ROSARIO DI GESU'

 Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Credo.

                                                         Primo Mistero:

Gesù nasce a Betlemme in una grotta.

"Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiama-ta Betlemme, per farsi regi-strare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla lu-ce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nel-l'albergo... L'angelo disse ai pastori: "Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: og-gi vi è nato nella città di Da-vide un salvatore, che è il Cri-sto Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambi-no avvolto in fasce, che gia-ce in una mangiatoia". E su-bito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e di-ceva: "Gloria a Dio nel più al-to dei cieli, e pace in terra agli uomini che egli ama". (Lc 2,4-7.10-14)  Intenzione: preghiamo per la pace.  Preghiere spontanee. Canto: Tu nascesti fra braccia amorose d'una vergine Madre, Gesù. Tu moristi fra braccia pietose d'una croce che data ti fu. 5 Padre nostro. Preghiamo in raccoglimen-to e adagio: "O Gesù, sii per noi forza e protezione!".

Secondo Mistero:

Gesù aiutava e dava tutto ai poveri.

"Il giorno cominciava a de-clinare e i Dodici gli si avvi-cinarono dicendo: "Congeda la folla, perché vada nei vil-laggi e nelle campagne din-torno per alloggiare e trovar cibo, poiché qui siamo in una zona deserta'. Gesù disse lo-ro: 'Dategli voi stessi da mangiare". Ma essi rispose-ro: "Non abbiamo che cin-que pani e due pesci..." Al-lora Egli prese i cinque pani e i due pesci e, levati gli oc-chi al cielo, li benedisse, li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero alla folla. Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti loro avanzate furono portate via dodici ceste". (Lc 9,12-13.16-17) Intenzione: preghiamo per il Santo Padre e per tutti i re-sponsabili della Chiesa e delle Nazioni. Preghiere spontanee. Canto: Spirito di Dio scendi su di me. Fondimi, plasmami, riempimi, usami. Spirito di Dio, scendi su di me. 5 Padre nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!".

Terzo Mistero: Gesù si affidava totalmen-te al Padre ed eseguiva la sua volontà.

"Allora Gesù andò con lo-ro in un podere, chiamato Getsémani, e disse ai disce-poli: "Sedetevi qui, mentre io vado là a pregare. E presi con sé Pietro e i due figli di Zebedeo, cominciò a prova-re tristezza e angoscia. Disse loro: "La mia anima è triste fino alla morte; resta-te qui e vegliate con me". E avanzatosi un poco, si pro-strò con la faccia a terra e pregava dicendo. "Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!"... E di nuovo, allon-tanatosi, pregava dicendo: "Padre mio, se questo cali-ce non può passare da me senza che io lo beva, sia fat-ta la tua volontà". E lascia-tili, si allontanò di nuovo e pregò per la terza volta, ripe-tendo le stesse parole". (Mt 26,36-39.42.44) Intenzione: preghiamo per i sacerdoti e per tutti coloro che in modo speciale e per tutta la vita sono chiamati a servire Gesù. Preghiere spontanee. Canto: Sia lode a te! Cuore di Dio, con il tuo sangue lavi ogni colpa: torna a sperare l'uomo che muore. Solo in te pace e unità. Amen! Alleluia! 5 Padre nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!"

Quarto Mistero:

Gesù sapeva di dare la sua vita per noi e ha tatto questo senza obiezioni, perché ci ama.

"Gesù alzati gli occhi al cielo, disse: "Padre, è giun-ta l'ora, glorifica il Figlio tuo, perché il Figlio glorifichi te. Poiché tu gli hai dato potere sopra ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai da-to... per loro io consacro me stesso, perché siano an-ch'essi consacrati nella veri-tà". (Gv 17,1-2.19) Intenzione: preghiamo per le famiglie. O Gesù, ci hai amati, e per questo ritorni al Padre con animo sereno e in pieno ab-bandono. A te nulla è stato pesante, perché eri sorretto dall'amore verso di noi. Ren-di le nostre famiglie piena-mente disponibili, perché gli uni compiano ogni sforzo per rendere felici gli altri. Fa che tutti i papà e le mamme san-tifichino la loro vita nell'amo-re, per potersi santificare in-sieme ai loro figli. Preghiere spontanee. Canto: O Agnello divino immolato sulla croce crudele, pietà! Tu, che togli dal mondo il peccato, salva l'uomo che pace non ha. 5 Padre nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!" 

Quinto Mistero:

Gesù ha fatto della sua vi-ta un sacrificio per noi.

"Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vi-ta per i propri amici. Voi sie-te miei amici, se farete ciò che io vi comando".  (Gv 15,12-14) Intenzione: preghiamo affin-ché ciascuno di noi possa essere capace di offrire la vita per il suo prossimo. Preghiere spontanee. Canto: Del giudizio nel giorno tremendo sulle nubi del cielo verrai; piangeranno le genti vedendo qual trofeo di gloria sarai. 5 Padre nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!"

Sesto Mistero: La vittoria di Gesù: con la risurrezione Egli ha vinto satana.

"Mentre le donne erano ancora incerte, ecco due uo-mini apparire vicino a loro in vesti sfolgoranti. Essendosi le donne impaurite e avendo chinato il volto a terra, essi dissero loro: "Perché cerca-te tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risuscitato. Ri-cordatevi come vi parlò quando era ancora in Gali-lea, dicendo che bisognava che il Figlio dell'uomo fosse consegnato in mano ai pec-catori, che fosse crocifisso e risuscitasse il terzo giorno". (Lc 24,4-7) "I settantadue tornarono pieni di gioia dicendo: "Si-gnore, anche i demoni si sot-tomettono a noi nel tuo no-me". Egli disse: "lo vedevo satana cadere dal cielo come la folgore. Ecco, io vi ho da-to il potere di camminare so-pra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del ne-mico; nulla vi potrà danneg-giare. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomet-tono a voi; rallegratevi piutto-sto che i vostri nomi sono scritti nei cieli". (Lc 10,17-20) Intenzione:  preghiamo per-ché cessino i peccati e Ge-sù possa risorgere in noi. Preghiere spontanee. Canto: Sei vessillo glorioso di Cristo, sua vittoria e segno d'amor; il suo sangue innocente fu visto come fiamma sgorgare dal cuor. 5 Padre nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!"

Settimo Mistero: L'Ascensione di Gesù al Cielo.

"Poi li condusse fuori ver-so Betania e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e fu portato verso il cielo. Ed es-si, dopo averlo adorato, tor-narono a Gerusalemme con grande gioia; e stavano sem-pre nel tempio lodando Dio". (Lc 24,50-63) Intenzione: preghiamo per-ché si compia e si realizzi la volontà di Dio. Preghiere spontanee. Canto: Gloria a te, Cristo Gesù, oggi e sempre tu regnerai! Gloria a te! Presto verrai: sei speranza solo tu! 3 Padre Nostro. "O Gesù, sii per noi forza e protezione!" Dopo di che contempliamo Gesù che manda lo Spirito Santo sugli apostoli, rac-colti in preghiera con Maria. "Mentre il giorno di Pente-coste stava per finire, si tro-vavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'im-provviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbat-te gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Ap-parvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere di esprimersi". (At 2,1-4) Intenzione: Preghiamo che lo Spirito Santo si effonda nella sua pienezza su di noi, sulle nostre famiglie, sulla Chiesa, sulle comuni-tà religliose, su tutti i bat-tezzati, sugli uomini tutti, particolarmente su quelli che decidono le sorti del mondo, perché lo Spirito Santo ispiri loro pensieri di giustizia e decisioni sagge e guidi i loro passi verso la pace. 7 Gloria al Padre.

LITANIE DEL SS NOME DI GESU'.

Gesù, Figlio del Dio vivo abbi pietà di noi; Gesù, splendore del Padre; Gesù, vera luce eterna; Gesù, re di gloria; Gesù, sole di giustizia; Gesù, figlio della Vergine Maria; Gesù, amabile; Gesù, ammirabile; Gesù, Dio forte; Gesù, padre del secolo futuro; Gesù, angelo del gran consiglio; Gesù, potentissimo; Gesù, pazientissimo; Gesù, obbedientissimo; Gesù, mite ed umile di cuore; Gesù, amante della castità; Gesù, che tanto ci ami; Gesù, Dio della pace; Gesù, autore della vita; Gesù, esempio di ogni virtù; Gesù, che vuoi la nostra salvezza; Gesù, nostro Dio; Gesù, nostro rifugio; Gesù, padre di ogni povero; Gesù, tesoro di ogni credente; Gesù, buon pastore; Gesù, vera luce; Gesù, eterna sapienza; Gesù, infinita bontà; Gesù, nostra via e nostra vita; Gesù, gioia degli angeli; Gesù, re dei patriarchi; Gesù, maestro degli apostoli; Gesù, luce degli evangelisti; Gesù, fortezza dei martiri; Gesù, sostegno dei confessori; Gesù, purezza delle vergini; Gesù, corona di tutti i santi; Sii a noi propizio perdonaci Gesù; Sii a noi propizio ascoltaci Gesù; Da ogni peccato liberaci Gesù; Dalla tua giustizia; Dalle insidie del maligno; Dallo spirito impuro; Dalla morte eterna; Dalla resistenza alle tue ispirazioni; Per il mistero della tua santa incarnazione; Per la tua nascita; Per la tua infanzia; Per la tua vita divina; Per il tuo lavoro; Per la tua agonia e per la tua passione; Per la tua croce e il tuo; Per le tue sofferenze; Per la tua morte e sepoltura; Per la tua resurrezione; Per la tua ascensione; Per averci dato la SS. Eucaristia; Per le tue gioie; Per la tua gloria; Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci o Signore; Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici o Signore; Agnello di Dio, che togli i peccati dei mondo, abbi pietà di noi.

 Il Rosario di Gesù

è il ricordo dei 33 anni della sua vita. Durante una presenta appa-rizione del 1983 alla veggente Jelena Vasili, la Madonna ha da-to non solo la forma, ma anche i suggerimenti sul come recita-re questo Rosario. Jelena cominciò la corona, ma la Vergine la interruppe:"Tu preghi solo con le labbra. Devi pregare col cuore, devi scendere in profondità ed es-sere tutta nel tuo cuore. Mettiti a sedere. Il corpo dev'essere tutto fermo, gli occhi rivolti in Gesù. Lascia da par-te ogni altra preoccupazione o desiderio". Dopo aver fatto come avrebbe chiesto la Madonna, Jelena si è trovata in un grande racco-glimento. Il Rosario di Gesù Cristo, det-to con calma come vuole Maria, intermezzato da spazi di riflessione e di silenzio, applicando a se stessi e agli altri i misteri della vi-ta di Gesù, è un efficace avvio al-la preghiera contemplativa, e at-tua la promessa di Maria: "Vi porterò alla profondità della preghiera". li Rosario di Gesù è composto di 33 Padre nostro, 1 Credo e 7 Gloria ed è diviso in 7 misteri.

Come si recita il Rosario di Gesù.

a. contemplare i misteri sulla vi-ta di Gesù aiutati da una breve introduzione. La Madonna ci esorta a soffermarci in silenzio e a riflettere su ogni singolo miste-ro. Il mistero della vita di Gesù deve parlare al nostro cuore... b. per ogni mistero bisogna esprimere un 'intenzione parti-colare c. dopo che l'intenzione partico-lare è stata espressa, raccoman-da di aprire tutti insieme il cuore alla preghiera spontanea duran-te la contemplazione d. ad ogni mistero, dopo questa preghiera spontanea, si sceglie un canto adatto e.  dopo il canto, si recitano i 5 Padre nostro (salvo il settimo mi-stero che si chiude con 3 Padre nostro) f. dopo di che, esclamare: "O Gesù, sii per noi forza e pro-tezione!"  La Vergine avrebbe racco-mandato alla veggente di non aggiungere e di non togliere nul-la ai misteri del Rosario. Che ri-manga tutto come spiegato da Lei.