo metto nell'ultimo respiro che desti per me sulla Croce, affinché possa presentarmi innanzi a Te coi meriti della tua stessa morte.

Deh, o mio Gesù, aprimi il Cielo e vieni incontro a ricevermi con quell'amore con cui Ti ricevette il Padre, quando Tu esalasti sulla Croce l'ultimo tuo respiro.  Poi introducimi con le tue braccia, ed io Ti bacerò e mi beerò di Te eternamente.

Mamma mia, Angeli e Santi, venite ad assistermi come assisteste alla morte di Gesù. 

Aiutatemi e portatemi nel Cielo.  Così sia.

 

E Tu, Mamma addolorata presso la Croce, grazie a nome di tutti, per tutto ciò che hai sofferto.  Ti prego, per questa tua amara desolazione, di venirmi ad assistere nel momento della mia morte:  quando la mia povera anima si troverà sola ed abbandonata da tutti, in mezzo a mille ansie e timori, vieni Tu allora ad assistermi, mettiti al mio fianco e mettimi in fuga il nemico.  Lava l'anima mia con le tue lacrime, coprimi col Sangue di Gesù, vestimi coi suoi meriti, abbelliscimi e risanami coi tuoi dolori e con tutte le pene e le opere di Gesù e, in virtù di esse, fa' scomparire tutti i miei peccati, dandomi il totale perdono del Celeste Padre.  E nello spirare, ricevimi fra le tue braccia, mettimi sotto il tuo manto, nascondimi allo sguardo del nemico, portami di volata al Cielo e mettimi nelle braccia di Gesù.  Così restiamo intesi, cara Mamma mia! (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. - 24a Ora)

 

Per le ANIME SANTE del PURGATORIO

" Figlia mia,  quanto più le anime passate all'altra riva sono state sottoposte alla mia Volontà, quanti più atti hanno fatto in Essa, tante più vie si son formate per ricevere i suffragi dalla terra.  Sicché quanto più hanno fatto la mia Volontà formandosi le vie di comunicazione dei beni, che ci sono nella Chiesa e che Mi appartengono, non c'è via da loro fatta che non gli porti chi un sollievo, chi una prece, chi una diminuzione di pene:  i suffragi camminano in queste vie regie del mio Volere, per portare a ciascuna il merito, il frutto ed il capitale che s'è formato nella mia Volontà, perciò senza la mia Volontà non ci sono vie e mezzi per ricevere i suffragi.  Sebbene i suffragi e tutto ciò che fa la Chiesa scendono sempre nel Purgatorio;  ma vanno a coloro che si son formate le vie, …  Per chi ha fatto sempre la mia Volontà non esistono vie per il Purgatorio, la sua via è diritta per il Cielo.  E chi non in tutto e per sempre, ma in gran parte ha riconosciuto il mio Volere e vi si è sottoposto, si è formato tante vie e riceve tanto che subito il Purgatorio lo spedisce al Cielo.  

Ora, come le anime purganti per ricevere i suffragi dovevano formarsi le vie, così i viventi per mandare i suffragi devono fare la mia Volontà per formarsi le vie, per fare salire i suffragi nel Purgatorio;  se fanno i suffragi e dalla mia Volontà son lontani, i loro suffragi, mancando la comunicazione della mia Volontà che, sola, unisce e vincola tutti, non troveranno la via per salire, i piedi per camminare, la forza per dare il sollievo:  saranno suffragi senza vita, perché manca la vera Vita del mio Volere che, solo, tiene virtù di dar vita a tutti i beni.  Quanto più di mia Volontà l'anima possiede, tanto più valore contengono le sue preghiere, le sue opere, le sue pene;  sicché più sollievo può portare a quelle anime benedette.   Io misuro e do il valore a tutto ciò che può fare l'anima, per quanto di mia Volontà possiede…" (Gesù:  3.11.1926  - Vol. 20)

 

Padre Santo, m'immergo nel tuo Voler Divino, prendo e faccio mio tutto il suo Potere, l'immensità del suo Amore;  faccio mio il valore immenso delle pene del tuo Figlio Gesù, tutta la sua Passione, ogni sua piaga, ogni sua spina, ogni goccia del suo Sangue e faccio mia tutta la sua Umanità SS., ogni suo atto, tutti i suoi meriti, la sua Santità e la sua Divinità;  prendo tutte le Qualità Divine, tutti i beni che sono nella Volontà Divina;  prendo tutti gli atti di Maria SS., tutta la sua santità, i suoi meriti e le sue pene e, facendo tutto mio questo capitale infinito, lo verso tutto sulle anime del Purgatorio, ( particolarmente sull'anima di … N.N. ),  perché, immerse in questi bagni di un potere ed un'immensità divina, vengano di molto abbreviate le loro pene e possano essere al più presto ammesse alla tua Presenza a lodarti nella Patria Celeste. (Cfr. Vol. 12 - 14.3.1919)

 

Signore, nella tua Divina Volontà, per il suffragio delle anime purganti, io Ti offro il Sangue Divino, che venne sparso per esse, il Sacrificio della Vittima per eccellenza, la mediazione potente di Maria e dei Santi, le umili suppliche della tua Chiesa, le preghiere e le opere meritorie dei suoi figli.  Appoggiato a questo io spero tanto dalla tua misericordia, o mio Dio, per quelle anime che Ti furono care, e che ci fai un dovere di amare e di soccorrere ancora.

Gesù, nel tuo Volere Ti bacio, Ti compatisco, Ti adoro, Ti ringrazio e Ti prego per i colpi che ricevi e per gli acerbi dolori che soffri mentre Ti conficcano i chiodi, di concedere in questo momento alle anime purganti la loro liberazione dal Purgatorio.  Sì, per il Sangue che spargi, o Gesù, Ti prego di estinguere le fiamme che bruciano quelle anime;  e questo Sangue sia a tutte di refrigerio e bagno salutare da purgarle da qualunque macchia e disporle alla visione beatifica.   (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C.)

Gesù, stando nel tuo Volere imprimo il mio Ti amo, col tuo ti amo, anche nelle anime dannate, affinché Tu trovi in esse l'amore mancante.