VIA CRUCIS MARIANA

Preghiera

Signore Gesù, Tu ami il figlio smarrito e mi ac-cogli nelle tue braccia e nelle tue mani, ti metto il mio cuore e l'anima mia e tutto l'essere mio. Disponi di me ciò che tu vuoi che io faccia. Guariscimi dal peccato e da ogni male. Amen.

 

PRIMA STAZIONE- Gesù è condannato a morte

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Disse loro Pilato: "Che farò dunque di Gesù chiamato il Cristo?". Tutti gli risposero: "Sia crocifisso!". Ed egli aggiunse: "Ma che male ha fatto?" Essi allora urla-rono: "Sia crocifisso!': Pilato visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, presa dell'acqua, si lavò le mani davanti alla folla: "Io non sono responsabile, disse, di questo sangue; vedetevela voi!': E tutto il popolo rispose: "Il suo sangue ricada sopra di noi e sopra i nostri figli"' Allora rilasciò loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò ai soldati perchè fosse crocifisso. Mt 27:22-23,26

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

SECONDA STAZIONE -Gesù è caricato della Croce

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Allora i soldati del governatore condussero Gesù nel pretorio e gli radunarono attorno tutta la coorte. Spogliatolo, gli misero addosso un manto scarlatto e, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo, con una canna nella destra; poi mentre gli si inginocchiavano davanti, lo schernivano: "Salve, re dei Giudei!': E sputandogli addosso, gli tolsero di mano la canna e fo percuotevano sul capo. Dopo averlo così schernito, lo spogliarono del mantello, gli fecero indossare i suoi vestiti e lo portarono via per crocifig-gerlo. Mt 27: 27-31

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

TERZA STAZIONE- Gesù cade per la prima volta

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori e noi lo giudicavamo casti-gato, percosso da Dio e umiliato. Egli è stato trafitto per i nostri delitti, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti. Noi tutti eravamo sperduti come un gregge, o nuno di noi seguiva la sua strada; il Signore fece ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti. Is 53:4-6      .

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

QUARTA STAZIONE- Gesù incontra sua madre

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: "Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima':.. ... Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. Lc 2: 34-35, 51

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

QUINTA STAZIONE -Simone di Cirene aiuta Gesù a portare la Croce

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Mentre lo conducevano via, presero un certo Simo-ne di Cirène che veniva dalla campagna e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesù. Lo seguiva una gran folla di popolo e di donne che si battevano il petto e facevano lamenti su di lui. Lc 23: 26-27

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

SESTA STAZIONE -La Veronica asciuga il volto di Gesù

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

è cresciuto come un virgulto davanti a lui e come una radice in terra arida. Non ha apparenza né bellezza per attirare i nostri sguardi, non splendore per provare in lui diletto. Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che ben conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre la faccia, era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima. Is 53: 2-3

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

SETTIMA STAZIONE- Gesù cade per la seconda volta

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Io sono l'uomo che ha provato la miseria sotto la sferza della sua ira. Egli mi ha guidato, mi ha fatto camminare nelle tenebre e non nella luce. Ha sbarrato le mie vie con blocchi di pietra, ha ostruito i miei sentieri. Mi ha spezzato con la sabbia i denti, mi ha steso nella polvere. Lam 3: 1-2, 9,15

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

OTTAVA STAZIONE Gesù consola le donne di Gerusalemme

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Ma Gesù, voltandosi verso le donne, disse: "Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me, ma pian-gete su voi stesse e sui vostri figli. Ecco, verranno giorni nei quali si dirà: Beate le sterili e i grembi che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato. Allora cominceranno a dire ai monti: Perché se trattano così il legno verde, che avverrà del legno secco? . Lc 23: 28-31

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

NONA STAZIONE -Gesù cade per la terza volta

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

è bene per l'uomo portare il giogo fin dalla giovi-nezza. Sieda costui solitario e resti in silenzio, poiché egli glielo ha imposto; cacci nella polvere la bocca, forse c'é ancora speranza; porga a chi lo percuote la sua guancia, si sazi di umiliazioni. Poiché il Signore non rigetta mai... Ma, se affligge, avrà anche pietà secondo la sua grande misericordia. Lam 3:27-32

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

DECIMA STAZIONE- Gesù è spogliato delle vesti

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Giunti a un luogo detto Gòlgota, che significa luogo del cranio, gli diedero da bere vino mescolato con fiele; ma egli, assaggiatolo, non ne volle bere. Dopo averlo quindi crocifisso, si spartirono le sue vesti tirandole a sorte. E sedutisi, gli facevano la guardia. Mi 27: 33-36

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

UNDICESIMA STAZIONE- Gesù è inchiodato sulla Croce

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Erano le nove del mattino quando lo crocifissero. E l'iscrizione con il motivo della condanna diceva: Il re dei Giudei. Con lui crocifissero anche due ladroni, uno alla sua destra e uno alla sinistra. Mc 15: 25-27

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

DODICESIMA STAZIONE- Gesù muore sulla Croce

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio si fece buio su tutta la terra. Verso le tre, Gesù grido a gran voce: "Elì, Eli, lemà sabactàni?"; che significa: "Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?': Uden-do questo, alcuni dei presenti dicevano: "Costui chiama Elia': E Gesù, emesso un alto grido, spirò. Mt 27: 45-47, 50

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

TREDICESIMA STAZIONE -Gesù è deposto dalla Croce

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Il centurione e quelli che con lui facevano la guardia a Gesù, sentito il terremoto e visto quel che succedeva, furono presi da grande timore e dice-vano: "Davvero costui era Figlio di Dio!': C'erano anche là molte donne che stavano a osservare da lontano; esse avevano seguito Gesù dalla Galilea per servirlo. Mt 27: 54-55

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

QUATTORDICESIMA STAZIONE- Gesù è deposto nel sepolcro

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Venuta la sera, giunse un uomo ricco, di Arimatea, chiamato Giuseppe, anche lui era diventato discepo-lo di Gesù. Egli andò da Pilato e chiese il corpo di Gesù. Allora Pilato ordinò che gli fosse consegnato. Giuseppe, prese il corpo di Gesù, lo avvolse in un candìdo lenzuolo e lo depose nella sua tomba nuova, che si era fatta scavare nella roccia; rotolata poi una grande pietra all'entrata del sepolcro, se ne andò. Mt 27: 57-60

Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore Siano impresse nel mio cuore!

Padre nostro che sei nei cieli...

 

Preghiera

Siamo qui, o Signore Gesù. Siamo venuti come i colpevoli ritornano al luogo del loro delitto, siamo venuti come colui che ti ha seguito, ma ti ha anche tradito, tante volte infedeli, siamo venuti per riconoscere il misterioso rapporto fra i nostri peccati e la tua passione: l'opera nostra e l'opera tua, siamo venuti per batterci il petto, per domandarti perdono, per implorare la tua misericordia, siamo venuti perché sappiamo che tu puoi, che tu vuoi perdonarci, perché tu hai espiato per noi; tu sei la nostra redenzione e la nostra speran-za. Preghiera di Paolo VI

Testi biblici dalla Via Crucis secondo il metodo SantAlfonso Maria de' Liguori