VIA LUCIS DI PASQUA 2013

Regia Confraternita Maria SS de' Sette Dolori - Parrocchia San Biagio Serra San Bruno VV

LE STAZIONI DELLA RISURREZIONE

PREGHIAMO:

TUTTI: La via crucis di Gesù continua nella via lucis, il crocifisso nel risorto. Se il dramma di Gesù fosse terminato con la morte, il mondo sarebbe rimasto per sempre avvolto nelle tenebre. Cristo risorto è la luce della vita, il Sole invitto del giorno senza tramonto, e nella sua luce infinita, - la luce della verità e dell'amore - gli uomini marciano verso l'eternità. Concedici, Padre santo, di percorrere con il tuo Figlio glo-rioso il cammino della luce.

Fa' che, contemplando la gloria e lo splendore di tuo Figlio, egli possa infonderci parte del Suo splendore per vivere tra gli uomini con l'espres-sione di chi è risorto. Te lo chiediamo, per lo stesso Gesù Cristo, Nostro Signore. Amen.

 

I tappa

GESù RISORGE DA MORTE

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

Per Lui e con Lui siamo chiamati a risuscitare, e portare in noi il seme crescente di vita eterna. Nella sua risurrezione alberga la nostra e la sua luce gloriosa ci fa luminosi e raggianti nei sentieri della vita. Cristo glorioso, faro di luce inesauribile, grazie per essere risuscitato, per essere luce perenne dell'uomo nelle sue tristezze e gioie. Grazie perché tuo Padre, ri-suscitandoti, benedisse la tua fe-deltà sino alla morte, e alla morte sulla croce.

Glorificami, Gesù, con la tua glo-ria, per essere figlio della Luce, e torcia che brilla in mezzo al mondo. Padre nostro...

 

II tappa

GESù RISORTO SI RIVELA A MARIA

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

Maria fu la prima graziata dalla ri-surrezione di suo figlio, all'alba del terzo giorno. Dove i vangeli tacciono, parla la certezza della fede e del cuore, parla l'amore fi-liale di Cristo risorto. La creatura più vicina a Cristo nella passione fu anche la prima a gioire della sua visione gloriosa. La speranza indi-struttibile di Maria ora è certezza luminosa e felice. Maria gioisce davanti al figlio glorioso con feli-cità di madre e di credente. Gioi-scono Maria e Gesù, occhi negli occhi, dell'incontro felice e pieno di mistero. Con lo sguardo Gesù rende partecipe Maria, sua madre, della felicità infinita della vita immortale, che, inondando la sua anima, perdura nel tempo e al di là del tempo. La presenza di Gesù si è dissolta. Maria rimane assorta, come in estasi. Dalla sua intimità sale, fragrante, verso il cielo un canto di lode: la mia anima magnifica il Signore, vincitore della morte, e il mio spirito esulta di giubilo nel mio figlio glorificato, salvatore dell'intera umanità. Padre nostro...

 

III tappa

GESù RISORTO E' ANNUNCIATO DAGLI ANGELI

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

Le donne, di mattina presto, anda-rono al sepolcro, e trovarono spo-stata la pietra dell'entrata. Timorose e trepidanti vi si adden-trano. Due angeli risplendenti le colmano di stupore. Il corpo di Gesù non è nella tomba! Il sepolcro vuoto non è segno manifesto di risurrezione. Un evento reale, ma avvolto nel mistero, richiede una spiegazione di Dio stesso. Per mezzo di due suoi messaggeri an-nuncia alle donne intimorite il mi-stero inedito della risurrezione di suo Figlio. Dio ha manifestato il suo grande potere! Gesù è ormai l'eterno Vivente! Le donne fuggono dal sepolcro spaventate. L'espe-rienza sbalorditiva del mistero, per la quale non sono pronte, le fa am-mutolire. Preferiscono meditare, capire ciò che hanno visto e udito dall'angelo nell'oscurità del sepolcro. Ci sorprende il mistero e ammu-toliamo. Ma la missione ci sollecita!... Rendici, Signore, testimoni della tua risurrezione nel mondo in cui viviamo e dove tu ci hai inviato come apostoli per annunciare il trionfo della Vita. Padre nostro...

 

IV tappa

GESù RISORTO APPARE A MARIA MADDALENA

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

Maria Maddalena amava Gesù, e si recò al sepolcro per esprimergli il suo amore, ungendo il suo corpo inerte con profumi e aromi. Da-vanti alla tomba vuota il suo amore si è infervorato, e si rifiuta di abbandonare il luogo. Cristo risorto le va in-contro, ma lei lo scambia per il custode del giardino.

Cieco è davvero l'amore! -

Anche se molto puro, è un amore umano. Nell'incontro col risorto, l'amore di Maria sarà innalzato all'altezza della fede.

Gesù pronuncia il suo nome: Maria! La voce, il tono, l'accento sono in-confondibili. Maria rivive esperienze indimenticabili, uniche. Solo Gesù Cristo può pronunciare il suo nome in quella manierai E il profumo del gaudio, pervaso d'amore e di fede, inonda tutto il suo essere.

E' il gaudio nuovo di Cristo glorioso. Gesù Cristo, Maria Maddalena fu una donna che ti amò con cuore grato e generoso, nella vita, nella morte, e nella risurrezione. Dacci la difficile scienza dell'amore, che ci conduca alle vette divine, colmi di fede, di gioia e gratitudine. Padre nostro...

 

V tappa

GESù RISORTO E' ANNUNCIATO DA MARIA MADDALENA

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo.

 

E' arrivata al cenacolo. Senza paura, con sommo gaudio, dice agli apo-stoli: "Ho visto il Signore e mi ha detto così: Salgo al Padre mio e Padre vostro, al Dio mio e Dio vo-stro". Annuncio inaudito per gli apo-stoli e per qualsiasi uomo! Annuncio più che da indagare da credere, go-dere, comunicare, vivere. E ciò che fecero gli apostoli. è ciò che dob-biamo fare oggi noi cristiani. Tu ci hai chiamati, Cristo glorioso, a essere testimoni della tua risurrezione in un mondo soddisfatto di sé e delle sue conquiste, non poche volte dimentico dell'uomo nuovo, che Tu ci hai rivelato con la tua Pasqua. Facci testi-moni consapevoli, veraci, come Maria Maddalena, davanti ai cristiani e ai non cristiani, della tua vita risorta ed eternamente gloriosa. Padre nostro...

 

VI tappa

GESù RISORTO APPARE AI DISCEPOLI DI EMMAUS

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

Dare certezza e speranza, infon-dere pace e consolazione, questa è la missione del risorto nelle ap-parizioni ai seguaci. Quale sarebbe stata la sorte dei due discepoli di Emmaus, se Cristo non si fosse mostrato loro? Gesù riconosce il cuore umano, sa che quei due discepoli hanno bisogno di un incontro reale con Lui, ri-sorto, e Gesù glielo concede con amore fraterno e con potere redentore. Da Gerusalemme a Em-maus! A due viandanti un po' malandati se ne affianca un terzo, uno sconosciuto. L'ultimo arri-vato mostra interesse per la conversazione. Parlavano di Gesù di Naza-ret. Non poteva essere altrimenti, visti gli eventi del venerdì nella Città Santa. Hanno seguito Gesù con sincerità e speranza, ma ora... Non è fa-cile per loro accettare l'annuncio gaudioso delle donne, né riconoscere il nuovo modo di Gesù di essere presente tra gli uomini. Padre nostro...

 

VII tappa

GESù RISORTO APPARE AGLI APOSTOLI NEL CENACOLO

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

«Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi». Il risorto è come un padre, come una madre, per i discepoli turbati, perplessi. Il risorto compie la sua missione, di infondere ai seguaci pace, gioia, consolazione, nello stesso luogo dove aveva cele-brato con loro la Pasqua e aveva of-ferto loro il suo corpo e il suo sangue redentori. Come ne ab-biamo bisogno anche noi degli efletti gloriosi della risurrezione! Lo stato di Cristo risorto è diverso dal nostro. Non lo si vede, bensì appare, si fa vedere. La sua umanità è la stessa e diversa, perché è stata glorificata. Improvvisamente, appare ai seguaci, e, improvvisamente, scompare senza lasciar traccia di fronte agli occhi attoniti, e il cuore palpita di amore e di emozione. Cristo in-fonde ai discepoli certezza di risurrezione, sublimazione dell'anima, senso di missione. Padre nostro...

 

VIII tappa

GESù RISORTO ASCENDE AL CIELO

C. Ti adoriamo, Gesù risorto, e ti benediciamo.

T. Perché con la tua Pasqua hai dato vita al mondo

 

Sulla cima del monte degli Ulivi da dove tante volte Gesù aveva contem-plato il sacro tempio, e la città santa di Gerusalemme, dal cui versante oc-cidentale, osannato dalla moltitudine, era sceso al Cedron per entrare dalla porta dorata nel recinto del tempio, come il rè Messia... ora conversa per l'ultima volta coi suoi discepoli prima di ritornare alla casa del Padre. Promette loro lo Spirito, il suo Spirito Santo! La forza che rinnova le anime battezzandole nel sangue di Cristo; il Vento che porta il messaggio fino ai confini del mondo. Lo Spirito della pace e della consolazione! Lo Spirito che eleva le anime dalla terra verso il ciclo! Gesù risorto se ne va, e ri-mane, nel nuovo tempio di coloro che ama, replicandosi in loro: nei loro piedi, nelle loro mani, nel loro spirito, nelle loro labbra. Come un cero di luce si perde il Signore tra le nubi, avendo ormai acceso il cero di tutti i suoi fratelli. Con le mani aperte li benedice, mentre loro, sospesi nel-l'estasi, restano immobili con lo sguardo fisso nel corpo ascendente di Gesù, loro Signore e loro Dio. Padre nostro...

 

Conclusione

Via lucis! Gesù Cristo è il nostro cammino di luce. Lo è dalla sua incar-nazione alla morte sul legno della croce. Lo è dalla sua risurrezione alla sua ascensione. Lo è, glorioso, dal ciclo, irradiando luminosità ad ogni uomo, ad ogni generazione, ad ogni epoca della storia, col suo corpo, con la sua anima, con la sua divinità. Lumen Christi! La luce di Cristo risorto penetra nel cuore dell'uomo con l'effusione dello Spirito il giorno di Pentecoste, penetra nella storia del mondo con la vittoria della Pasqua. Lo Spirito è il pontefice della Luce, da Cristo fino al cuore del cristiano. Vos estis lux mundi! Il cristiano è luce, luce di Cristo! Torcia che brilla nell'oscurità. Il cristiano è luce per il mondo, luce che sconfigge le te-nebre del male e le trasforma in luce di conversione, di grazia e santità. Camminando per la via della luce, che è Cristo risorto, viviamo nella luce della risurrezione, siamo fari di luce nel mare della storia, sconfig-giamo il male delle tenebre con il bene della Luce che irradia il Signore risorto. Così sia.

 

P. Il Signore sia con voi

A.e con il tuo spirito

P. Vi benedica....

A. Amen

P. Nella fede del Cristo risorto, andate in pace.

A. Rendiamo grazie a Dio