MARIA PELLEGRINA NELLE FAMIGLIE

PREGHIERA A MARIA Ss. DI FATIMA

Vergine Santa, madre di Dio e madre nostra che a Fatima hai mostrato la tenerezza soave dei tuo cuore immacolato, al quale ci hai invitati a consacrarci particolarmente, ti ringraziamo, ti benediciamo, ti lodiamo. Continua a visitarci con la tua materna presenza, continua a ricordarci l'esigenza della conversione, del rifiuto del peccato e la necessità della preghiera. Guarda con bontà, o Maria, ad ognuno di noi. Proteggi le nostre famiglie a te affidate, custodisci nell'amore le nostre comunità, benedici i nostri bambini, salvaguarda i nostri giovani, mostrati quale sei, baluardo della fede, madre solerte della Chiesa del tuo Figlio, universale soccorritrice dei miseri.

O Maria, mantienici nel tuo amore, finché non giungeremo all'incontro con te nel cielo. Amen

Isernia, 13 maggio 2002

+Andrea, vescovo

 

PREGHIERE INSEGNATE DALL'ANGELO AI PASTORELLI

Nelle apparizioni a FATIMA nel 1916

Mattino e sera: «Mio Dio, io credo adoro, spero e ti amo. Chiedo perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano e non ti amano».

«Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io ti adoro profondamente e ti offro il pre-ziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di nostro Signore Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo, in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi e indifferenze con le quali Egli è offeso. E per i meriti del Cuore sacratissi-mo di Gesù e per l'intercessione del Cuore Immacolato di Maria ti chiedo la conversione dei poveri peccatori

Prima di ogni azione o nella sofferenza:

«O Gesù, sia per amor Tuo, per la conversione dei peccatori e in riparazione delle offese contro il Cuore Immacolato di Maria».

 

MARIA PELLEGRINA NELLE FAMIGLIE

1. Cosa significa Maria pellegrina nelle fami-glie?

13 maggio 1947. L'Arcivescovo di Evora (Portogallo) incoronò una riproduzione della statua della Madonna di Fatima. Subito dopo questa iniziò un meraviglioso viaggio attraverso tutti gli stati del Mondo, compresa l'Italia: non tutti hanno la possi-bilità di recarsi a Fatima; la Madonna viene Lei pel-legrina, incontro ai suoi figli.

Ovunque l'accoglienza è stata un trionfo. Parlan-do alla radio il 13 ottobre 1951 il Papa Pio XII disse che questo «viaggio» portò una pioggia di grazie.

Questa «visita» di Maria richiama le «visite» di cui parla il Vangelo prima alla cugina Elisabetta e poi alle nozze di Cana.

In queste visite Ella manifesta la sua cura materna verso i suoi figli.

Quasi «irradiando» il suo viaggio nei paesi del mondo oggi la Vergine bussa alla porta delle fami-glie. La sua piccola statua è un segno della sua pre-senza materna con noi ed è richiamo di quel mondo spirituale che vediamo con gli occhi della fede.

Lo scopo fondamentale di questo «pellegrinaggio» è di ravvivare la fede e alimentare l'amore alla preghiera, in particolare al Santo Rosario, è un invi-to e un aiuto a combattere il male e a impegnarci per il Regno di Dio.

2. Come si può preparare «la visita» di Maria Pellegrina?

Se ne parli soprattutto nei gruppi di preghiera, nelle associazioni, nelle comunità meglio se sotto la guida del sacerdote.

3. L'armadietto.

La piccola dignitosa statua della Madonna è rac-chiusa in un armadietto provvisorio di due battenti. All'interno essi recano «il Messaggio di Fatima al Mondo» ed alcuni «Inviti alla preghiera».

4. Come inizia e procede il pellegrinaggio tra le famiglie?

Il Pellegrinaggio può iniziare in una domenica o in una Festa della Madonna, ma qualsiasi giorno può andare bene.

Talvolta la statuetta può venire esposta inizial-mente in chiesa, per una pubblica celebrazione. Una prima famiglia prende in consegna l'armadietto e così inizia il Pellegrinaggio di Maria.

5. Cosa può fare la famiglia nel periodo della «visita»?

Può soprattutto riunita tutta assieme pregare il Santo Rosario e meditare il Messaggio della Madonna di Fatima. Sarebbe bene ricordarsi di «Lei» in più momenti della giornata e dedicarle magari tra un lavoro e un altro qualche preghiera.

6. Come avviene il passaggio della «Madonna Pellegrina» da una famiglia ad un'altra?

Avviene senza particolari formalità, ad una famiglia vicina o imparentata, ad una famiglia che accetta. Le firme dei partecipanti al Pellegrinaggio possono essere raccolte in un albo che accompagna l'armadietto.

7. Quanto può durare la «visita» di Maria in ogni famiglia?

Un giorno o più e fino anche ad una settimana. Ciò dipende anche dal numero di famiglie che desi-derano ricevere la «visita».

8. Come termina il Pellegrinaggio tra le famiglie?

L'armadietto viene riportato all'iniziatore (Coordinatore) e se c'è la guida del sacerdote può seguire in chiesa una preghiera di chiusura.

 

L'IMPEGNO DELLE FAMIGLIE DURANTE IL PELLEGRINAGGIO DI MARIA

Il Pellegrinaggio di Maria è una grande grazia che bisogna meritare. Senza numerose preghiere tale Pellegrinaggio non ha senso. Bisogna dunque prepararsi con opere e preghiere e ricevere i Santi Sacramenti.

Quanto migliore è la preparazione altrettanto più efficace sarà la «visita» della Madonna.

1. Preghiera per l'arrivo di Maria.

«O, Maria piena di grazia. Tu sei cordialmente la Benvenuta nella nostra casa.

Ti ringraziamo per questo grande amore.

Veni dolce Madre; sii Tu la Regina della nostra famiglia. Parla al nostro cuore e chiedi per noi al Redentore Luce e Forza, Grazia e Pace.

Noi desideriamo rimanere con Te, lodarti, imi-tarti, consacrarti la nostra vita: tutto ciò che siamo e che abbiamo ti appartiene perché così vogliamo ora e sempre».

Si aggiunge alla fine una lode:

«Sia lodato nell'Eternità Gesù Cristo per mezzo di Maria, Amen».

Oppure si dedichi un canto a Maria.

La preghiera di Fatima: O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, spe-cialmente le più bisognose della tua misericordia.

2. Preghiera di addio:

«O cara Madre Maria, Regina della nostra casa, la Tua immagine visiterà un'altra famiglia, per raffor-zare, con questo pellegrinaggio, il santo vincolo tra le famiglie, che è l'autentico amore verso il prossimo, e per riunire tutti in Cristo mediante il Santo Rosario. Prega perché lo Spirito Santo sia presente tra noi e Dio venga glorificato e Tu venga onorata. Tu ci vedi e ci proteggi, come bambini che accogli nel Tuo Cuore materno. Noi vogliamo rimanere con Te e non allontanarci mai dal rifugio del Tuo Cuore.

Rimani Tu presso di noi e non permettere che ci allontaniamo da Te; questa è la nostra intima preghie-ra in questa ora di congedo.

Accetta anche la nostra promessa di essere fedeli al Santo Rosario quotidiano e di fare la Santa Comunione riparatrice ad ogni primo sabato del mese come segno del nostro particolare amore per il Tuo Figlio Gesù.

Sotto la Tua celeste protezione, la nostra famiglia diventi un piccolo regno del Tuo Cuore Immacolato. Ed ora, Madre Maria, benedici ancora una volta noi che ci troviamo davanti alla Tua immagine. Aumenta in noi la Fede, rinforza in noi la fiducia nella misericordia di Dio, ravviva la speranza nei beni eterni, e accendi in noi il fuoco dell'amore di Dio! Amen».

Accompagnate ora la piccola statua fino alla prossima famiglia, ringraziando per le Grazie rice-vute e alimentate nel cuore il desiderio che la Madonna resti con voi. E' presente con noi, in modo particolare e misterioso quando preghiamo il Santo Rosario.

 

La Madonna di Fatima desidera:

1. che noi dedichiamo ogni primo sabato del mese al suo Cuore Immacolato con Rosario e Comunione riparatrice.

2. che noi ci consacriamo al suo Cuore Immacolato.

La promessa della Madonna:

Io prometto la mia protezione nell'ora della morte a tutti quelli che mi dedicheranno di seguito i primi 5 sabati del mese con:

1. la Confessione

2. la Comunione riparatrice

3. il Santo Rosario

4. un quarto d'ora di meditazione sui «Misteri» del Santo Rosario e per riparazione dei peccati.

 

Atto di consacrazione della famiglia

Vieni o Maria, e degnati di abitare in questa casa che a Te consacriamo. Ti accogliamo con cuore di figli, indegni ma desiderosi di essere sempre Tuoi in vita, in morte e nell'eternità. In questa casa sii Madre, Maestra e Regina. Dispensa a ciascuno di noi le grazie spirituali e materiali; specialmente accresci la fede, la speranza, la carità verso il prossimo. Suscita tra i nostri cari sante vocazioni. Portaci Gesù Cristo, Via Verità e Vita. Allontana per sempre il peccato e ogni male. Sii sempre con noi, nelle gioie e nelle pene; e soprattut-to fa' che un giorno tutti i membri di questa famiglia si ritrovino con Te uniti in Paradiso. Amen.

Atto di consacrazione personale scritto da Suor Lucia

«Affidata alla protezione del Tuo Cuore Immacolato, Vergine e Madre, a Te mi consacro e, per mezzo Tuo, al Signore, con le Tue stesse parole: Eccomi sono la serva del Signore, avvenga di me secondo la sua parola, il suo desiderio e la sua glo-ria!».

Incoraggiamento ed esortazione di Paolo VI

«Esortiamo tutti i figli della Chiesa a rinnovare la propria consacrazione al Cuore Immacolato della Madre della Chiesa, e a vivere questo nobilissimo atto di culto con una vita sempre più conforme alla Divina Volontà, in uno spirito di filiale servizio e di devota imitazione della loro celeste Regina». (Fatima, 13 maggio 1967)

 

La Famiglia che ha ricevuto la visita della Madonna, si consacri a Lei, perché Essa possa libe-ramente disporre della sua esistenza. Deve pregare di più, amare di più Gesù Eucaristico, recitare ogni giorno il Santo Rosario.

Sia fedele al Papa e alla Chiesa a Lui unita, con la totale ubbidienza, propagando i suoi insegnamen-ti, difendendolo da ogni attacco.

Osservi i comandamenti di Dio, adempiendo con generosità e amore i doveri del proprio stato, attuando quanto Gesù ha insegnato per essere a tutti di buon esempio.

In modo particolare dia esempio di purezza, di sobrietà e di modestia nella moda, nelle letture, negli spettacoli, in tutta la sua vita famigliare, cer-cando di arrestare attorno a sé il dilagare del fango.

 

«DOVE DUE O TRE SONO UNITI NEL MIO NOME IO SONO IN MEZZO A LORO»

Ha detto Gesù

Nei tempi a venire non ci sarà che un mezzo per non vacillare, cioè inginocchiarsi e pregare. (Fulton Sheen).

 

PREGHIERE DEL MATTINO

Segno della Croce

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Ti adoro, mio Dio, e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio per avermi creato, fatto cristiano e con-servato in questa notte. Ti offro le azioni della gior-nata: fa' che siano tutte secondo la Tua santa volon-tà e per la maggior Tua gloria. Preservami dal pec-cato e da ogni male. La Tua grazia sia sempre con tutti i miei cari. Amen.

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volon-tà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non c'indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con Te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del Tuo seno Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era in principio, ora, e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

lo credo in Dio, Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; disce-se all'inferno; il terzo giorno risuscitò da morte; sali al cielo; siede alla destra di Dio, Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la Santa Chiesa cattolica, la comunio-ne dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezio-ne della carne, la vita eterna. Amen.

Salve, o Regina, madre di misericordia; vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A Te ricorriamo, noi esuli figli di Eva; a Te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi Tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del Tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen.

L'eterno riposo, dona loro, o Signore, e splen-da ad essi la luce perpetua, riposino in pace. Amen.

Atto di fede Mio Dio, perché sei verità infallibile, credo fer-mamente tutto quello che Tu hai rivelato e la santa Chiesa ci propone a credere. Ed espressamente credo in Te, unico vero Dio in tre Persone uguali e distinte Padre, Figlio e Spirito Santo. E credo in Gesù Cristo, Figlio di Dio, incarnato e morto per noi, il quale darà a ciascuno, secondo i meriti, il pre-mio o la pena eterna. Conforme a questa fede voglio sempre vivere. Signore, accresci la mia fede.

Atto di speranza Mio Dio, spero dalla Tua bontà, per le Tue pro-messe e per i meriti di Gesù Cristo, nostro Salvatore, la vita eterna e le grazie necessarie per meritarla con le buone opere, che io debbo e voglio fare. Signore, che io possa goderti in eterno.

Atto di carità Mio Dio, ti amo con tutto il cuore sopra ogni cosa, perché sei bene infinito e nostra eterna felici-tà; e per amor Tuo, amo il prossimo come me stesso e perdono le offese ricevute. Signore, che io ti ami sempre di più.

Atto di dolore Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi castighi, e molto più perché ho offeso Te, infinita-mente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo col Tuo santo aiuto di non offender-ti mai più e di fuggire le occasioni prossime di pec-cato. Signore, misericordia, perdonami.

Offriamo a Dio la nostra giornata -di lavoro e di studio-, e manteniamoci alla sua presenza, sem-pre pronti a fare la sua volontà.

 

PREGHIERE DELLA SERA

Segno della croce

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Padre nostro...

Ave, o Maria...

Gloria al Padre...

Angelo di Dio...

L'eterno riposo...

 

Esame di coscienza sopra le colpe commesse durante il giorno

 

Atto di dolore Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi castighi, e molto più perché ho offeso Te, infinita-mente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo col Tuo santo aiuto di non offender-ti mai più e di fuggire le occasioni prossime di pec-cato. Signore, misericordia, perdonami.

Gesù, Giuseppe, Maria, vi dono il cuore e l'ani-ma mia.

Gesù, Giuseppe, Maria, assistetemi nell'ultima agonia.

Gesù, Giuseppe, Maria, riposi in pace con voi l'anima mia.

Veglia su di noi, o Signore, mentre dormiamo. Desideriamo infatti che questo riposo sia unito a quel sonno che ti ristorò nella Tua vita mortale, affinché, santificato dalle Tue stesse intenzioni, lo possiamo offrire alla gloria del Padre: «Nelle Tue mani, o Signore, raccomando l'anima mia» (Sal. 30,6).

La benedizione di Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo, discenda su di noi e rimanga sempre. Amen.

 

IL SANTO ROSARIO

"II Rosario è la mia preghiera prediletta", così ci ha detto Giovanni Paolo II.

Papa Giovanni XXIII recitava il Rosario intero, di tre corone, da Papa!

Il Rosario è un esercizio di pietà, è una preghie-ra rivolta principalmente a onorare la Vergine Maria, Madre del Signore, e, attraverso Lei, a dare lode a Dio che, nella sua infinita misericordia, ci ha salva-ti mediante l'opera di suo Figlio fatto uomo.

E' preghiera completa perché impegna tutto il nostro essere: i sensi, con la recitazione delle for-mule; l'immaginazione e la memoria, con il ricordo della vita e degli insegnamenti di Cristo; la volontà, che è spinta a imitare gli esempi di Gesù e della Vergine Maria.

Ma il Rosario è anche preghiera semplice, che si adatta a ogni situazione, a ogni anima; non richiede una preparazione specifica; una particolare cultura; tuttavia anche chi è istruito trova profondità di dot-trina e abbondante soggetto di meditazione. Soprattutto, il Rosario è bello perché è preghie-ra evangelica: sia per i misteri che vengono medita-ti e sia per le preghiere che nel Rosario vengono ripetute.

Il Rosario è la preghiera che piace di più alla Madonna. A Lourdes Ella comparve col Rosario al braccio e si uni alla recita fatta da Bernadette.

Ai piccoli veggenti di Fatima raccomandò di recitarlo sempre per i poveri peccatori.

Il Rosario è un ripensare alla storia della Redenzione, a quello che Gesù ha fatto per noi; è un dolce colloquio con la Madre celeste per dirle che le vogliamo bene.

Recitiamolo sovente, portiamo sempre con noi la corona, teniamola cara, prendiamola in mano nei momenti di urgenti necessità.

E' l'arma più sicura per vincere le tentazioni, è una preghiera potente per ottenere da Dio la conver-sione dei peccatori, la pace nelle famiglie, nel mondo, il trionfo della Chiesa.

 

Inizio

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, spe-cialmente le più bisognose della tua misericordia.

Lodato sempre sia, il santissimo nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria.

L'eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua, riposino in pace. Amen.

Salve, o Regina, madre di misericordia; vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A Te ricorriamo, noi esuli figli di Eva; a Te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi Tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del Tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

 

MISTERI GAUDIOSI (lunedì, sabato)

1° Mistero - L'Annunciazione dell'Angelo a Maria Vergine.

«L'Angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea chiamata Nazareth, a una vergine (di nome Maria). L'Angelo, entrando da lei, disse: "Ti saluto, piena di grazia; il Signore è con te... Darai alla luce un figlio, cui porrai nome Gesù"». (Lc. 1, 26-28, 31) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

2° Mistero - La visita di Maria Vergine a Santa Elisabetta.

«Maria si pose in viaggio, e andò in fretta in una regione montuosa, in una città della Giudea. Entrata in casa di Zaccaria, salutò Elisabetta, che appena udì il saluto di Maria "fu piena di Spirito Santo"». (Lc. 1, 39-40) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

3° Mistero - La nascita di Gesù Cristo nella Grotta di Betlemme.

«Giuseppe e Maria salirono da Nazareth a Betlemme e "mentre erano là, Maria diede alla luce il figlio suo primogenito; lo avvolse in fasce e lo adagiò in una mangiatoia"». (Lc. 2, 6-7) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

4° Mistero - La presentazione di Gesù Bambino al Tempio.

«Portarono Gesù a Gerusalemme per presentarlo al Signore, secondo ciò che è scritto nella legge del Signore: "Ogni maschio primogenito sarà consacrato al Signore"». (Lc. 2, 22-23) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo... Salve Regina...

 

5° Mistero - Il Ritrovamento di Gesù fra i dottori del Tempio.

«Il fanciullo Gesù rimase in Gerusalemme, senza che i suoi genitori se ne accorgessero. E avvenne che lo trovarono tre giorni dopo, nel Tempio, seduto in mezzo ai dottori della Legge e intento ad ascoltarli e interrogarli». (Lc. 2, 43-46)

 

MISTERI DELLA LUCE (giovedì)

1 ° Mistero - Il Battesimo di Gesù nel Giordano.

«In quei giorni Gesù venne da Nazareth di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E, uscendo dall'acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito discendere su di Lui come una colomba. E si sentì una voce dal cielo: "Tu sei il Figlio mio prediletto, in Te mi sono compiaciuto"». (Mc. 1, 9-11) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

2° Mistero - Le Nozze di Cana.

«Nel frattempo venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: "Non hanno più vino". E Gesù rispose: "Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora". La madre dice ai servi: "Fate quello che vi dirà"». (Gv. 2, 3-5) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

3° Mistero - L'Annuncio dei Regno di Dio.

«Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il Vangelo di Dio e diceva: "Il tempo è compiuto e il Regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo"». (Mc. 1, 14-15) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

4° Mistero - La Trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor.

«Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. E, mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candi-da e sfolgorante..., una nube li avvolse e dalla nube uscì una voce che diceva: "Questi è il Figlio mio, l'eletto; ascoltatelo"». (Lc. 9, 28-29. 34-35) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

5° Mistero - L'Istituzione dell'Eucarestia.

«Gesù, poi, preso un pane, rese grazie, lo spez-zò e lo diede loro dicendo: "Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me"». (Lc. 22,19) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo... Salve Regina...

 

MISTERI DOLOROSI (martedì e venerdì)

1° Mistero - L'Agonia di Gesù Cristo nell'Orto degli ulivi.

«Gesù andò con i suoi discepoli in un luogo chiamato Getsemani e cominciò a provare tristezza e angoscia». (Mt. 26,36-37)

«Ed entrato in agonia, pregava più intensamente e il suo sudore divenne come gocce di sangue che scor-revano fino a terra». (Lc. 22, 43-44) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

2° Mistero - La flagellazione di Gesù Cristo alla colonna.

«Quelli ancor più gridavano: "Crocifiggilo!" Allora Pilato, volendo accontentare il popolo, liberò Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo con-segnò perché fosse crocifisso». (Mt. 15, 13-15) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

3° Mistero - La coronazione di spine.

«I soldati lo condussero nell'atrio del Pretorio. Lo rivestirono di porpora e, intrecciata una corona di spine, gliela conficcarono sul capo. Si misero poi a salutarlo: "Salve, o re dei Giudei!"». (Mc. 15, 16-18) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

4° Mistero - Il viaggio al Calvario di Gesù carico della croce.

«Presero dunque Gesù e lo condussero via. Ed Egli, portando la croce, usci verso il luogo chiamato Calvario, in ebraico Golgota, dove lo crocifissero». (Giovi 19, 16-17) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

5° Mistero - La Crocifissione e Morte di Gesù Cristo.

«Quando fu mezzogiorno, si fece buio su tutta la terra, fino alle quindici». (Mc. 15,33)

«Gesù gridando a gran voce disse: "Padre, nelle Tue mani affido il mio spirito". Detto questo, spirò». (Lc. 23,46) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo... Salve Regina...

 

MISTERI GLORIOSI (mercoledì, domenica)

1° Mistero- La Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo.

«L'Angelo disse alle donne: "Non temete! Voi cercate Gesù Nazzareno, il crocifisso.

E' risorto: non è qui. Ecco il luogo dove lo ave-vano deposto"». (Mc. 16,6) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

2° Mistero - L'ascensione di Gesù Cristo al Cielo.

Il Signore Gesù, dopo aver loro parlato» (Mt. 15,19), «alzate le mani al cielo, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e si sollevò su nel cielo» (Lc. 24, 50-51), ove siede alla destra del Padre (Credo...). Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

3° Mistero - La discesa dello Spirito Santo sopra, Maria Vergine e gli Apostoli.

«Al compiersi dei giorni della Pentecoste, tutti i discepoli erano riuniti nello stesso luogo. E appar-vero loro lingue come di fuoco, che si spartivano, posandosi ognuna su ciascuno di essi. E tutti furono ripieni di Spirito Santo». (Atti 2,1.3-4) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

4° Mistero - L'Assunzione di Maria Vergine in Cielo.

«Maria è stata assunta in cielo: si rallegrino le schiere degli Angeli». (Liturgia) «Tutta splendente entra la figlia del Re; il suo vestito è intessuto d'oro». (Salmo 44,14) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo...

 

5° Mistero - L'Incoronazione di Maria Vergine e la gloria degli Angeli e dei Santi.

«Un grandioso segno apparve nel cielo: una donna ammantata di sole, sotto i suoi piedi si trova la luna e sul capo ha una corona di dodici stelle». (Apoc. 12,1) Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre, O Gesù..., Lodato sempre sia..., l'Eterno riposo... Salve Regina...

LITANIE LAURETANE

Signore, pietà Signore pietà

Cristo, pietà Cristo pietà

Signore, pietà Signore pietà

Cristo, ascoltaci Cristo ascoltaci

Cristo, esaudiscici Cristo esaudiscici

Padre del Cielo, che sei Dio abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del Mondo, che sei Dio abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Santa Maria prega per noi

Santa Madre di Dio prega per noi

Santa Vergine delle vergini prega per noi

Madre di Cristo prega per noi

Madre della Chiesa prega per noi

Madre della divina grazia prega per noi

Madre purissima prega per noi

Madre castissima prega per noi

Madre sempre vergine prega per noi

Madre immacolata prega per noi

Madre degna d'amore prega per noi

Madre ammirabile prega per noi

Madre del buon consiglio prega per noi

Madre del Creatore prega per noi

Madre del Salvatore prega per noi

Madre di Misericordia prega per noi

Vergine prudentissima prega per noi

Vergine degna di onore prega per noi

Vergine degna di lode prega per noi

Vergine potente prega per noi

Vergine clemente prega per noi

Vergine fedele prega per noi

Specchio della santità divina prega per noi

Sede della sapienza prega per noi

Causa della nostra letizia prega per noi

Tempio dello Spirito Santo prega per noi

Tabernacolo dell'eterna gloria prega per noi

Dimora tutta consacrata a Dio prega per noi

Rosa mistica prega per noi

Torre di Davide prega per noi

Torre d'avorio prega per noi

Casa d'oro prega per noi

Arca dell'alleanza prega per noi

Porta del cielo prega per noi

Stella del mattino prega per noi

Salute degli infermi prega per noi

Rifugio dei peccatori prega per noi

Consolatrice degli afflitti prega per noi

Aiuto dei cristiani prega per noi

Regina degli Angeli prega per noi

Regina dei Patriarchi prega per noi

Regina dei Profeti prega per noi

Regina degli Apostoli prega per noi

Regina dei Martiri prega per noi

Regina dei veri cristiani prega per noi

Regina dei Vergini prega per noi

Regina di tutti i Santi prega per noi

Regina concepita senza peccato originale prega per noi

Regina assunta in cielo prega per noi

Regina del Santo Rosario prega per noi

Regina della pace prega per noi

Regina della famiglia prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo perdonaci, Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo esaudiscici, Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi.

P. Prega per noi, Santa Madre di Dio.

A. E saremo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO - O Dio, il tuo unico Figlio Gesù Cristo ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

 

Le quattordici stazioni della VIA CRUCIS

Medita e contempla - Ascolta Gesù - Parla a Gesù

I Gesù condannato a morte.

Il Gesù caricato della croce.

III Gesù cade sotto la croce la prima volta.

IV Gesù incontra la sua SS. Madre.

V Il Cireneo costretto dai Giudei a portare la croce.

VI La Veronica asciuga il volto di Gesù.

VII Gesù cade per la seconda volta sotto la croce.

VIII Gesù consola le donne di Gerusalemme.

IX Gesù cade la terza volta sotto la croce.

X Gesù spogliato ed abbeverato di fiele.

XI Gesù inchiodato sulla croce.

XII La morte di Gesù in croce e avvolto nella sindone.

XIII Gesù deposto dalla croce.

XIV Gesù deposto nel Santo Sepolcro.

Preghiamo: Volgi lo sguardo, ti supplichiamo Signore, sopra questa Tua famiglia, per la quale nostro Signore Gesù Cristo, non esitò a darsi nelle mani dei carne-fici e a soffrire il supplizio della Croce, il quale vive e regna con Te nei secoli dei secoli. Amen.

 

PREGHIERE VARIE

L'Angelo del Signore (Angelus Domini)

L'Angelo del Signore portò l'annuncio a Maria.

Ed Ella concepì per opera dello Spirito Santo.

- Ave, o Maria...

Ecco la serva del Signore.

Sia fatto a me secondo la tua parola.

- Ave o Maria...

E il verbo si è fatto carne.

E abitò fra noi. - Ave o Maria...

Prega per noi, santa Madre di Dio. Perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo. Preghiamo. Infondi, o Signore, nelle nostre anime la Tua grazia: e poiché con l'annuncio dell'an-gelo abbiamo conosciuto la incarnazione di Cristo, Tuo Figlio, concedi che per la sua passione e la sua croce giungiamo alla gloria della resurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre... (Tre Volte)

 

Regina del Cielo (Regina Coeli)

(durante il tempo pasquale)

Regina del Cielo, rallegrati, alleluia.

Perché Tuo Figlio è risorto, allelulia.

è risorto come aveva predetto, alleluia.

Prega per noi il Signore, alleluia.

Godi e rallegrati, Vergine Maria, alleluia.

Perché il Signore è veramente risorto, alleluia.

Preghiamo. O Dio, che con la Risurrezione del Tuo Figlio e Signore nostro Gesù Cristo, ti sei degnato di rallegrare il mondo: concedi che per l'intercessione della Vergine Maria, sua Madre, otteniamo i gaudi della vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Gloria al Padre... (tre volte)

 

In riparazione delle bestemmie.

Dio sia benedetto

Dio sia benedetto.

Benedetto il suo santo Nome.

Benedetto Gesù Cristo, vero Dio e vero Uomo.

Benedetto il Nome di Gesù.

Benedetto il suo sacratissimo Cuore.

Benedetto il suo preziosissimo Sangue.

Benedetto Gesù nel SS. Sacramento dell'altare.

Benedetto lo Spirito Santo Paraclito.

Benedetta la gran madre di Dio, Maria Santissima.

Benedetta la sua santa e immacolata Concezione.

Benedetta la sua gloriosa Assunzione.

Benedetto il Nome di Maria, Vergine e Madre.

Benedetto S. Giuseppe, suo castissimo Sposo.

Benedetto Dio nei suoi Angeli e nei suoi Santi.

 

Comunione spirituale

Gesù mio, credo che sei realmente presente nel Santissimo Sacramento. Ti amo sopra ogni cosa e ti desidero nell'anima mia. Poiché ora non posso rice-verti sacramentalmente, vieni almeno spiritualmen-te nel mio cuore...

Come già venuto, io ti abbraccio e mi unisco a Te; non permettere che abbia mai a separarmi da Te. (Breve pausa)

 

Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo in sconto dei miei peccati, in suffra-gio delle anime sante del Purgatorio e per i bisogni della Santa Chiesa.

 

Preghiere dopo la Santa Comunione

A Gesù Crocifisso

Eccomi, o mio amato buon Gesù, che alla Tua santissima presenza prostrato, ti prego col fervore più vivo di stampare nel mio cuore sentimenti di fede, di speranza, di carità, di dolore dei miei pec-cati e di proponimento di non più offenderti, mentre io con tutto l'amore e la compassione vado conside-rando le Tue cinque piaghe, meditando ciò che disse di Te, o Gesù mio, il santo profeta Davide: «Hanno trapassato le mie mani e i miei piedi, hanno contato tutte le mie ossa».

 

Anima di Cristo

Anima di Cristo, santificami.

Corpo di Cristo, salvami,

Sangue di Cristo, inebriami.

Acqua del costato di Cristo, lavami.

Passione di Cristo, confortami.

O buon Gesù, esaudiscimi.

Nelle tue Piaghe, nascondimi.

Dal maligno nemicio, difendimi.

Non permettre che io mi separi da Te.

Nell'ora della mia morte, chiamami.

Fa' che io venga a Te, per lodarti con i Tuoi Santi. Amen.

 

Preghiera per i defunti Salmo 129 (De Profundis)

1. Dal profondo grido a Te, o Signore: Ascolta la mia voce!

2. Le Tue orecchie siano attente alla voce della mia preghiera.

3. Se Tu guardi le colpe, o Signore chi resisterà?

4. Ma presso di Te è il perdono perché Tu sia temuto.

5. Spero nel Signore, spera l'anima mia, e aspetto sulla sua parola.

6. L'anima mia aspetta il Signore più che le sentinelle il mattino.

7. Sì, presso il Signore è l'amore, e grande è il riscatto.

8..Egli riscatta Israele da tutte le sue colpe.

9. L'eterno riposo donagli (donale), o Signore.

10. E splenda a lui (lei) la luce perpetua.

 

Preghiera per chiedere a Dio una buona morte

O Dio di bontà, Padre delle misericordie e Dio di ogni consolazione, Tu vuoi che nessuno perisca di quelli che credono e sperano in Te: abbi pietà di me nella mia ultima ora. La mia morte sia un passaggio da questo mondo a Te, Padre che mi hai creato, Figlio che mi hai redento, Spirito che mi hai santifi-cato. Concedimi, o Trinità santissima, il riposo eter-no nel Tuo infinito amore. Amen.

Vergine Maria, Madre di Dio e madre mia, rac-comandami al Tuo figlio Gesù nel momento della mia morte.

San Giuseppe, patrono dei morenti, io mi affido alla tua protezione: tu che sei morto dolcemente tra Gesù e Maria assistimi nell'ultima ora.

 

NORME FONDAMENTALI DI VITA CRISTIANA

che i genitori devono conoscere, sforzarsi di vivere e far vivere ai propri figli, ammaestran-doli con l'esempio e la parola.

I dieci comandamenti di Dio, o Decalogo Io sono il Signore Dio tuo:

1. Non avrai altro Dio fuori di me.

2. Non nominare il nome di Dio invano.

3. Ricordati di santificare le feste.

4. Onora il padre e la madre.

5. Non uccidere.

6. Non commettere atti impuri.

7. Non rubare.

8. Non dire falsa testimonianza.

9. Non desiderare la donna d'altri.

10. Non desiderare la roba d'altri.

 

I due comandamenti della carità

1. Amerai il Signore tuo Dio, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente.

2. Amerai il tuo prossimo come te stesso.

 

Le beatitudini evangeliche

1. Beati i poveri in spirito, perché di essi è il Regno dei cieli.

2. Beati i mansueti, perché possiederanno la terra.

3. Beati coloro che piangono, perché saranno con-solati.

4. Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati.

5. Beati i misericordiosi, perché otterranno mise-ricordia.

6. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.

7. Beati gli operatori di pace, perché saranno chia-mati figli di Dio.

8. Beati i perseguitati a causa della giustizia, per-ché di essi è il Regno dei cieli.

 

Le sette opere di misericordia corporale

1. Dar da mangiare agli affamati - 2. Dar da bere agli assetati - 3. Vestire gli ignudi - 4. Alloggiare i pelle-grini - 5. Visitare gli infermi - 6. Visitare i carcerati - 7. Seppellire i morti.

 

Le sette opere di misericordia spirituale

l. Consigliare i dubbiosi - 2. Insegnare agli ignoran-ti - 3. Ammonire i peccatori. - 4. Consolare gli afflit-ti - 5. Perdonare le offese - 6. Sopportare paziente-mente le persone moleste - 7. Pregare Dio per i vivi e per i morti.

 

I sette vizi capitali

1. Superbia - 2. Avarizia - 3. Lussuria - 4. Ira - 5. Gola - 6. Invidia - 7. Accidia.

 

VERITA' PRINCIPALI DELLA FEDE CRISTIANA

I due misteri principali della fede

1. Unità e Trinità di Dio.

2. Incarnazione, Passione; Morte e Risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo.

 

I sette Sacramenti

1. Battesimo - 2. Cresima - 3. Eucarestia - 4. Penitenza - 5. Unzione dei malati - 6. Ordine - 7. Matrimonio.

 

I sette doni dello Spirito Santo

1. Sapienza - 2. Intelletto - 3. Consiglio - 4. Fortezza - 5. Scienza - 6. Pietà - 7. Timor di Dio.

 

Le tre virtù teologali

1. Fede - 2. Speranza - 3. Carità.

 

Le quattro virtù cardinali

1. Prudenza - 2. Giustizia - 3. Fortezza - 4. Temperanza.

 

l quattro novissimi

1. Morte - 2. Giudizio - 3. Inferno - 4. Paradiso.

 

LE SUORE OBLATE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

Chi sono?

Cristo per mezzo del Cuore Immacolato di sua Madre chiama delle giovani

perché siano «oblate» cioè vite «offerte»

alla propria e altrui santificazione per diffondere il messaggio di Fatima che è «preghiera e penitenza»

per la conversione dei peccatori in un momento grave pieno di incertezze e di speranze per la storia dell'umanità!

Esse servono la Chiesa

con una intensa vita contemplativa e fanno di essa un centro di grazia che riversi sui fratelli le ricchezze che attingono dal Cuore Immacolato di Maria.

Cosa fanno?

Pregano ogni giorno:

Liturgia delle Ore - Adorazione Eucaristica ripara-trice - Rosario meditato.

Diffondono il Messaggio di Fatima; la devozione e la consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Evangelizzano attraverso: Catechismo - Incontri Spirituali - Annuncio della Parola di Dio - Buona Stampa.

Curano e diffondono la Rivista "II Cuore della Madre".

 

SUORE OBLATE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA 00166 ROMA -Via Boccea, 1180 Tel. e fax 06.6159.7311