IL ROSARIO PER LE VOCAZIONI

Questo semplice libretto è stato steso in rispo-sta ad insistenti richieste di diversi Amici del Seminario, che desideravano avere tra le mani uno strumento facilmente usabile per recita-re, soprattutto nel mese di maggio, la preghie-ra mariana del Rosario per le vocazioni.

Maria che è acclamata anche come Regina delle vocazioni,

Maria che è modello di ogni vita consacrata a Dio,

Maria che è esempio di un'esistenza vissuta nel fedele sì a Dio, può essere giustamente in-vocata perché, come già a Cana di Galilea, Ella si rivolga a Gesù ... ma per ottenere da Lui il miracolo di tante vocazioni sacerdotali, religiose e laiche. La Chiesa ha oggi una ne-cessità urgente di vocazioni consacrate che con la loro testimonianza dimostrino come la vita di ogni uomo rimane «acqua insignificante» se è staccata dal Signore, mentre diventa «vi-no buono ed eccellente» se è segnata da uno stretto rapporto con il Signore.

 

Per ogni Mistero viene proposto:

un breve testo biblico;

un'intenzione vocazionale;

una clausola da aggiungere dopo la pri-ma parte dell'Ave Maria, per chi inten-desse recitare il Rosario in questa forma.

In appendice sono state ritrascritte alcune in-vocazioni mariane da recitare informa lita-nica ed alcune preghiere a Maria.

 

MISTERI GAUDIOSI

PRIMO MISTERO GAUDIOSO:

"L'ANNUNCIAZIONE DELL'ANGELO A MARIA VERGINE"

«L'Angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea chiamata Nazaret a una Vergine, spo-sa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giu-seppe. La Vergine si chiamava MARIA. Entran-do da lei disse: "Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te!." ...Allora Maria disse: "Eccomi; sono la serva del Signore; avvenga di me quello che hai detto!- ». (Lc 1)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, perché quanti sono stati chia-mati dal Signore alle varie forme di vocazione con-sacrata trovino nel «sì» di Maria l'esempio per il loro generoso «sì» a Dio.

CLAUSOLA: ...che in te trova accoglienza.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

SECONDO MISTERO GAUDIOSO:

"LA VISITA DI MARIA A SANTA ELISABETTA"

«In quei giorni Maria si mise in viaggio, verso la montagna e raggiunse in fretta una città della Giu-dea. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò ELI-SABETTA. Appena Elisabetta ebbe udito il salu-to di Maria ... fu piena di Spirito Santo ed escla-mò a gran voce:

"Benedetta tra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!-...Allora Maria disse: "L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio mio Sal-vatore! "». (Lc 1)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché tutti i missionari sul suo esempio siano pronti e generosi nel portare Gesù ad ogni uomo: e perché la loro testimonianza del Vangelo susciti anche nelle giovani Chiese voca-zioni di speciale consacrazione per continuare l'an-nuncio di Gesù Redentore e Salvatore di tutti.

CLAUSOLA: ...che porta la gioia.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

 

TERZO MISTERO GAUDIOSO:

"LA NASCITA DI GESù NELLA GROTTA DI BETLEMME"

"Anche Giuseppe, che era della casa e della fa-miglia di Davide, dalla città di Nazaret in Galilea salì in Giudea alla città di Davide chiamata BE-TLEMME per farsi registrare insieme con Maria sua sposa che era incinta.

Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compi-rono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo FIGLIO primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo». (Lc 2)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché i nostri ragazzi, adole-scenti e giovani siano un terreno disponibile ad accogliere Gesù e il suo Vangelo, come criterio della propria vita.

CLAUSOLA: ...che in te si è fatto uomo.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUARTO MISTERO GAUDIOSO:

"LA PRESENTAZIONE DI GESù AL TEMPIO"

«Quando venne il tempo della loro purificazione, secondo la legge di Mosè, Maria e Giuseppe por-tarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, come è scritto nella legge del Signore: "Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore".

Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Si-meone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspet-tava il conforto di Dio. Prese tra le braccia il bam-bino Gesù e benedisse Dio: "I miei occhi hanno visto la tua salvezza! "».    (Lc 2)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, perché tutti i cristiani, in fe-deltà alla vocazione battesimale che li fa parteci-pi del sacerdozio di Cristo, sappiano offrire la lo-ro vita quotidiana come culto spirituale gradito a Dio.

CLAUSOLA: ...luce per illuminare le genti.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUINTO MISTERO GAUDIOSO:

"IL RITROVAMENTO DI GESù AL TEMPIO"

«I genitori di Gesù si recavano tutti gli anni a Ge-rusalemme per la festa di Pasqua.

Quando Gesù ebbe dodici anni, vi salirono di nuo-vo secondo l'usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fan-ciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero.

Dopo tre giorni lo trovarono nel Tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li interrogava e li ascol-tava. Sua madre gli disse: "Figlio, tuo padre ed io, angosciati, ti cercavamo".

Ed egli rispose: "Perché mi cercavate? Non sa-pete che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?"». (Lc 2)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, perché i genitori e gli educa-tori aiutino le persone a loro affidate a risponde-re in pienezza alla loro vocazione e non ostacoli-no eventuali chiamate alla vita sacerdotale e con-sacrata.

CLAUSOLA: ...che fa la volontà del Padre.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio, Salve Regina.

 

MISTERI DOLOROSI

PRIMO MISTERO DOLOROSO:

"GESù AGONIZZA NELL'ORTO DEL GETZEMANI"

«Gesù se ne andò con i suoi discepoli oltre il tor-rente Cedron, dove era un podere nel quale entrò lui insieme con i suoi discepoli.

Allora disse: "L'anima mia è tristissima da mo-rirne; rimanete qui e vegliate con me".

E andando un poco innanzi, si gettò a terra e pre-gava dicendo: "Padre mio, se è possibile passi da me questo calice; tuttavia, non come voglio io, ma come vuoi tu!- ». (Mt 26)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché ogni Cristiano nella pre-ghiera trovi continuamente la forza di compiere con disponibilità la volontà del Padre.

CLAUSOLA: ...che prega il Padre.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

SECONDO MISTERO DOLOROSO:

"LA FLAGELLAZIONE DI GESù"

«Pilato uscì dal Pretorio e disse ai Giudici: "Io non trovo in lui nessuna colpa. Vi è tra noi l'u-sanza che io vi liberi uno per la Pasqua: volete dun-que che io vi liberi il re dei Giudei?".

Allora essi gridarono di nuovo: "Non costui, ma Barabba!". Barabba era un brigante.

Allora Pilato fece prendere Gesù e lo fece fla-gellare». (Gv 18-19)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché quanti soffrono nel cor-po e nello spirito sappiano offrire le loro soffe-renze per la causa delle vocazioni di speciale con-sacrazione.

CLAUSOLA: ...umiliato e percosso.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

TERZO MISTERO DOLOROSO:

'L'INCORONAZIONE DI SPINE'

«Poi i soldati del governatore, condotto Gesù al Pretorio, radunarono intorno a lui tutta la corte. E spogliatolo, gli misero addosso una veste scar-latta; e intrecciata una corona di spine gliela po-sero in capo e una canna nella destra; poi, met-tendosi in ginocchio davanti a lui, lo schernivano dicendo: "Salve, o re dei Giudei!-

E sputandogli addosso prendevano la canna e lo percuotevano sul capo». (Mt 27)

INTENZIONE: Preghiamo Maria per tutti i vescovi, i sacerdoti, i missionari, i religiosi, le religiose e i laici per-seguitati per la fedeltà alla loro vocazione, per-ché dall'esempio di Cristo e dalla nostra preghie-ra trovino il coraggio per la perseveranza.

CLAUSOLA: ...incoronato di spine.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUARTO MISTERO DOLOROSO:

"LA SALITA DI GESù AL CALVARIO"

«E dopo averlo schernito, lo spogliarono della veste scarlatta, gli rimisero le sue vesti e lo condussero via per crocifiggerlo. Nell'uscire trovarono un uo-mo di Cirene, chiamato Simone, e lo costrinsero a portare la croce di Gesù.

E lo condussero al luogo detto GOLGOTA, che tradotto significa "luogo del cranio". Poi lo cro-cifissero. (Mt 27)

INTENZIONE: Preghiamo Maria per quanti portano eroicamen-te la croce della fedeltà alle scelte fondamentali della loro vita, perché possano anche nel dolore fare della loro vita un dono per la crescita di tut-ta la Chiesa.

CLAUSOLA: ...che porta la croce.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUINTO MISTERO DOLOROSO:

"LA MORTE DI GESù IN CROCE"

«Dopo questo sapendo che tutto era compiuto, af-finché si adempisse la Scrittura, Gesù disse: "Ho sete!" C'era là un vaso pieno d'aceto. Inzuppata una spugna nell'aceto e postala in cima a una can-na d'issopo, l'accostarono alla sua bocca. Quan-do ebbe preso l'aceto Gesù disse: "Tutto è com-piuto!" E di nuovo, mandando un alto grido, escla-mò: "Padre, nelle tue mani affido il mio spirito!". E detto questo spirò». (Gv 19, Lc 23)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, perché la fede in Gesù morto per la salvezza di tutti gli uomini, susciti in molti giovani il desiderio di donarsi agli altri nel sacer-dozio e nella vita consacrata.

CLAUSOLA: ... che muore per la nostra salvezza

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio, Salve Regina.

 

MISTERI GLORIOSI

PRIMO MISTERO GLORIOSO:

"LA RISURREZIONE DI GESù"

«Maria Maddalena, Maria madre di Giacomo, e Salome entrate nel sepolcro videro un giovane se-duto a destra, vestito di bianco e si spaventarono. Ma egli disse loro: "Non temete. Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso: è risorto, non è qui! ecco il luogo dove l'avevano posto. Andate dunque, dite ai suoi discepoli e a Pietro che Gesù vi precede in Galilea: là lo vedrete, come Egli vi disse!-». (Mc 16)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché i sacerdoti, i religiosi, le religiose e i laici consacrati testimonino con la vita la speranza che sgorga dalla Risurrezione di Cristo.

CLAUSOLA: ...che è risorto.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

SECONDO MISTERO GLORIOSO:

"L'ASCENSIONE DI GESù AL CIELO"

«Gli undici discepoli andarono in Galilea, su quella collina che Gesù aveva indicato. Quando lo vide-ro, lo adorarono. Alcuni, però, avevano dei dubbi. Gesù si avvicinò e disse: «A me è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Perciò andate, fate di-ventare miei discepoli tutti gli uomini del mondo; battezzateli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo; insegnate loro a ubbidire a tutto ciò che vi ho comandato. E sappiate che io sarò sem-pre con voi, tutti i giorni, sino alla fine del mondo». (Mt 28)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché ogni cristiano scopra ac-canto a sé la presenza di Gesù e di questa presen-za sia testimone per chi non avverte la vicinanza del Signore ed è perciò sfiduciato e deluso.

CLAUSOLA: ...che ascende al Padre suo.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

TERZO MISTERO GLORIOSO:

"LA DISCESA DELLO SPIRITO SANTO"

«Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, i discepoli si trovavano tutti nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo e riempì tutta la casa dove si trovavano.

Apparvero loro lingue come di fuoco che si divi-devano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo.

E cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere di esprimersi».

(At 2)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, che fu sempre docile all'opera dello Spirito Santo, perché ottenga ai ragazzi, agli adolescenti e ai giovani di rendersi disponibili ad accogliere i molti doni dello Spirito.

CLAUSOLA: ...che dona lo Spirito Santo.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUARTO MISTERO GLORIOSO:

"L'ASSUNZIONE DI MARIA VERGINE AL CIELO"

«Figlie di re stanno tra le tue predilette; alla tua destra la REGINA in ori di Ofir. Ascolta o Figlia, guarda, porgi l'orecchio, dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre. Al re piacerà la tua bellez-za. Egli è il tuo Signore: prostrati a Lui!

Con Lei le vergini compagne a te sono condotte; guidate in gioia ed esultanza, entrano insieme nel palazzo del Re!». (Sal 44)

INTENZIONE: Preghiamo Maria, che assunta in cielo è segno di sicura speranza e di consolazione, perché sosten-ga il cammino di chi si sta preparando a compie-re le scelte fondamentali della propria vita.

CLAUSOLA: ... che ti vuole accanto a sé nella gloria.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio.

 

QUINTO MISTERO GLORIOSO:

"MARIA MADRE DELLA CHIESA"

«Apparve nel cielo un segno grandioso: una DON-NA vestita di sole con la luna sotto i suoi piedi e sul capo un corona di dodici stelle!». (Ap 12)

INTENZIONE: Preghiamo Maria perché si mostri ancora Madre della Chiesa, attraendo ragazzi, adolescenti e gio-vani all'ideale della vocazione sacerdotale e con-sacrata.

CLAUSOLA: ...che ti vuole nostra Madre Regina.

Padre nostro, Ave Maria (per 10 volte) Gloria, Gesù mio, Salve Regina.

 

SALVE REGINA madre di misericordia, vita, dol-cezza e speranza nostra, salve. A te ricorriamo esu-li figli di Eva; a te sospiriamo gementi e piangen-ti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvo-cata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericor-diosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frut-to benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce vergine Maria.

PREGHIAMO PER IL PAPA: Padre nostro, Ave Maria, Gloria...

 

LITANIE LAURETANE

Signore, pietà.

Cristo, pietà.

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio, abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, abbi pietà di noi.

Spirito Santo, che sei Dio, abbi pietà di noi.

Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi.

Santa Maria, prega per noi.

Santa Madre di Dio,  prega per noi.

Santa Vergine delle vergini, prega per noi.

Madre di Cristo, prega per noi.

Madre  della Chiesa, prega per noi.

Madre della divina grazia, prega per noi.

Madre purissima, prega per noi.

Madre castissima, prega per noi.

Madre sempre vergine, prega per noi.

Madre immacolata, prega per noi.

Madre degna d'amore, prega per noi.

Madre ammirabile, prega per noi.

Madre del buon consiglio, prega per noi.

Madre del Creatore, prega per noi.

Madre del Salvatore, prega per noi.

Madre di misericordia, prega per noi.

Vergine prudentissima, prega per noi.

Vergine degna di onore, prega per noi.

Vergine degna di lode, prega per noi.

Vergine potente, prega per noi.

Vergine clemente, prega per noi.

Vergine fedele, prega per noi.

Specchio della santità divina, prega per noi.

Sede della Sapienza, prega per noi.

Causa della nostra letizia, prega per noi.

Tempio dello Spirito Santo, prega per noi.

Tabernacolo dell'eterna gloria, prega per noi.

Dimora tutta consacrata a Dio, prega per noi.

Rosa mistica, prega per noi.

Torre di Davide, prega per noi.

Torre d'avorio, prega per noi.

Casa d'oro, prega per noi.

Arca dell'alleanza, prega per noi.

Porta del cielo, prega per noi.

Stella del mattino, prega per noi.

Salute degli infermi, prega per noi.

Rifugio dei peccatori, prega per noi.

Consolatrice degli afflitti, prega per noi.

Aiuto dei cristiani, prega per noi.

Regina degli angeli, prega per noi.

Regina dei Patriarchi, prega per noi.

Regina dei Profeti, prega per noi.

Regina degli Apostoli, prega per noi.

Regina dei Martiri, prega per noi.

Regina dei veri cristiani, prega per noi.

Regina dei Vergini, prega per noi.

Regina di tutti i Santi, prega per noi.

Regina concepita senza peccato originale, prega per noi. Regina assunta in cielo, prega per noi.

Regina del santo Rosario, prega per noi.

Regina della Pace, prega per noi.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio. E saremo degni delle promesse di Cristo.

 

INVOCAZIONI MARIANE

Alle litanie si può rispondere con una delle seguenti invocazioni

Aiutaci a conoscere Gesù

Donaci tuo Figlio

Guida il nostro cammino

Prega per noi

Madre di Dio,

Madre del Signore,

Madre dell'Autore della Vita,

Madre della Chiesa,

Madre della misericordia,

Madre della grazia,

Madre che conduce i suoi figli peccato,

Madre santa,

Madre amorosissima,

Vergine obbediente e fedele,

Vergine in ascolto,

Vergine in preghiera,

Vergine madre,

Vergine offerente,

Vergine addolorata,

Vera sede della Sapienza,

Via che conduce al Cristo,

Vero tempio di Dio,

Vittoria della speranza sull'angoscia,

Vittoria della comunione sulla solitudine,

Vittoria della pace sul turbamento,

Assunta in cielo,

Ausiliatrice e avvocata,

Consolatrice degli afflitti,

Cooperatrice del Redentore,

Donna nuova,

Donna forte,

Donna umile e povera,

Dimora dello Spirito di Dio,

Maestra di vita spirituale,

Modello di vita evangelica,

Prima e perfetta seguace di Cristo,

Regina di misericordia,

Rifugio dei peccatori,

Salute degli infermi,

Santuario dello Spirito Santo,

Speranza dei cristiani,

Vera nostra sorella.

 

L'Angelo del Signore portò l'annunzio a Maria.

Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo Ave Maria...

Ecco l'ancella del Signore.

Sia fatto di me secondo la tua parola. Ave Maria...

E il Verbo si fece carne. E abitò fra noi. Ave Maria...

Prega per noi, santa Madre di Dio. Affinché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

 

PREGHIAMO: Infondi, o Signore, la tua grazia nelle nostre anime affinché, come per l'annunzio dell'Angelo abbiamo co-nosciuto l'Incarnazione di Cristo, tuo Figlio, così per la sua pas-sione e la sua Croce, giungiamo alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre... (Tre volte)

 

REGINA DEL CIELO, rallegrati, alleluja!

Perché Colui che ti fu affidato di portare, alleluja!

è risorto come aveva detto, alleluja!

Prega per noi il Signore, alleluja!

Gioisci e rallegrati Vergine Maria, alleluja!

Perché il Signore è veramente risorto, alleluja!

 

PREGHIAMO: O Dio, che con la resurrezione del Figlio tuo, nostro Signore Gesù Cristo, ti sei degnato di rallegrare il mon-do, concedi, te ne preghiamo, che per mezzo della Madre sua, la Vergine Maria, possiamo giungere ai gaudi della vita eterna. Per lo stesso Cristo nostro Signore. Amen!

 

CANTICO DELLA BEATA VERGINE (Lc 1, 46-SS)

Esultanza dell'anima nel Signore

L'anima mia magnifica il Signore

e il mio spirito esulta in Dio, mio perché ha guardato l'umiltà della sua

D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio,

ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni,

ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati,

ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri,

ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre. Gloria al Padre e al Figlio

e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

Preghiere a Maria per le vocazioni

O Maria, Madre di Dio, Madre della Chiesa, af-fidiamo a Te la nostra vita, a Te, che hai accolto con fedeltà assoluta la Parola di Dio e ti sei dedi-cata al suo progetto di salvezza e di grazia, ade-rendo con totale docilità all'azione dello Spirito Santo.

Noi ti preghiamo di guardare alla indigenza dei tuoi figli, come hai fatto a Cana, quanto Ti sei pre-sa a cuore la situazione di quella famiglia. Oggi, l'indigenza più grande di questa tua famiglia è quel-la delle vocazioni presbiterali, diaconali, religio-se e missionarie. Raggiungi dunque, con la tua «on-nipotenza supplice», il cuore di molti nostri fra-telli, perché ascoltino, intendano, rispondano al-la voce del Signore. Ripeti loro, nel profondo della coscienza, l'invito fatto ai servi di Cana: «Fate tutto quello che Gesù vi dirà».

Giovanni Paolo II

 

Maria, Madre di Cristo

e Madre della Chiesa nel prepararci alla missione evangelizzatrice

che ci spetta continuare, allargare e perfezionare, pensiamo a Te.

Ma in modo speciale pensiamo a Te per il modello perfetto

di azione e di grazie

che è l'inno che cantasti, quando tua cugina, santa Elisabetta,

ti ha proclamata

la più felice tra le donne.

Non ti sei fermata nella tua felicità, hai pensato all'umanità intera.

Hai pensato a tutti. Ma hai assunto

una chiara scelta per i poveri,

come tuo Figlio avrebbe fatto dopo. Che vi è in Te,

nelle tue parole, nella tua voce, che annunzi il Magnificat

la destituzione dei potenti

e l'innalzamento degli umili, la sazietà di chi ha fame

e lo svuotamento dei ricchi,

e nessuno osa giudicarTi sovversiva o guardarTi con sospetto?

Prestaci la tua voce, canta con noi!

Domanda al Tuo Figlio che in tutti noi si realizzino, pienamente,

i piani del Padre!

Dom Helder Camara

 

Donarsi a te, Signore, con tutti noi stessi ci sem-bra difficile: quasi pensiamo di perdere qualcosa. Metti nel nostro cuore, come nel cuore di Maria, un amore instancabile che superi gli egoismi e ogni paura. Suscita nella tua Chiesa tante persone che sappiano amarti con cuore indiviso, nella gioia di una vocazione verginale.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

G. Basadonna, in «Madonna della Fede» Ed. Ancora pagg. 100-101

 

Preghiera al Padre per le vocazioni

Padre della Vita,

Tu ci hai fatti come un prodigio chiamandoci per nome a condividere il Tuo Regno d'amore che ogni giorno costruisci per noi. Tuo Figlio Gesù è la via perché attraverso la Sua Croce possiamo giungere alla vita piena. Il Tuo Spirito d'Amore ci insegni a custodire i Tuoi doni perché ognuno di noi sappia essere Tuo figlio là dove Tu lo vuoi.

Tra noi, tua Chiesa, chiama sempre persone che si consacrino totalmente a Te, uomini che annunciando la Tua Parola e spezzando il Tuo Pane per il mondo gridino a tutti che nulla potrà mai separarci dal Tuo Amore. Amen.

 

SEGNO DI SPERANZA

«All'uomo contemporaneo, non di rado tormentato tra l'an-goscia e la speranza; prostrato dal senso dei suoi limiti e as-sillato da aspirazioni senza confini; turbato nell'animo e di-viso nel cuore, con la mente sospesa dall'enigma della mor-te; oppresso dalla solitudine mentre tende alla comunione, preda della nausea e della noia, la Beata Vergine Maria, con-templata nella sua vicenda evangelica e nella realtà che già possiede presso Dio, offre una visione serena e una parola rassicurante: la vittoria della speranza sull'angoscia, della co-munione sulla solitudine, e della pace sul turbamento, della gioia e della bellezza sul tedio e la nausea, delle prospettive eterne su quelle temporali, della vita sulla morte».

Paolo VI