ROSARIO MEDITATO DELLA COMPAGNIA RIPARATRICE DI MARIA SS

 MISTERI GAUDIOSI

I° MISTERO: ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE A MARIA

Dal Vangelo secondo Luca (1, 26-35. 38)

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata, Nazaret, a una ver-gine, sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.

Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te ». A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. L'angelo le disse: « Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine ».

Allora Maria disse all'angelo: « Come è possibile? Non conosco uomo ». Le rispose l'angelo «Lo Spirito santo scenderà su di te, su te sten-derà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio... ». Allora Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto ». E l'angelo partì da lei. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

II° MISTERO: VISITA DI MARIA A S. ELISABETTA

Dal Vangelo secondo Luca (1, 39-48)

Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una Bitta di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bam-bino le sussultò nel grembo.

Elisabetta fu piena di Spirito santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e bene-detto il frutto del tuo grembo ! A che cosa debbo che la madre del mio Signore venga a me ? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell'adem-pimento delle parole del Signore ».

Allora Maria disse: « L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio mio salvato-re, perché ha guardato l'umiltà della sua serva ». Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

III° MISTERO: LA NASCITA DI GESù

Dal Vangelo secondo Luca (2, 1. 3-14)

Un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. Anche Giuseppe, che era della casa e della fa-miglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea e alla città di Davide, chiamata Betlemme, per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta.

Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo.

C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma l'an-gelo disse loro: «Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia ». Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

IV° MISTERO: PRESENTAZIONE DI GESù AL TEMPIO

Dal Vangelo secondo Luca (2, 25-36. 38)

Quando venne il tempo della loro purifica-zione secondo la legge di Mosè, Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per of-frirlo al Signore, come è scritto nella Legge del Signore.

Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d'Israele; lo Spirito santo che era sopra di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima vedere il Messia del Signore. Mosso dunque dallo Spi-rito, si reca al tempio: e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge, lo prese tra le braccia e benedisse Dio « Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola; perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele ».

Il padre e la madre di Gesù si stupirono delle cose che si dicevano di lui. Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: «Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima ». Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

V° MISTERO: MARIA RITROVA GESù NEL TEMPIO

Dal Vangelo secondo Luca (2, 41-51)

I genitori di Gesù si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l'usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo ri-mase a Gerusalemme, senza che i suoi genitori se ne accorgessero. Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non aven-dolo trovato, tornarono in cerca di lui a Geru-salemme.

Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, se-duto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava ed interrogava. E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse : «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre ed io, angosciati, ti cercavamo ». Ed egli rispose: «Perché mi cercavate? non sape-vate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio? ». Ma essi non compresero le sue parole. Partì dunque con loro e torna a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

MISTERI DOLOROSI

I° MISTERO: ALL'INIZIO DELLA PASSIONE GESù SI AFFIDA ALLA VOLONTà DEL PADRE

Dal Vangelo secondo Luca (22, 39-46)

Uscito, Gesù se ne andò, come al solito, al monte degli Ulivi; anche i discepoli lo seguirono. Giunto sul luogo, disse loro: « Pregate, per non entrare in tentazione ». Poi si allontanò da loro quasi un tiro di sasso e inginocchiatosi, pregava « Padre, se vuoi, allontana da me questo calice; tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà ».

Gli apparve allora un angelo dal cielo a con-fortarlo. In preda all'angoscia pregava più insi-stentemente; e il suo sudore diventò come gocce di sangue che cadevano a terra. Poi, rialzatosi dalla preghiera, andò dai discepoli e li trovò che dormivano per la tristezza. E disse loro: « Pes-ché dormite ? Alzatevi e pregate, per non entrare in tentazione ». Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

II° MISTERO: FLAGELLAZIONE DI GESU'

Dal Vangelo secondo Matteo (27, 24-26)

Pilato, visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, prese dell'acqua, si lavò le mani davanti alla folla: « Non sono responsabile, disse, di questo sangue; vedetevela voi! ». E tutto il popolo rispose: «Il suo sangue ricada sopra di noi e sopra i nostri figli ». Allora rilasciò loro Barabba e fece flagellare Gesù. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

III° MISTERO: GESU' CORONATO DI SPINE E CON-DANNATO ALLA CROCIFISSIONE

Dal Vangelo secondo Giovanni (19,1-7.16)

Allora Pilato fece prendere Gesù e lo fece flagellare. E i soldati, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo e gli misero addosso un mantello di porpora; quindi gli venivano davanti e dicevano: «Salve, re dei Giudei!». E gli davano schiaffi.

Pilato intanto uscì di nuovo e disse loro «Ecco, io ve lo conduco fuori perché sappiate che non trovo in lui nessuna colpa ». Allora Gesù uscì, portando la corona di spine e il mantello di porpora. E Pilato disse: « Ecco l'uomo! ». Al vederlo i sommi sacerdoti e le guardie gridarono: «Crocifiggilo, crocifiggilo! ». Disse loro Pilato « Prendetelo voi e crocifiggetelo; io non trovo in lui nessuna colpa ». Gli risposero i Giudei « Noi abbiamo una legge e secondo questa legge deve morire, perché si è fatto Figlio di Dio ». Allora lo consegnò loro perché fosse cro-cifisso. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

IV° MISTERO: GESù CARICATO DELLA CROCE

Dal Vangelo secondo Luca (23, 26-32)

Mentre lo conducevano via, presero un certo Simone di Cirene che veniva dalla campagna e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesù. Seguiva Gesù una gran folla di popolo e di donne che si battevano il petto e facevano la-menti su di lui. Ma Gesù, voltandosi verso le donne, disse: « Figlie di Gerusalemme, non pian-gete su di me, ma piangete su voi stesse e sui vostri figli. Ecco, verranno giorni nei quali si dirà: Beate le sterili e i grembi che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato. Allora cominceranno a dire ai monti: Cadete su di noi! E ai colli: Copriteci! Perché se trattano così il legno verde, che avverrà del legno secco? ». Venivano condotti insieme con lui anche due malfattori per essere giustiziati. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

V° MISTERO: GESU' MUORE IN CROCE E CI LASCIA MARIA PER MADRE

Dal Vangelo secondo Giovanni (19, 25-30)

Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Cleofa e Maria di Magdala. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio! ». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre! ». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa.

Dopo questo, Gesù, sapendo che ogni cosa era stata ormai compiuta, disse per adempiere la Scrittura : « Ho sete ». Vi era lì un vaso pieno di aceto; posero perciò una spugna imbevuta di aceto in cima ad una canna e gliela accostarono alla bocca. E dopo aver ricevuto l'aceto, Gesù disse: « Tutto è compiuto 1 ». E, chinato il capo, spirò. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

MISTERI GLORIOSI

I° MISTERO: GESU' RISORGE DALLA MORTE

Dal Vangelo secondo Luca (24,1-12)

E primo giorno dopo il sabato, di buon mat-tino, (le donne) si recano alla tomba, portando con sé gli aromi che avevano preparato. Trova-rono la pietra rotolata via dal sepolcro; ma, entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù.

Mentre erano incerte, ecco due uomini appa-rire vicino a loro in vesti sfolgoranti. Essendo le donne impaurite e avendo chinato il volto a terra, essi dissero loro: « Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risusci-tato.

Ed esse si ricordarono delle sue parole e tor-nate dal sepolcro, annunziarono tutto questo agli Undici e a tutti gli altri. Erano Maria di Magdala, Giovanna e Maria di Giacomo. Anche le altre che erano insieme lo raccontarono agli apostoli. Quelle parole parvero loro come un vaneggia-mento e non credettero ad esse.

Pietro tuttavia corse al sepolcro e chinandosi vide solo le bende. E tornò a casa pieno di stu-pore per l'accaduto. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

II° MISTERO: GESù ASCENDE AL CIELO PARTECIPE DELLA POTENZA DEL PADRE

Dagli Atti degli Apostoli (1, 9-14)

Gesù fu elevato in alto sotto i loro occhi e nube lo sottrasse al loro sguardo. E poiché essi stavano fissando il cielo metre egli se ne andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: « Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù, che è stato tra di voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui l'avete visto an-dare in cielo ».

Allora tornarono a Gerusalemme. Tutti erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù, e con i fratelli di lui. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

III° MISTERO: LO SPIRITO SANTO DISCENDE SU-GLI APOSTOLI E SU MARIA MADRE DELLA CHIESA

Dagli Atti degli Apostoli (2,1-4)

Mentre il giorno della Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta, la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si divisero e posarono su ciascuno di loro ; ed essi furono tutti pieni di Spirito santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d'espri-mersi. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

IV°MISTERO: MARIA VIENE ASSUNTA IN CIELO

Dalla prima lettera ai Corinti (15,20-26)

Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà la risurrezione dai morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo. Ciascuno però nel suo ordine: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo; poi sarà la fine, quando egli consegnerà il regno a Dio padre, dopo aver ridotto al nulla ogni principato e ogni potestà e potenza. Bisogna infatti che egli regni finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suol piedi. L'ul-timo nemico ad essere annientato sarà la morte.

La prima creatura assunta accanto al Cristo è stata Maria sua Madre. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre...

V° MISTERO: MARIA REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA

Dall'Apocalisse di Giovanni (21,1-5)

Vidi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il cielo e la terra di prima erano scomparsi e il mare non c'era più. Vidi anche la città santa, la nuova Gerusalemme, scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo.

Udii allora una voce potente che usciva dal trono: «Ecco la dimora di Dio con gli uomini. Egli dimorerà tra di loro ed essi saranno suo popolo ed egli sarà il 'Dio-con-loro'. E tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la notte né lutto né lamento né affanno, perché le cose di prima sono passate ». ...Maria dal cielo intercede per noi. Padre nostro... 10 Ave, Maria ... Gloria al Padre... Salve Regina...

LITANIE LAURETANE

Scegliere, a piacere, una delle formule che presentiamo

Signore, pietà.

Cristo, pietà.

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

Padre celeste, Dio, abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del mondo, Dio, abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, abbi pietà di noi

Santa Trinità, un solo Dio, abbi pietà di noi

Santa Maria, prega per noi

Santa Madre di Dio, prega per noi

Santa Vergine tra le vergini, prega per noi

Madre di Cristo, prega per noi

Madre della divina grazia, prega per noi

Madre purissima, prega per noi

Madre castissima, prega per noi

Madre inviolata, prega per noi

Madre intemerata, prega per noi

Madre amabile, prega per noi

Madre ammirabile, prega per noi

Madre del buon consiglio, prega per noi

Madre del Creatore, prega per noi

Madre del Salvatore, prega per noi

Vergine prudentissima, prega per noi

Vergine degna di venerazione, prega per noi

Vergine degna di lode, prega per noi

Vergine potente, prega per noi

Vergine clemente, prega per noi

Vergine fedele, prega per noi

Specchio di giustizia, prega per noi

Sede della sapienza, prega per noi

Causa della nostra letizia, prega per noi

Vaso spirituale, prega per noi

Vaso degno d'onore, prega per noi

Vaso insigne di devozione, prega per noi

Rosa mistica          , prega per noi

Torre di Davide, prega per noi

Torre d'avorio, prega per noi

Casa d'oro, prega per noi

Arca dell'alleanza, prega per noi

Porta del cielo, prega per noi

Stella del mattino, prega per noi

Salute degli inferivi, prega per noi

Rifugio dei peccatori, prega per noi

Consolatrice degli afflitti, prega per noi

Aiuto dei cristiani, prega per noi

Regina degli angeli, prega per noi

Regina dei patriarchi, prega per noi

Regina dei profeti, prega per noi

Regina degli apostoli, prega per noi

Regina dei martiri, prega per noi

Regina dei confessori, prega per noi

Regina dei vergini, prega per noi

Regina di tutti i santi, prega per noi

Regina concepita senza macchia originale, prega per noi

Regina assunta in cielo, prega per noi

Regina del santissimo Rosario, prega per noi

Regina della pace, prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo. abbi pietà di noi.