ROSARIO ALL'ETERNO PADRE PER LE ANIME PURGANTI

 PRIMO MISTERO GAUDIOSO.

L'Annunciazione dell'Angelo a Maria Ver-gine, e l'Incarnazione del Verbo.

Eterno Padre, io vi offro in questo primo mistero gaudioso la preghiera della mia santissima Madre nell'atto in cui l'Arcan-gelo Gabriele Le annunziò che, per opera dello Spirito Santo, Ella sarebbe divenuta Madre di Dio; e vi prego, per i meriti di essa, liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) e di con-cedermi la virtù della purità e della umilta, perchè io diventi vostra degna figlia.

SECONDO MISTERO GAUDIOSO.

La visita della santissima Vergine a santa Elisabetta, e la santificazione di Battista.

Eterno Padre, vi offro in questo secondo mistero gaudioso la carità della mia san-tissima Madre nel lungo e penoso viaggio che Essa fece per portare il suo aiuto a santa Elisabetta, e liberare Giovanni dal peccato originale, ricolmandolo di grazia abbondante; vi offro le lodi splendide che Maria allora vi diede col suo sublime Ma-gnificat, insieme alle virtù che Essa praticò nella casa della sua santa Cugina ed ai me-riti dei Santi di questo secondo mistero; mentre vi prego a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) e a concedermi la virtù della ca-rità verso il prossimo e l'amoro vostro.

TERZO MISTERO GAUDIOSO.

La nascita di Gesù nella squallida grotta di Betlemme.

Eterno Padre, vi offro in questo terzo mistero gaudioso la perfetta rassegnazione e pazienza della mia cara Madre e del suo fedele compagno San Giuseppe, nei rifiuti che ebbero a soffrire nella città di David, costretti a ricoverarsi in una spelonca; e vi offro ancora la loro gioia per essere stati i primi a vedere il Verbo di Dio fatto carne: per i meriti di quelle prime e purissime adorazioni che Gli resero, vi prego a libe-rare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) e a conce-dermi quelle virtù di cui Gesù mi diede il modello in questo mistero: la semplicità e il disprezzo delle ricchezze.

QUARTO MISTERO GAUDIOSO.

La Purificazione di Maria Vergine e la Presentazione di Gesù al Tempio.

Eterno Padre, vi offro in questo quarto mistero gaudioso la perfetta obbedienza della mia buona Madre e di San Giuseppe, allorché offrirono Gesù al Tempio quale vit-tima pei peccati del mondo; vi offro l'im-menso sacrificio, che allora vi fece la Ver-gine, della vita del suo Gesù, il dolore e la rassegnazione del suo Cuore nel veder scorrere, per la prima volta, quel preziosis-simo Sangue, le lodi e le benedizioni che vi rivolsero il buon Simeone ed Anna la profetessa; e vi prego a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) ed a concedermi di con formarmi in ogni evento allei vostra santis-sima volontà.

QUINTO MISTERO GAUDIOSO.

Gesù smarrito e ritrovato nel Tempio.

Eterno Padre, vi offro in questo quinto mistero gaudioso i patimenti e le angosce della mia tenera Madre e di San Giuseppe nei tre giorni in cui andarono cercando Gesù, e la gioia da essi provata allorchè Lo ritrovarono nel Tempio; e per i meriti dell'angoscia dolorosa che oppresse i Cuori santissimi di Maria e di Giuseppe, per i fervidi ringraziamenti che vi rivolsero al lorché ridonaste ad essi il caro Pegno de loro amore, vi prego a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) ed a farmi udire la vostra voce, acciocché ora e sempre io faccia la vostra santissima volontà.

 

PRIMO MISTERO DOLOROSO.

L'agonia di Gesù nel Getsemani.

Eterno Padre, vi presento in questo primo mistero doloroso ciò che soffre il vostro Gesù, il quale, nell'Orto di Getsemani, alla vista dolorosa della sua Passione, è bagnato da un sudore di Sangue; vi offro ciò che Egli soffrì allora pensando alle ingratitudini mie e di tutti gli uomini, e il conforto che ebbe dall'Angelo; vi offro il suo amore con cui accettò di bere il calice amaro della sua Passione, e vi prego, per tutto ciò che Egli soffrì in quella notte crudele, a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) ed à concedermi un dolore perfetto de' miei peccati e, la perseveranza nell'orazione.

SECONDO MISTERO DOLOROSO.

La flagellazione di Gesù alla colonna.

Eterno Padre, vi offro in questo secondo mistero doloroso i patimenti del mio caro Gesù che, abbandonato da Pilato nelle mani de' suoi carnefici, viene legato ad una colonna e battuto così crudelmente, che il suo Corpo è divenuto una sola piaga, le sue Carni squarciate, scoperte le ossa, e il suo prezio-sissimo Sangue scorre a rivi nel pretorio; e vi prego, per l'amore con cui soffrì tanti mali trattamenti e pero quel desiderio che Egli ebbe di soffrire maggiormente per la salute degli uomini, a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi)  e a concedermi il vero spirito di penitenza e di mortificazione dei sensi.

TERZO MISTERO DOLOROSO.

Gesù coronato di spine e schernito.

Eterno Padre, vi offro in questo terzo mistero doloroso i patimenti del vostro san-tissimo Figlio, divenuto Re di dolore, coro-nato di spine e d'ignominie, con una canna fra le mani, esposto ai ludibrii di un popolo insolente che, salutandolo Re dei Giudei, Gli fa subire mille oltraggi; deh! per tutto ciò che soffrì in questo terzo mistero, liberate dal Purgatorio l'anima... (nome o nomi) e concedetemi la piena vittoria sul mio orgoglio e sul rispetto umano.

QUARTO MISTERO DOLOROSO.

Gesù, condannato a morte, va al Calvario portando la Croce.

Eterno Padre, vi offro in questo quarto mistero doloroso le pene strazianti che sof-frirono Gesù e Maria vedendo l'estrema ingratitudine del popolo giudaico che con mansuetudine con cui il vostro santissimo Figlio si lasciò caricare della Croce, la tenerezza con la quale l'abbracciò, il suo dolo-roso viaggio al Calvario, in mezzo alla turba insolente, l'incontro straziante con la sua santissima Madre; e per i meriti di quelle pene e della Piaga acerbissima che fece sulla sua sacra Spalla il pesante legno della Croce, vi prego liberare dal Purgatorio l'a-nima.... (nome o nomi) e di farmi grazia di sopportare pa-zientemente le pene di questa vita.

QUINTO MISTERO DOLOROSO

Gesù crocifisso muore sulla croce.

Eterno Padre, vi offro in questo quinto mistero doloroso l'obbedienza di Gesù nel distendersi sulla Croce, quello che Egli soffrì nella barbara crocefissione, le parole che Egli pronunciò prima di morire, il dolore di Maria nel vedere il suo santissimo Fi-glio fra tanti tormenti; le santissime Piaghe di Gesù e specialmente quella del Costato, nella quale io vo' racchiudere l'anima mia durante la mia vita e nel punto di mia morte; e vi prego, per tutti questi meriti, a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) ed a con-cedermi che nell'estremo di mia vita io possa ripetervi le parole di Gesù: e Padre, nelle vostre mani raccomando lo spirito mio!

 

PRIMO MISTERO GLORIOSO.

La Risurrezione di Gesù Cristo.

Eterno Padre, vi offro in questo primo mistero glorioso la gioia che provò Maria nel vedere circondato di gloria e d'immor-talità il suo Gesù risorto, vincitore della morte; quella gioia che fu degno compenso ai dolori sofferti dalla mia buona Madre nei tre giorni in cui pianse la morte di Gesù, sola e senza conforto; vi offro il giubilo della Maddalena e degli Apostoli ai quali il Salvatore portò la pace, e vi prego, per i meriti della Risurrezione di Gesù, a li-berare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) e a con-cedermi che risorga anch'io dalla morte del peccato alla vita della grazia e della fede.

SECONDO MISTERO GLORIOSO.

L'Ascensione di Gesù Cristo.

Eterno Padre, vi offro in questo seconda mistero glorioso il trionfo del mio Gesù che sale al Cielo per aprirne le porte a tutti i suoi seguaci, benedicendo la sua santissima Madre e gli Apostoli che, mentre gioivano del trionfo del loro Dio, piangevano pen-sando di rimanerne privi; e vi prego, per la festa che fu celebrata in Cielo dagli An-geli, dagli Arcangeli e da tutti i Giusti, all'entrata del Salvatore glorioso, di liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi) e di render me degno della sua benedizione che cambi l'a-nima mia da peccatrice in santa, e stac-candomi da ogni affetto terreno mi accenda di desiderio del Paradiso.

TERZO MISTERO GLORIOSO.

La venuta dello Spirito Santo sopra gli Apostoli, congregati con Maria Vergine nel Cenacolo.

Eterno Padre, vi offro in questo terzo mistero glorioso le preghiere, i digiuni, le mortificazioni e le penitenze che fecero Maria santissima e gli Apostoli, congregati nel Cenacolo, aspettando la venuta dello Spirito Santo; vi offro l'amore del vostro santissimo Figlio che, dall'alto della sua gloria, non dimentica la sua Chiesa e le invia il suo Santo Spirito; e vi prego, per lo zelo che, dimostrarono poi gli Apostoli nella salvezza delle anime, a liberare dal Purgatorio l'a-nima.... (nome o nomi) ed a concedermi i doni dello Spirito Santo per conoscere i miei doveri, e spe-cialmente a darmi la forza di poterli com-piere.

QUARTO MISTERO GLORIOSO.

L'Assunzione di Maria Vergine in Cielo.

Eterno Padre, vi offro in questo quarto mistero glorioso la morte preziosa della mia santissima Madre, avvenuta in un'estasi di amore, dopo essere stata comunicata dalle mani del suo Divin Figliuolo. Vi offro il trionfo con cui essa fu, in mezzo ad angelici concerti, trasportata anima e corpo al Cielo e vi prego, per i meriti della mia buona Madre, a liberare dal Purgatorio l'anima.... (nome o nomi)  e ad accordarmi la grazia di vivere come Maria, per meritare di morir bene come Lei.

QUINTO MISTERO GLORIOSO.

L'Incoronazione di Maria sopra tutti i Cori degli Angeli, e la gloria di tutti i Santi.

Eterno Padre, vi offro in questo quinto mistero glorioso l'immensa gloria che gode nel vostro celeste Regno la mia santissima Madre, assisa alla destra del suo divin Figlio e costituita Regina del Cielo e della terra; vi offro i concerti angelici, le melodie ed i cantici dei Beati in lode della loro Re-gina, e vi prego, per la grandezza sublime della mia santissima Madre, a liberare dal Purgatorio l'anima... (nome o nomi) e ad accendermi del-l'amor vostro sulla terra, perchè io possa in eterno glorificarvi nel Cielo.

 (Tratto da: "Filotea per i defunti";  IMPRIMATUR: In Curia Archiep., Mediolani, die 18 octobris 1901. S. A. M. MANTEGAZZA, Ep. Famag., Vie. gen.