LO SCAPOLARE DEI PASSIONISTI

Che cos'è. - E' la riproduzione, su stoffa di lana nera, dell'emblema dei Passionisti, mostrato al Fon-datore della Congregazione, S. Paolo della Croce, dalla Vergine SS. Sullo sfondo. nero, c'è un cuore in bian-co, sormontato da una croce e con le parole: JESU XPI (Christi) PASSIO = Passione di Gesù Cristo.

 

Quali effetti produce. - Ricevendo ed indossan-do lo Scapolare della Passione, simbolo dell'abito dei Passionisti, si è affiliati spiritualmente all'Istituto e si partecipa ai meriti delle preghiere e delle opere buone che si compiono dai Passionisti di tutto il mondo.

 

Obblighi. - Non c'è altro obbligo che di indos-sare lo Scapolare, dopo averne ricevuto l'imposizio-ne con apposito rito che si riporta qui sotto.

Lo Scapolare può essere sostituito da una meda-glina riproducente da un verso l'immagine della Ma-donna e dall'altro l'immagine del S. Cuore di Gesù. Se lo Scapolare dovesse perdersi o gualcirsi, si può sostituire con altro Scapolare, senza bisogno di altra benedizione.

Si esortano gli affiliati a vivere lo spirito pas-sionista col frequente ricordo della Passione di Gesù Cristo e della Vergine SS. Addolorata, con la recita della Coroncina delle cinque Piaghe, con la pratica della Via Crucis, o con la recita di 5 Pater, Ave, Glo-ria alla Passione del Signore e delle giaculatorie sul-la Passione.

 

Rito dell'imposizione dello Scapolare della Passione

Il Missionario, indossando cotta e stola rossa, dice:

V.) Il nostro aiuto è nel nome del Signore.

R) Egli ha fatto cielo e terra.

V.) Il Signore sia con voi.

R) E con il tuo spirito.

 

Preghiamo.

O Signore Gesù Cristo, che, per la redenzione del mondo, hai voluto nascere, essere circonciso, ri-provato dai Giudei, - tradito da Giuda traditore, le-gato e condotto al sacrificio come un agnello inno-cente, presentato in modo indecente davanti ad An-na, Caifa, Pilato ed Erode, accusato da falsi testi-moni, tormentato da flagelli e vituperi, coperto di sputi, coronato di spine, schiaffeggiato, percosso con la canna, velato nella faccia, spogliato, confitto alla croce con i chiodi e ferito dalla lancia: Tu, o Signo-re, per queste tue santissime pene e per la santa Cro-ce e la tua morte, illumina l'intelligenza di questo (a) tuo (a) servo (serva), infiammane la volontà, af-finché inondato (-ta) dalla dolcezza del tuo amore, sparga continuamente lacrime di compunzione, ti ami con tutta la forza e compia con tutto l'amore ciò che a te piace. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

R.) Amen.

V.) Il nostro aiuto è nel nome del Signore.

R.) Egli ha fatto cielo e terra.

V.) Sia benedetto il nome del Signore.

R.) Ora e sempre.

V.) Signore, ascolta la mia preghiera.

R.) E il mio grido giunga a te.

V.) Il Signore sia con voi.

R.) E con il tuo spirito.

 

Preghiamo.

O Signore Gesù Cristo, che ti sei degnato di prendere le fattezze della nostra natura mortale, ti pre-ghiamo umilmente che ti degni di benedire e san-tificare questo indumento, che fu istituito per ricor-dare la tua Passione e Morte, affinché questo (a) tuo (a) servo (a) che lo indosserà, fatto partecipe della medesima Passione, meriti di conseguire la tua eter-na gloria. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

R.) Amen.

 

Il Sacerdote asperge lo Scapolare con l'acqua benedetta, poi l'impone, dicendo:

 

Ti vesta il Signore dell'uomo nuovo, affinché, pro-tetto da questo lugubre segno, tu possa guardare con-tinuamente a Gesù che le mani degli empi confissero alla croce, e lo pianga come si suol piangere la morte del primogenito.

R.) Amen.

 

Ed io, con la facoltà concessami, ti rendo parte-cipe di tutti i beni spirituali che per privilegio Apo-stolico ha la Congregazione della Passione del nostro Signore Gesù Cristo: nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo.

R.) Amen.

 

Alla fine il Missionario esorta a ricordare spesso la Passione del Signore.

Se l'imposizione è fatta a più persone, si adope-ra la forma plurale.

Lo Scapolare può essere imposto anche alla Be-nedizione solenne dell'ultimo giorno della Missione: nel qual caso non occorre alcuna formula particola-re, restando benedetto e imposto con la formula del-la Benedizione.

All'uso dello Scapolare, come all'uso di altri og-getti di pietà (Crocifisso o croce, corona, medaglia) è annessa l'indulgenza parziale (M. I., n. 35).