ROSARIO DELLA GAM

LA PREGHIERA CHE PIO PIACE ALLA MADONNA

Ave, Mamma, piena di grazia,

io ti saluto con gioia, o Madre ricolma di vita divina e di Spirito Santo;

il Signore è con te.

il Padre Celeste ti ama con pre-dilezione.

Tu sei benedetta fra le donne

sei la prescelta da Dio fra tutte le creature, preservata dal peccato originale;

e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

il tuo figlio Gesù, Uomo-Dio, è la gioia del Padre.

Santa Mamma, Madre di Dio e della Chiesa,

sei la Madre sempre vergine del nostro Dio,

prega per noi peccatori,

Immacolata,

la tua preghiera è onnipotente sul Cuore di Dio,

adesso e nell'ora della nostra morte.

prega per noi perché ogni istante è carico di eternità, ma soprattutto prega nell'istante della nostra morte. Tu allora ci generi alla vita eterna e sei per noi la vera Mamma.

 

Il SANTO ROSARIO

«Con Maria si orienta il cuore al mistero di Gesù. Si mette Cristo al centro della nostra vita, mediante la meditazione dei suoi santi misteri di gioia, di luce, di dolore e di gloria» (Benedetto XVI).

La Madonna a Fatima chiese con insistenza ai tre pastorelli: «Pregate ogni giorno il Rosario». E tu vuoi fare questo dono alla Mamma Celeste, pregandone almeno una decina ogni giorno?

«L'Ave Maria è il bacio più bello che diamo alla Ma-donna» (S. Luigi M. C. de Monfort).

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Con il Cuore della Mamma Celeste, invochiamo lo Spirito Santo:

Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.

Vieni, Padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori.

 

- O Dio, vieni a salvarmi. - Signore, vieni presto in mio aiuto.

(Dopo il mistero si dice un Padre nostro, 10 Ave Maria, un Gloria).

 

PADRE NOSTRO Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo, così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in ten-tazione, ma liberaci dal male. Amen.

AVE, O MARIA Ave o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

GLORIA AL PADRE Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PREGHIERA INSEGNATA DALLA MADONNA A FATIMA O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno; porta in Cielo tutte le anime, special-mente le più bisognose della tua Misericordia.

L'ETERNO RIPOSO L'eterno riposo dona loro, o Signore e splenda ad essi la Luce perpetua. Riposino in pace. Amen.

SALVE, REGINA Salve, Regina, Madre di misericordia; vita, dolcezza, speranza nostra, salve. A te ricorriamo, noi esuli figli di Eva. A te sospiriamo, gementi e piangenti, in questa valle di lacrime. Orsù, dunque, Avvocata nostra, rivol-gi a noi quegli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci dopo questo esilio Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. 0 clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

 

MISTERI DELLA GIOIA (lunedì - sabato)

PRIMO MISTERO DELLA GIOIA: l'annuncio dell'Angelo a Maria Vergine.

L'Angelo entrò da Lei e le disse: «Sia gioia a te, o piena di Grazia, il Signore è con te» (Lc 1,28).

La Mamma Celeste è la Tutta-Bella, la Piena di Grazia, l'Immacolata. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria,- Canto

 

SECONDO MISTERO DELLA GIOIA: la visita di Maria Vergine alla sua cugina Elisabetta.

Elisabetta disse a Maria: «Appena il tuo saluto è giun-to ai miei orecchi, il bimbo ha esultato di gioia nel mio grembo» (Lc 1,44).

La Mamma Celeste porta sempre la gioia, perché dona Gesù, che è la gioia. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

TERZO MISTERO DELLA GIOIA: la nascita di Gesù nella grotta di Betlemme.

L'Angelo disse ai pastori: «Oggi è nato per voi il Salvatore che è Cristo Signore» (Lc 2,10-11).

è la notizia più bella: Gesù, il Figlio di Dio ci ama, viene tra noi, muore in croce per salvarci e risorge per aprirci il Cielo. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUARTO MISTERO DELLA GIOIA: la presentazione di Gesù Bambino al Tempio.

Maria e Giuseppe portarono il Bimbo Gesù a Geru-salemme, per presentarlo al Signore (Lc 2,22-23).

La Mamma Celeste offre con Gesù anche ciascuno di noi al Padre, che tanto ci ama. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

QUINTO MISTERO DELLA GIOIA: il ritrovamento di Gesù fra i dotti nel Tempio.

Dopo tre giorni Maria e Giuseppe ritrovarono Gesù nel Tempio, seduto in mezzo ai dotti, che li ascoltava e li interrogava (Lc 2,46.51).

Gesù ama il Tempio, la Casa del Padre. E io, amo pre-gare, partecipare alla Santa Messa? Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

PREGATE PER I PECCATORI Lourdes (Francia) 11 Febbraio 1858.

Bernadette era una fanciulla molto povera e un po' malata. Un giorno andò con la sorella e un'amica a raccogliere legna vicino al fiume. Sentì un soffio di vento e vide in una grotta una bellissima Signora. Era tutta luce e con un sorri-so di Cielo la invitò a pregare con Lei il Rosario. La Vergine diceva solo il gloria. Dieci giorni dopo la bella Signora, invitando a pregare con amore il Rosario, disse: «Pregate per i peccatori... ».

 

MISTERI DELLA LUCE (giovedì)

PRIMO MISTERO DELLA LUCE: il battesimo di Gesù al Giordano.

Ed ecco una voce dal cielo che disse: «Questi è il mio Figlio prediletto, nel quale mi sono compiaciu-t0» (Mt 3,17).

è la voce del Padre. Gesù è l'oggetto dell'amore infi-nito del Padre Celeste. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

SECONDO MISTERO DELLA LUCE: Gesù alle nozze di Cana.

Alle nozze di Cana, Gesù manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in Lui (Gv 2,11).

Le nozze di Cana sono un'ora di Grazia preparata dalla Madonna. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

TERZO MISTERO DELLA LUCE: l'annuncio del Regno di Dio.

«Il Regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo» (Mc 1,15).

Credere significa ascoltare Dio, aprire il cuore a Gesù e alla sua Parola. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUARTO MISTERO DELLA LUCE: Gesù si trasfigura sul monte Tabor.

Gesù fu trasfigurato davanti ai discepoli; il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce (Mt 17,1-21).

Per un istante Gesù mostra la sua Gloria Divina. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUINTO MISTERO DELLA LUCE: l'istituzione dell'Euca-ristia.

Gesù prese del pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede ai discepoli dicendo: «Prendete e mangiate; questo è il mio Corpo» (Mt 26,26).

Gesù istituisce l'Eucaristia, suprema testimonianza del suo amore. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

PER MOSTRARE Il MIO AMORE

La Madonna di Guadalupe, in Messico, è la Protettrice dell'America latina.

Un giorno la Vergine apparve a un povero contadino: Juan Diego che rimase stupefatto per la sua bellezza. Egli le si inginocchiò dinanzi e ascoltò commosso le Sue parole: «Giannino, il più piccolo dei miei figli, dove stai andan-do?». Rispose: «Mia Signora, devo andare alla tua casa di Messico a continuare lo studio dei divini misteri». Allora la Vergine continuò: «Desidero che mi sia costruito un Tempio, dove io possa mostrare a tutti il mio amore». Juan si presentò al Vescovo che come prova della verità delle sue parole, gli chiese un segno. Dopo la quarta apparizio-ne, Juan si presentò di nuovo al Vescovo, e dopo aver ripetuto il mes-saggio della Madonna, aprì il bianco mantello, da dove caddero le rose che aveva raccolto e apparve miraco-losamente sullo stesso mantello la bellissima immagine della Vergine. Tutti i presenti venerarono la santa splendi-da immagine.

 

MISTERI DEL DOLORE (martedì - venerdì)

PRIMO MISTERO DEL DOLORE: Gesù nell'orto degli ulivi prega e soffre.

Gesù piegando i ginocchi pregava: «Padre, sia fatta la tua volontà» (Lc 22,41-42).

Gesù comincia la sua passione nella solitudine este-riore e interiore. Cade in ginocchio e sprofonda nella notte. Ma la preghiera porta Gesù all'unione con il Padre Celeste. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

SECONDO MISTERO DEL DOLORE: Gesù viene flagellato.

Allora Pilato fece prendere Gesù e lo fece flagellare. (Gv 19,1)

Gesù accetta in silenzio i colpi che gli danno molto dolore. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

TERZO MISTERO DEL DOLORE: Gesù è coronato di spine.

I soldati spogliarono Gesù e intrecciata una corona di spine gliela posero sul capo (Mt 27,27-28).

Anche il cuore della Mamma Celeste è coronato di spi-ne. Sono i peccati e le ingratitudini di tutta l'umanità. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUARTO MISTERO DEL DOLORE: Gesù sale il Calvario con il pesante legno della croce.

Presero Gesù che portando la propria croce, uscì dalla città, per andare verso il Golgota, dove lo cro-cifissero (Gv 19,17-18).

Quella croce che fa cadere più volte Gesù rappresen-ta tutti i nostri peccati e tutto il male del mondo. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUINTO MISTERO DEL DOLORE: Gesù viene inchioda-to alla croce e muore per noi.

Gesù vedendo la Madre disse: «Donna, ecco tuo figlio». Poi disse al discepolo (Giovanni): «Ecco tua Madre» (Gv 19,26-27).

Dalla croce Gesù ci fa il dono più grande: la sua stes-sa Mamma. è Lei che ci guida a Gesù. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

FIGLI MIEI, PREGATE La Salette (Francia) 1846.

Massimino e Melania erano due ragazzi poveri. Un giorno mentre erano al pascolo, videro vicino alla fontana una gran-de luce e in mezzo una bella Signora che piangeva. Racconta Massimino: «Sembrava una mamma cacciata via dai suoi figli». Disse: «Venite, figli miei, non abbiate paura». E fece comprendere che era triste perché gli uomini non amavano Dio e calpestavano la sua Legge divina con il pec-cato, soprattutto con la bestemmia e la profanazione della domeni-ca, giorno del Signore. Poi chiese: «E voi, figli miei, dite bene le vostre preghiere?». «Mica troppo, Signora!», rispose Massimino. «Ah figli miei», riprese la Mamma Celeste «bisogna dirle bene, mattino e sera».

 

MISTERI DELIA GLORIA (mercoledì - domenica)

PRIMO MISTERO DELLA GLORIA: Gesù, morto in croce, risorge anche con il corpo.

I discepoli parlavano ancora quando Gesù Risorto apparve in persona in mezzo a loro e disse: «Pace a voi» (Lc 24,36).

Ecco il saluto messianico: «Pace». La risurrezione è pace, gioia. Un giorno anche noi risorgeremo con Gesù e con il nostro corpo di luce. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria -Canto

 

SECONDO MISTERO DELLA GLORIA: Gesù sale al Cielo, alla destra del Padre.

Poi Gesù condusse i discepoli fuori, verso Betania e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro, e fu portato verso il cielo (Lc 24,50-51).

«Fu portato verso il cielo», così sarà anche per noi. Dio ci ama e vuole che viviamo per sempre in Paradiso. è questa la gioia dell'Ascensione. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria -Canto

 

TERZO MISTERO DELLA GLORIA: lo Spirito Santo scende su Maria Vergine e gli Apostoli riuniti in preghiera.

«Lo Spirito Santo rimane con voi ed è in voi», dice Gesù (Gv 14,17).

Lo Spirito Santo è Dio. è l'Amore del Padre e di Gesù che abita nei nostri cuori. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUARTO MISTERO DELLA GLORIA: l'Assunzione di Maria Vergine in Cielo.

Un segno grandioso apparve in Cielo: una Donna vestita di sole (Ap 12,1).

La Mamma Celeste è in Cielo, ma è anche accanto a ciascuno di noi. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

QUINTO MISTERO DELLA GLORIA: l'incoronazione di Maria Vergine e la gloria degli Angeli e dei Santi.

Dice Gesù: «Il mio ritorno è vicino» (Ap 22,20).

La Mamma Celeste ci prepara con amore ad andare incontro a Gesù che viene. Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria - Canto

 

DITE OGNI GIORNO IL ROSARIO Fatima (Portogallo).

II 13 maggio 1917 tre fanciulli Lucia, Francesco e Giacinta mentre pascolavano il gregge, videro un lampo e poi una bellissima Signora tutta luce. Con un sorriso di Cielo li rassi-curò e promise loro il Paradiso. Poi chiese: «Siete disposti ad offrirvi al Signore pronti a fare sacrifici e ad accettare tutte le sofferenze che vorrà mandarvi, in riparazione a tanti peccati, per la conversione dei peccato-ri e per riparare le offese fatte al Cuore Immacolato di Maria?». Lucia rispo-se: «Sì, lo voglia-mo». Nelle altre appari-zioni poi la Mamma Celeste confidò dei segreti ai fanciulli. Chiese: «Dite ogni giorno il Rosario». E assicurò: «Alla fine il mio Cuore Immacola-to trionferà».

 

LITANIE LAURETANE

Signore, pietà Signore pietà

Cristo, pietà Cristo pietà

Signore, pietà Signore pietà

Cristo, ascoltaci Cristo ascoltaci

Cristo, esaudiscici Cristo esaudiscici

Padre del Cielo, che sei Dio abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del Mondo, che sei Dio abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Santa Maria prega per noi

Santa Madre di Dio prega per noi

Santa Vergine delle vergini prega per noi

Madre di Cristo prega per noi

Madre della Chiesa prega per noi

Madre della divina grazia prega per noi

Madre purissima prega per noi

Madre castissima prega per noi

Madre sempre vergine prega per noi

Madre immacolata prega per noi

Madre degna d'amore prega per noi

Madre ammirabile prega per noi

Madre del buon consiglio prega per noi

Madre del Creatore prega per noi

Madre del Salvatore prega per noi

Madre di Misericordia prega per noi

Vergine prudentissima prega per noi

Vergine degna di onore prega per noi

Vergine degna di lode prega per noi

Vergine potente prega per noi

Vergine clemente prega per noi

Vergine fedele prega per noi

Specchio della santità divina prega per noi

Sede della sapienza prega per noi

Causa della nostra letizia prega per noi

Tempio dello Spirito Santo prega per noi

Tabernacolo dell'eterna gloria prega per noi

Dimora tutta consacrata a Dio prega per noi

Rosa mistica prega per noi

Torre di Davide prega per noi

Torre d'avorio prega per noi

Casa d'oro prega per noi

Arca dell'alleanza prega per noi

Porta del cielo prega per noi

Stella del mattino prega per noi

Salute degli infermi prega per noi

Rifugio dei peccatori prega per noi

Consolatrice degli afflitti prega per noi

Aiuto dei cristiani prega per noi

Regina degli Angeli prega per noi

Regina dei Patriarchi prega per noi

Regina dei Profeti prega per noi

Regina degli Apostoli prega per noi

Regina dei Martiri prega per noi

Regina dei veri cristiani prega per noi

Regina dei Vergini prega per noi

Regina di tutti i Santi prega per noi

Regina concepita senza peccato originale prega per noi

Regina assunta in cielo prega per noi

Regina del Santo Rosario prega per noi

Regina della pace prega per noi

Regina della famiglia prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo perdonaci, Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo esaudiscici, Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi.

P. Prega per noi, Santa Madre di Dio.

A. E saremo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO - O Dio, il tuo unico Figlio Gesù Cristo ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

LA CONFESSIONE

La Confessione è il Sacramento del perdono. Il Sacerdote tiene il posto di Gesù e perdona i peccati in nome di Gesù. RILEGGIAMO LA NOSTRA VITA ALLA LUCE DEI COMANDAMENTI IO SONO IL SIGNORE DIO TUO:

1. NON AVRAI ALTRO DIO FUORI DI ME. Penso ogni giorno a Dio mio Padre e Creatore? Ascolto la sua Parola? Gli parlo nella preghiera?

2. NON NOMINARE IL NOME DI DIO INVANO. Offendo con la bestemmia il Nome Santo di Dio? Lo nomino senza rispet-to? Se sento bestemmiare, riparo con una preghiera? Annuncio il Nome del Padre, cioè la sua Parola agli altri?

3. RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE. Vado ogni domenica e festa alla Santa Messa? Mi incontro spesso nella Confessione con Gesù che perdona? Mi accosto alla Santa Comunione in Grazia di Dio?

4. ONORA IL PADRE E LA MADRE. Tratto con rispetto papà e mamma, le persone anziane e gli insegnanti? Li obbedisco?

5. NON UCCIDERE. So che la mia vita è un dono di Dio Padre? Uso bontà verso tutti? Perdono subito di cuore? Litigo? So scopri-re ciò che c'è di bello, di buono, di vero negli altri? Li aiuto?

6. NON COMMETTERE ATTI IMPURI. Custodisco puri i miei pensieri, le parole e le azioni? So rinunciare a compagnie cattive, a trasmissioni, giornali, ecc., che mi uccidono la Vita di Grazia e la gioia? La mia anima è in Grazia di Dio? Ho taciuto in Confessione qualche peccato grave?

7. NON RUBARE. Chi ruba deve restituire. Rispetto la roba degli altri?

8. NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA. Dico bugie? Mantengo la parola data? Testimonio la mia fede con coraggio e con gioia?

9. NON DESIDERARE LA DONNA D'ALTRI. Sono pronto a cacciare i pensieri cattivi? Riempio il mio cuore di Parola di Dio?

10. NON DESIDERARE LA ROBA D'ALTRI. Sono geloso, invidioso? So godere del bene e del successo degli altri?